Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

'Vergognatevi': Spector contro i creatori dei giochi nel video della Casa Bianca

Quei titoli farebbero male all'industria

Videogames 2
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 09/03/2018
Il video pubblicato dalla Casa Bianca a margine dell'incontro tra il Presidente Trump e gli esponenti dell'industria dei videogiochi continua a suscitare reazioni contrastanti e polemiche.

Una voce decisamente fuori dal coro è quella del veterano dell'industry Warren Spector, che in una serie di tweet ha dichiarato che gli sviluppatori dei giochi inclusi nella clip "dovrebbero vergognarsi".

"Non credo che i giochi causino comportamenti violenti", ha spiegato il padre di Deus Ex ed Epic Mickey. "Neanche per un secondo. Comunque, il video mostrato alla Casa Bianca giovedì è semplicemente disgustoso".

"Ogni ripresa è colossalmente di cattivo gusto e tutti coloro associati a quei giochi dovrebbero vergognarsi. Ci fanno male".

In un secondo tweet, Spector ha offerto una precisazione aggiungendo che "non mi preoccupa la violenza nei videogiochi. Mi preoccupa un po' la glorificazione della violenza. Tanta di essa è gratuita (...), di cattivo gusto e ci danneggia di fronte agli hater".

Videogames 2

Videogames violenti: la replica degli sviluppatori a Spector


Lo sfogo di Warren Spector non ha lasciato indifferente la community degli sviluppatori, che lo ha 'affrontato' pubblicamente su Twitter in massa su questo tema.

Lynsey Graham, designer di Sniper Elite (uno dei giochi mostrati nel video), ha replicato che al contrario si sente "fiera" di quanto fatto sulla serie, sebbene la death cam al rallentatore la disturbi più nei titoli della serie principale che nello spin-off Nazi Zombie.

Randy Pitchford è stato meno diplomatico, e dall'alto della sua esperienza sulla serie Borderlands ha risposto commentando che a volte le "rappresentazioni" della violenza "a volte sono necessarie" e chiedendosi se Spector abbia mai letto Shakespeare o la Bibbia.

Vi lasciamo nuovamente il video in basso, girando anche a voi l'annosa questione: chi ha ragione in questa conversazione tra sviluppatori?



Fonte: PCGamesN
0 COMMENTI