Recensioni degli utenti 3 min

Metro 2033 Redux

La Metro di Mosca ci attende

Autore della recensione: Vc3nZ_92

La serie di Metro è una di quelle serie che ho sempre voluto provare perché ha sempre avuto qualcosa che mi ha affascinato, ma al tempo stesso è sempre rientrata nella categoria dei recuperi a tempo perso, quando non avrei avuto altro da giocare e/o comprare. Fortunatamente quest’anno mi ci sono avvicinato, e non avrei potuto fare cosa migliore. Metro 2033 Redux è stato un vero fulmine a ciel sereno, un titolo che mi ha divertito ad ogni passo, ed ogni sessione di gioco mi ha stupito sempre più rispetto alla precedente. Andiamo più nel dettaglio, affinché capiate il perché ne sia rimasto così entusiasta.

Ludicamente, è uno dei titoli con il gameplay più immersivo che abbia mai giocato, per due motivi: quasi ogni azione avviene in tempo reale, senza che il gioco vada in ‘pausa’, e soprattutto, il gioco è pieno di queste azioni, che sia indossare e togliere la maschera anti-gas, pulirla, ricaricare manualmente la torcia, controllare la riserva d’aria sull’orologio multifunzione, etc., che possono sembrare inutili in prima battuta, ma che aumentano l’immersione in modo esagerato, proprio perché il videogiocatore deve eseguirle materialmente in prima persona. Esiste inoltre una modalità Ranger, che toglie anche i pochi aiuti visivi della modalità standard ed amplia ancora di più il senso di immedesimazione.

Il gunplay vero e proprio è pesante, anche per non rompere quanto appena descritto, e sinceramente l’ho trovato veramente funzionale. Magari ai giocatori di FPS più standard potrà sembrare un po’ rigido ma a me, che non gioco molti titoli del genere, non ha dato per nulla fastidio. Da sottolineare che anche in questo caso c’è una piccola personalizzazione: a inizio gioco infatti potremmo scegliere tra modalità Sopravvivenza, con movimenti più rigidi e meno risorse e Spartano, che alleggerisce un tantino il tutto e fa l’occhiolino a un sistema più classico.

La varietà è sublime: ogni sezione è diversa dall’altra e non saremo mai sopraffatti dalla noia, anzi. Inoltre, ai cunicoli claustrofobici della metro moscovita si alterneranno zone più ampie con un ottimo level design che permette di scegliere diverse strade e diversi approcci, soprattutto nelle zone presidiate dagli esseri umani, e non parliamo solo di approcci classici del genere, ma anche approcci più stealth, letali o meno che siano, o ancora approcci misti.

A tal proposito, volevo aprire una parentesi sull’IA umana dei nemici: a volte sono indemoniati, a volte sono stupidissimi. Non ho capito la discriminante sinceramente, ma a volte potrebbero crearsi delle situazioni goffe e buffe (l’IA amica invece è perfetta). Ma a livello di varietà il difetto vero, per il sottoscritto, è dovuto alle scarse tipologie di mostruosità e soprattutto alla mancanza di boss fight vere e proprie.

Lato narrativo, la lore è qualcosa di sublime, anche grazie al fatto che il titolo sia tratto dall’omonimo romanzo. Anche la trama del gioco si segue bene ed è affascinante, il problema è che è raccontata in modo molto frammentario e non si riesce mai a creare pathos. A questo aggiungiamoci il mutismo di Artyom, il nostro protagonista, e il risultato che ne viene fuori è solo buono, ed è un peccato, perché con le premesse e con l’atmosfera che si respira si poteva fare molto meglio.

Sul versante tecnico è stato fatto un lavoro eccellente. Vorrei sottolineare che il Metro 2033 originale è un titolo del 2010, e questa versione Redux più che un remaster, è un vero è proprio rifacimento con tutti gli assets del sequel Last Light. Il colpo d’occhio ancora oggi è sublime, con effetti di luce e particellari veramente spettacolari. L’unica cosa che stona sono i modelli dei personaggi, veramente spigolosi e fuori contesto. Tecnicamente gira tutto a 60 fps senza un minimo problema. Anche il comparto sonoro è promosso, con effetti ambientali e colonna sonora d’altissimo livello. Peccato solo per il doppiaggio italiano, poco espressivo e con 3 doppiatori in croce.

+ Immersione senza pari
+ Atmosfera sublime
+ Lavoro di rifacimento eccelso
+ Varietà ludica ottima…
– … seppure qualche tipologia di mostro in più non avrebbe guastato
– Mancanza di boss fight
– IA nemica non sempre impeccabile

8.5

In definitiva, un vero gioiello che consiglio a tutti i videogiocatori. Uno dei titoli più immersivi e d’atmosfera degli ultimi anni, tirato a lucido in modo stupefacente su PS4, che purtroppo viene sempre poco considerato. Anche io stesso, nonostante abbia sempre voluto provarlo, non l’ho fatto fino a che la mia dolce metà non me lo ha regalato, e non posso che ringraziarla di cuore.