Nioh 2

Un secondo capitolo mostruoso!

A cura di GamesForum - 2 Aprile 2020 - 8:51

Autore della recensione: manuel99

Nioh 2 è da poco arrivato sugli scaffali. Il primo riscosse un discreto successo, per qualcuno forse inaspettato: questo secondo capitolo riuscirà a fare il bis? Vediamolo insieme.

Nioh 2 parte subito con una grande novità: un editor “quasi” infinito dove perderemo sicuramente un sacco di tempo a ricreare ciò che più ci piace. Una volta definito il nostro personaggio partiremo subito a bomba e ci ritroveremo nel bel mezzo di una guerra, scoprendo di essere dei mezzosangue, ovvero un essere nato da un umano ed uno Yokai.

La storia non è mai stato il punto più forte del gioco, e anche questa volta è lo stesso. Verremo catapultati nuovamente in una rivisitazione della storia del Giappone feudale carica di falsi miti e mitologia del posto. Insomma, non aspettatevi veramente nulla di troppo pretenzioso o con colpi di scena, seppur le cutscenes mi hanno tenuto incollato allo schermo egregiamente.

La campagna del gioco mostra tante somiglianze col primo titolo, sia per quanto riguarda l’impostazione, sia per nemici e posti simili. Anche questa volta troveremo ad attenderci un buon numero di missioni principali e tante, ma tante, missioni secondarie alle quali verranno aggiunte, di giorno in giorno, anche missioni Crepuscolo più difficili ma che danno anche accesso a maggiori ricompense quali armi, armature, oro, amrita o oggetti vari di vario livello.

La carne al fuoco in questo secondo capitolo è mostruosamente tanta, anche più del già ”grosso” primo capitolo, partendo dalla quantità delle missioni, e arrivando all’aggiunta di nuove armi e mostri vari, sia mob che boss. A tal proposito, ho trovato quest’ultimi poco ispirati come design ma comunque tutti con pattern differenti. La vera novità del gioco, però, è legata alla natura di mezzo Yokai del nostro protagonista. Grazie all’introduzione di una barra dell’anima, potremo usare le varie mosse dei nemici e perfino dei boss armonizzando i cosiddetti nuclei anima. Da ricordare anche il nuovo counter Yokai e ovviamente le trasformazioni in Yokai vere e proprie.

Nioh 2

Da sottolineare che nelle prime zone il gioco non è bilanciato molto bene, ma non voglio sbilanciarmi visto che sono uscite, e usciranno, varie patch, purtroppo, prima che si trovi la quadra ottimale. Per concludere il capitolo relativo al gameplay, ricordo che c’è l’online, che funziona come funzionava nel primo capitolo.

Sul comparto tecnico non gli si può dire veramente nulla: semplicemente mostruoso, soprattutto nelle scene animate. Da ricordare che anche qui, come nel primo, ritorna la possibilità di scegliere tra varie modalità a seconda che si vogliano prediligere le performance, la grafica, o avere un mix equilibrato. Nella mia prova non ho notato nessun calo di frame nonostante abbia giocato su PS4 base.

Colonna sonora eccellente, seppur spesso non ci facevo caso visto quanto fossi concentrato nell’abbattere i nemici che mi si presentavano davanti. Di ottima fattura anche il doppiaggio sia in giapponese che in inglese e la traduzione in italiano è ben fatta, complimenti al team.

Longevità ottima, la prima run mi è durata una trentina di ore ma se avete già giocato il primo capitolo saprete che il gioco vero inizia con il New Game+ e conseguente innalzamento della difficoltà, costruzione della propria build, etc.

+ Battle system
+ Contenutisticamente mostruoso
- Qualche riciclo di troppo
- Qualche problema di bilanciamento

8.5

In definitiva, Nioh 2 porta con sé un riciclo di nemici e di assets ma nonostante questo mi ha sempre tenuto incollato allo schermo ad ogni sessione di gioco. E’ un more of the same che è riuscito a migliorare l’aspetto migliore del capostipite ma al tempo stesso non è riuscito a perfezionare gli altri aspetti. Spero che con un eventuale terzo capitolo ciò avvenga, magari cambiando completamente ambientazione e cercando di bilanciare meglio qualche situazione. Il talento lo hanno, speriamo bene.




TAG: koei tecmo, nioh 2, team ninja