Recensioni degli utenti 3 min

Fall Guys: Ultimate Knockout

Il gioco del momento

Non ci gireremo attorno, Fall Guys è il gioco che più di tutti ha fatto breccia questa estate, un titolo basato su un sistema classico da Battle Royale ma applicato all’idea di Takeshi’s Castle, format televisivo molto famoso per i suoi giochi ad eliminazione. Una idea così avvincente che è riuscita subito a prendere piede su PC e PS4, anche grazie al fatto che è stato dato gratis a tutti gli abbonati a Playstation Plus al D1, diventando in pochissimo tempo il titolo più scaricato del servizio (21 milioni, direi non pochi).

Semplice e immediato

Sono queste le 2 parole con cui potremmo descrivere il titolo, in quanto non appena saremo nel menu basterà un tocco per avviare subito una partita o per comprare oggetti nello store in-game o ancora cambiare le skin da applicare al proprio personaggio. Una immediatezza tale che ci lascia presupporre un suo arrivo futuro su mobile, grazie alla già facile e immediata pulizia del menu.

Takeshi’s Castle game

Come il ben noto programma televisivo, pure Fall Guys applica lo stesso concetto di eliminazione, proponendo vari mini-game a cui sottoporsi in cui solo un certo numero di giocatori potrà passare alla sfida successiva, iniziando da un massimo di 60 giocatori e arrivando round dopo round alla fatidica finale in cui contendersi la corona, simbolo della vittoria.

I vari mini-giochi si suddividono in diverse categorie: si passa da giochi in cui dover arrivare per primi al traguardo (le corse appunto), sfide di logica, livelli di sopravvivenza, arrivando poi a livelli in cui giocare in coppia con altri giocatori. Tale diversità permette di non abituarsi mai a certi tipi di livello e laddove un giocatore fosse molto abile, ci sarebbe sempre il gioco di squadra a soppesare una eventuale vittoria o sconfitta.

Vivace, colorato e folle: Fall Guys Ultimate Knockout è il gioco dell'estate 2020!

Skin e livelli

In un titolo in cui non ci sono abilità e potenziamenti da sbloccare per migliorare la propria controparte digitale, a cosa può servire livellare? Molto semplice, ottenere credito o eventualmente corone (ottenibili vincendo una Battle Royale) è necessario per lo sblocco di skin che portano a modificare l’aspetto del nostro avatar (colori, skin di vari animali, mostri, etc. suddivisi in base alla rarità, il cui loro massimo valore è quello “leggendario”). Livellare di per se è strettamente legato all’avanzamento della Battle Royale: proseguendo nelle sfide guadagneremo punti per ogni turno superato, con un extra nel caso in cui si dovessero ottenere delle targhette speciali, ottenibili se si superano le prove con un certo tempismo (oro il primo, argento se tra i primi a classificarsi e bronzo se nella prima metà a classificarsi), un ottimo incentivo per chi non vuole solo classificarsi ogni volta ma anche migliorarsi in certi livelli.

Le criticità

Per quanto il titolo porti a giocare sempre più partite, merito pure del fatto di poter giocare con i propri amici in certe battaglie, Fall Guys si porta dietro alcune mancanze e problematiche che potrebbero far storcere il naso a molti. La prima è l’assenza di altre modalità al di fuori della ‘partita veloce‘, con la conseguente impossibilità di creare delle partite private o magari cambiare aria e spostarsi su altri tipi di sfide. La seconda, è la sua stabilità online, in quanto molto spesso può capitare di arrivare in fondo alla Battle Royale, se non addirittura alla finale e ritrovarsi poi disconnesso a causa di problemi dei server, problematiche che possono danneggiare l’esperienza alla lunga. L’ultima, in parte forse mitigata dagli annunci recenti (Season 2 a ottobre), è il supporto che avrà nel lungo periodo, in quanto per reggere tutto il successo che ha avuto dovrà per forza portare sempre nuovi livelli, skin per incentivare la community a restare sul gioco, e così facendo risolvere la prima problematica sulla diversità di contenuti.

VOTO: 8

Piattaforme: pc, ps4
Fall Guys è un titolo che ha spiazzato tutti. Arrivato dal nulla, ha saputo creare una grande community nel giro di pochissimo tempo. Grande merito va agli sviluppatori che hanno saputo adattare in un videogioco un certo tipo di concept televisivo, portandolo alla luce con uno stile colorato e facile da pubblicizzare a diverse fasce di età tramite strumenti come skin e altre modifiche estetiche che fungono da veri e propri incentivi per “obbligarti’ a giocare ore ed ore solo per poter comprare la propria skin preferita.

Pro

  • Concept geniale e applicato perfettamente al contesto dei Battle Royale
  • Ottima varietà e numero di livelli per quanto concerne la Season 1
  • Divertentissimo e destinato a tutte le fascia di età

Contro

  • Server non sempre ottimali che possono causare possibili disconnessioni
  • Nessuna modalità extra al di fuori di quella principale (per ora)
  • Supporto e modalità extra da valutare nel lungo periodo