Recensioni degli utenti 2 min

Death Tales

Storie di morte

Questo è un contenuto creato dalla community degli utenti del forum di SpazioGames.it e pertanto non è rappresentativo della testata giornalistica SpazioGames.it, né della sua redazione.

Death Tales è un hack ‘n’ slash 2D sviluppato da Arcade Distillery e seguito spirituale dei precedenti Plague Road e War Theatre.

Death Tales ci metterà nei panni di un mietitore disertore mentre completeremo missioni, raccoglieremo equipaggiamento e incantesimi facendoci strada tra orde di nemici lungo livelli visivamente accattivanti, e almeno inizialmente variegati e diversi.

Il nostro mietitore potrà essere personalizzato con oltre 40 pezzi d’equipaggiamento divisi tra cappuccio, corazza e arma, ognuno di loro con un effetto unico che ci renderà più facile affrontare l’avventura. Un esempio di uno dei bonus più utili che possiamo ottenere durante il gioco sono sicuramente le Vesti Angeliche, un’armatura dotata di ali che ci permetterà di planare dopo ogni salto o caduta… e in un platform 2D è un bonus più che benvenuto.

Parlando di gameplay, Death Tales diventa ripetitivo già dopo la prima ora di gioco e la facilità con cui si affrontano i combattimenti non fa altro che amplificare questa sensazione. Inoltre, man mano che avanzeremo nelle varie aree di gioco troveremo vari (se non tutti) reskin dei nemici già affrontati in passato, quindi anche il design generale è poco vario, ad esclusione di determinati boss che risultano particolarmente ispirati. A tutto ciò aggiungiamoci il fatto che ogni livello di gioco va ripetuto dalle 2 alle 3 volte per reclamare tutte le ricompense di fine livello.

Se da un lato lo stile grafico e la scelta dei colori sono anche piuttosto ispirati, dall’altro alcuni scenari e nemici danno un’impressione di sfocatura e di bassa risoluzione, anche su console performanti come la PS4. A volte risulta anche tutto molto ingarbugliato, con dettagli scenici in abbondanza aggiunti ad alcune sezioni di combattimento con molteplici nemici a schermo.

La longevità si attesta sulle 6/7 ore se si vuole esplorare e raccogliere ogni cosa all’interno del gioco. Presenti alcune missioni secondarie di puro contorno e delle “taglie” che non andranno ad aggiungere nulla alla trama di gioco e presenteranno solo una breve conversazione con un personaggio e verremo catapultati direttamente nella sezione di gioco da affrontare. Per concludere, da segnalare anche la presenza di una modalità co-op.

VOTO: 5

In conclusione, Death Tales è un gioco che prova ad intrattenere ma purtroppo soffre di alcune mancanze che non lo rendono un must buy per il giocatore medio. È allettante però l’acquisto del pacchetto con la trilogia di giochi della serie, la Death Tales Plague Universe Trilogy, in quanto ogni gioco ha uno stile e un gameplay diverso.

Pro

  • Design dei livelli ispirato ma che non convince appieno

Contro

  • Poca varietà di nemici
  • La ripetitività rischia di minare l’esperienza di gioco