Fiorentina – Inter | Formazioni per il FUT Match

La partita tra Fiorentina ed Inter è molto delicata considerando la delicata situazione in casa nerazzurra. I viola invece vogliono continuare ad aggrapparsi al sogno Europa League distante solo 3 lunghezze.

By |23/02/2019|Categories: In Evidenza, Rubriche|Tags: , |

Tra i numerosi incroci che spiccano nel girone di ritorno del campionato Serie A, la 25a giornata pone sotto i riflettori il big match di domenica sera tra Fiorentina ed Inter, una sfida importante considerando i sogni europei dei rispettivi team. L’Inter vuole assolutamente consolidare il terzo posto, sperando anche di afferrare il Napoli secondo, per avere un biglietto diretto per la prossima Champions League. La Fiorentina invece con una vittoria potrebbe agguantare il filone di squadre pronte a lottare almeno per un posto in Europa League. Molto più di un semplice match sia per i tifosi sia per gli addetti ai lavori; abbiamo quindi deciso di analizzare, secondo le probabili formazioni, le condizioni delle due squadre basandoci sulle valutazioni aggiornate di FIFA 19 ULTIMATE TEAM e provare ad estrapolare qualche curiosa considerazione finale.

Fiorentina-Inter

Fiorentina 4-3-3 (3)

Dopo aver sconfitto in rimonta e nettamente la Spal, Pioli è deciso ad allungare la striscia positiva schierando una Fiorentina aggressiva e pronta a letali ripartenze. In porta Lafont (90) è supportato da un reparto difensivo composto da 4 uomini chiamati a tenere la porta inviolata: Ceccherini (72), Milenkovic (73), Vitor Hugo (76) e Biraghi (75). Il centrocampo a 3 molto stretto per limitare il fraseggio avversario e vede come interpreti Benassi (77), E. Fernandes (71) e Veretout (78), con l’italiano essenziale per garantire anche una certa qualità della manovra durante il possesso palla. Il tridente d’attacco vede il ritorno dei migliori interpreti a disposizione nei rispettivi ruoli, con Chiesa (81) e Muriel (83) all’esterno pronti all’evenienza ad accentrarsi e trovare il tiro, e Simeone che ritrova il campo da titolare dopo il goal segnato entrato dalla panchina a Ferrara.

Inter

Inter 4-3-3 (3)

La vittoria contro la Sampdoria nell’ultima di campionato ha portato morale considerando la difficoltosa gestione del caso Icardi, rischiosa per il clima dello spogliatoio. Spalletti deve essere abile per portare al massimo la concentrazione del suo team per affrontare una Fiorentina tenace e per nulla disposta a rendere la sfida semplice. In porta il neo capitano Handanovic (89) è schierato dietro la solita linea difensiva a 4 composta da Dambert (76), De Vrij (84), Skriniar (87) e D’Ambrosio (76), favorito su Cedric. Il centrocampo, speculare a quello avversario, è formato da Vecino, Brozovic e Joa Mario, con Naingolann ancora in forte ballottaggio; tre interpreti rocciosi schierati per recuperare palloni ed irrompere nella formazione avversaria. Il reparto offensivo, causa mancata convocazione di Icardi, vede invece favoriti Politano (82), Perisic (87) e Lautaro Martinez (84).

Un match che, analizzando le statistiche di FUT, vede l’Inter favorita sulla Fiorentina soprattutto con interpreti importanti tra la difesa ed il centrocampo. Senza la convocazione dell’argentino, il reparto offensivo rischia di rimanere per forza di cose indebolito, mentre nella Fiorentina spaventa l’affinità già ottima tra i suoi interpreti d’attacco. Una partita volta a favorire numerosi scontri sul piano fisico per avere la meglio, cercando di mantenere il più possibile i nervi saldi. Pjaca e Gerson, da un lato, e Keita possono essere gli uomini in più a disposizione per spaccare in due la partita a gara in corso dalla panchina.

Chi avrà la meglio in questo appuntamento fondamentale per continuare a seguire i rispettivi sogni europei? La Fiorentina riuscirà a bloccare i nerazzurri o cadranno sotto l’orgoglio degli uomini di Spalletti? Sicuramente è un match ricco di emozioni e potenzialmente avvincente per tenere chiunque incollato allo schermo.