Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

The Evil Within 2, il game director spiega le missioni secondarie

Ricompense per vivere più a lungo, e non solo

The Evil Within 2
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 28/08/2017
John Johanas, game director di The Evil Within 2, ha discusso delle missioni secondarie in una recente intervista concessa a Game Informer.

Johanas ha spiegato che Union, la città al centro delle vicende del gioco, non sarà piena di sopravvissuti e quindi di missioni, ma in alcuni casi sarà possibile trovare persone che forniranno indizi o piccoli compiti.

Grazie alle ricompense ottenute sarà possibile sopravvivere un po' più a lungo: parliamo, infatti, di munizioni, cure e talvolta armi più potenti.

The Evil Within 2

Durante l'esplorazione, poi, sarà possibile usare il dispositivo di comunicazione di Sebastian per scovare delle "risonanze", che a volte porteranno a materiali utili, a volte condurranno negli angoli più oscuri degli incubi del protagonista.

Il lancio di The Evil Within 2 è previsto per ottobre. Potete leggere la nostra anteprima dalla Gamescom 2017 per farvi un'idea più chiara di come funzionerà.

Fonte: GamingBolt
0 COMMENTI