Ex Visceral Games: ‘totalmente assurdo’ ipotizzare la sparizione del single-player

A cura di Paolo Sirio - 24 Ottobre 2017 - 0:00

Zach Wilson, ex level designer di Visceral Games, ha spiegato ai microfoni di GamesIndustry International che è “totalmente assurdo” ipotizzare la sparizione dei titoli single-player in seguito alla chiusura della software house dietro Dead Space e Battlefield Hardline.Nelle scorse ore abbiamo riportato il pensiero di un ex BioWare Montreal, secondo cui Electronic Arts continuerà a puntare forte su open world, gioco online e microtransazioni,dal momento che sono questi i trend fortemente monetizzabili oggi, fino all’inevitabile morte di questa nicchia.Un pensiero che Wilson condivide, sebbene non fino alle estreme conseguenze che tanto spaventano gli appassionati di esperienze di gameplay lineari e story-driven.“L’asserzione che i giochi single-player lineari spariranno è totalmente assurda. EA potrà non essere la compagnia che guiderà il genere, ma ci sono così tanti gruppi di appassionati di questo tipo di gioco che non andrà da nessuna parte. Personalmente mi piacerebbe vedere meno giochi ma di qualità superiore, cosa che probabilmente accadrà”, ha affermato l’ex Visceral.Secondo lui, “vedremo anche sviluppi nella produzione che ridurranno drammaticamente i costi della generazione di asset, il che farà bene a tutti. Non c’è niente in questa storia che possa far pensare ad altro all’infuori del fatto che i giochi sono incredibilmente difficili da fare, e il fatto che giochi o i film vengano ancora fatti è solo un motivo per cui essere contenti”.Sulle microtransazioni, infine, emblematica la dichiarazione di Wilson, che afferma di supportarle in quanto investitore di Electronic Arts ma di stare molto attento, come designer, a trovare l’equilibrio giusto tra l’arte e l’opportunità di business.“Come gamer”, invece, “non acquisto o gioco titoli che abusino di questi sistemi”. Se volete restare aggiornati in merito alle news provenienti dal post chiusura di Visceral Games, non dimenticate di seguire la nostra scheda dedicata.




TAG: visceral games