Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Oculus Rift smettono di funzionare in tutto il mondo all'unisono

Colpa di un certificato scaduto

Oculus
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 07/03/2018
In queste ore sta succedendo qualcosa che avrebbe dell'incredibile se non fosse dolorosamente vero: i dispositivi Oculus Rift hanno smesso di funzionare in tutto il mondo all'unisono.

Sui visori è comparso il messaggio d'errore "Can't Reach Oculus Runtime Service" (o in alternativa "Failed to initialise with Oculus: Signature Invalid") fin da stamattina, qualcosa a cui a lungo Oculus non ha saputo dare risposta.

La community VR ha fatto un po' di indagini nel mentre, scoprendo che, a quanto pare, il colpevole sarebbe un certificato di sicurezza scaduto, contenuto nel file OculusAppFramework.dll.

Soltanto un'ora fa, su Twitter, il produttore è intervenuto sull'argomento, spiegando che "siamo a conoscenza di un problema che sta avendo un impatto sulla possibilità di usare il software di Rift, e stiamo lavorando per risolvere il problema".

Non è stato aggiunto quando sarà possibile avere un fix, ma intanto i giocatori hanno iniziato a disabilitare l'impostazione automatica della data e dell'orario, spostando questi ultimi parametri a pochi giorni fa.

In questo modo, l'headset è spinto a pensare che il certificato sia ancora correttamente in vigore, ma chiaramente potrebbero esserci problemi con altri aggiornamenti critici usciti dopo la data selezionata.

Un bel problema, per non dire una disattenzione molto grave, se consideriamo che Oculus Rift è il visore più popolare per la VR su Steam.

Oculus

Fonte: Eurogamer.net
0 COMMENTI