Debris Infinity

Infinita nostalgia

A cura di Gamesforum - 6 Gennaio 2020 - 13:01

Autore della recensione: Apollonio

Nel panorama video-ludico ci sono esempi di prodotti di grande ambizione, capaci di dare nuovi spunti ed energia a tutto il medium, facendo sì che percorra strade sino ad allora inesplorate. Esempi di innovazione e coraggio tra cui non vuole, chiaramente, figurare Debris Infinity. E’ pur vero, però, che a volte l’audacia può assumere facce diverse. Può essere coraggioso per esempio proporre oggi un bullet hell senza fronzoli, una dura e pura sfida alle classifiche, un gioco che sembra preso di peso da un’epoca troppo lontana inconciliabile con i gusti odierni. I più romantici tra noi potranno dire che certe cose non passeranno mai di moda e sicuramente Debris Infinity è anche e soprattutto a loro che vuole parlare.

Dalla schermata di avvio al primo game over il passo può essere breve, nel frattempo molto probabilmente avremo già preso familiarità con i semplici comandi. Uno stick per muoversi e uno per orientare la raffica di proiettili che incessantemente riverseremo ad asteroidi e ogni genere di diavoleria stilizzata a schermo. Gradita nota di colore in questa semplicità di controllo è la possibilità, per un periodo limitato, di dilatare lo scorrere del tempo e permetterci di sfilare con eleganza davanti agli ostacoli più ostici. Tutto questo e la possibilità di una esplosione dalle dimensioni più generose dei soliti proiettili sono gli unici ingredienti messi a disposizione. Il resto lo fa tutto la prontezza e reattività del giocatore: cambiano le modalità ma la costante rimane la ricerca spasmodica del record, anche online. Vi suona familiare? Lo è: Debris Infinity non vuole inventare niente e si limita a proporre uno psichedelico mescolarsi di elementi forse lontani dal gaming odierno ma ancora significativi. Non si può negarlo: il gioco diverte con facilità e regala momenti gratificanti al cardiopalma, inoltre è ideale per sessioni mordi e fuggi, soprattutto se ci si approfitta di una Switch come il sottoscritto. Cercare di inanellare ”combo” e ingrossare il nostro punteggio è un piacevole e intenso diversivo.

 

Debris InfinitySe il cuore del prodotto non delude, ma era difficile aspettarsi qualcosa di diverso da una formula così collaudata, bisogna però ammettere che nel complesso l’esperienza è piuttosto anonima. Difficilmente ve ne ricorderete passato qualche tempo e gli sviluppatori hanno purtroppo rinunciato a dare un taglio più personale al tutto. Un maggior coraggio in tal senso e una direzione artistica più convinta avrebbero sicuramente aiutato e reso giustizia a una base modesta ma comunque divertente. Visivamente il risultato invece è quasi da sbadiglio nonostante colori ed esplosioni non manchino e le tracce musicali senz’anima si alternano passando inosservate, regalandoci un quadro non certo entusiasmante.

Gli sforzi, se non altro, sono stati indirizzati per dare più corpo e varietà al titolo: due modalità ben distinte da affiancare a quella classica e un multi-player accattivante. Tutto sommato però e difficile rimanere soddisfatti.

+ Immediato e gratificante
+ Classifiche online
- Troppo anonimo e deludente in tutto il resto

6.0

Debris Infinity non si perde in quisquilie, apparecchia la tavola alla buona e poi offre un piatto da sapori arcade dimenticati. Il rischio però è di trovarlo insipido: la semplicità degli ingredienti non giustifica il risultato anonimo. In conclusione, da assaggiare soltanto se davvero appassionati del genere.




TAG: debris infinity, svc games