Recensioni degli utenti 2 min

Kingdom of Arcadia

Disperso ad Arcadia

Questo è un contenuto creato dalla community degli utenti del forum di SpazioGames.it e pertanto non è rappresentativo della testata giornalistica SpazioGames.it, né della sua redazione.

Kingdom of Arcadia, titolo pubblicato da Eastasiasoft, al contrario di quanto dicono le descrizioni sui vari store digitali che lo classificano come un metrodivania, è in realtà un platform che si rifà ai classici anni 90 senza però la profondità tipica di determinati esponenti del genere, e senza nemmeno il livello di sfida tipico di quegli anni.

Cominciamo col dirlo subito, Kingdom of Arcadia è un giochino, non aspettatevi grandi cose: le poche cose che fa, le fa anche bene, si lascia giocare, tuttavia è veramente troppo corto. Il gioco è terminabile in un paio di ore, in un pomeriggio avrete visto tutto. Nello specifico, dovremo affrontare venti livelli, con alcune sezioni extra/nascoste e i boss, che sono fatti bene, con molti pattern di attacco e tutti molto vari. Il gioco è quindi strutturato a livelli, proprio per questo non riesco a capire perché viene spacciato come un metroidvania. Bisogna comunque sottolineare che il gioco viene venduto a soli 6€ ed è anche cross-buy PS4/PS5.

L’impianto ludico è molto semplice: possiamo saltare e attaccare, corpo a corpo o con armi da lancio. I nemici possono essere anche evitati, ma conviene eliminarli per cercare le zone nascoste dei livelli con calma e senza disturbo. E’ presente un elementare sistema di sviluppo del personaggio, con i classici aumenti alla vita, all’attacco, etc. da effettuare spendendo la valuta di gioco.

Le boss fight sono la parte migliore del pacchetto

Il platforming anche non è nulla di trascendentale, tuttavia nelle fasi più avanzate determinate sezioni possono regalare piccole soddisfazioni, dato che è richiesto un minimo di velocità di esecuzione, anche a causa delle tante trappole e degli attacchi nemici.

Il pretesto narrativo è molto semplice. Il protagonista, un ragazzino dell’epoca moderna, viene risucchiato da un vecchio cabinato all’interno di una sala-giochi, e viene trasportato in un mondo medievale in cui ricoprirà il ruolo del classico cavaliere senza macchia e senza paura.

Graficamente il gioco sfoggia una pixel art molto carina, tuttavia le animazioni sono veramente poche e il colpo d’occhio in movimento a volte può far storcere il naso. La colonna sonora è composta da una traccia che va in loop per tutto il gioco. Fortunatamente non da fastidio, ma ovviamente avremmo preferito qualcosa di meglio.

VOTO: 6

Kingdom of Arcadia è il classico giochino da spararsi tutto d'un fiato tra due progetti più grossi e ambiziosi, il giochino che permette di riprendere fiato dopo una grande avventura videoludica e permettere di ricaricarsi prima della successiva. Consigliato anche ai cacciatori di trofei grazie alla facilità con cui è ottenibile il platino.

Pro

  • Stile carino
  • Boss soddisfacenti

Contro

  • Troppo elementare
  • Dura veramente troppo poco