Miyamoto: non è vero che Nintendo è rimasta indietro su online e VR

Davanti agli investitori di Nintendo, Shigeru Miyamoto ha spiegato l'approccio della compagnia con i servizi online

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 8 Luglio 2019 - 14:38

Nintendo è nota per fare le cose rigorosamente a modo suo e questo potrebbe applicarsi anche al modo peculiare in cui in tutti questi anni ha sviluppato (o non-sviluppato) i servizi online per le sue console. Sull’argomento è intervenuto Shigeru Miyamoto, che di fronte agli investitori della compagnia di Kyoto ha risposto a chi ritiene che la grande N sia stata troppo lenta a seguire le evoluzioni di tecnologie come il gioco online, o la realtà virtuale.

Miyamoto ha spiegato:

No, non siamo rimasti indietro, né per quanto riguarda la realtà virtuale né per quanto riguarda i servizi online. Abbiamo lavorato su queste tecnologie fin dall’inizio e abbiamo sperimentato su entrambe in un certo numero di modi. In quel periodo, abbiamo valutato oggettivamente se queste tecnologie consentissero o meno ai nostri consumatori di avere un’esperienza di gioco godibile – e se fosse possibile offrirle ai costi adeguati. Dal momento che non rendiamo pubbliche queste informazioni fino a quando non esce un prodotto, potrebbe sembrare che siamo rimasti indietro.

Nintendo, insomma, ha tenuto in considerazione entrambe le tecnologie e ha deciso di agire in base alla sua filosofia e alle sue convinzioni. Effettivamente, qualche tempo fa dichiarò apertamente di aver scelto di non impegnarsi nel mondo della realtà virtuale poiché la ritiene una tecnologia “asociale”, in controtendenza con la sua idea di portare le persone a giocare insieme, anziché chiuderle ciascuna nel suo mondo di gioco.

Le parole di Miyamoto fanno seguito a quelle in cui lo stesso leggendario autore aveva detto la sua sul cloud, affermando di non aspettarsi che soppianti in toto le console tradizionali, in futuro. Di recente, Miyamoto-san ha anche parlato delle difficoltà sul mercato dei giochi di avventura nello stile di Professor Layton o Ace Attorney, che sono costosi e non sempre graditi al grandissimo pubblico.

Se poteste suggerire a Nintendo cosa migliorare nei suoi servizi online, cosa vorreste?

Fonte: IGN USA




TAG: nintendo software house, shigeru miyamoto