Death Stranding diventerà un classico senza tempo, per director di The Division 2

In visita presso Kojima Productions, l'autore di The Division 2 è rimasto stregato dall'idea di Death Stranding, nuovo gioco di Hideo Kojima

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 11 Marzo 2019 - 12:46

È possibile conoscere sempre meno di un gioco via via che se ne parla in nuove notizie? Probabilmente sì. O, per lo meno, sembra possibile accrescerne l’alone di mistero. Così, dopo il regista Joe Penna e il regista Jordan Vogt-Roberts, un’altra voce si aggiunge al coro di coloro che hanno visto da vicino Death Stranding e ne sono rimasti stregati: si tratta di Julian Gerighty, director di The Division 2 presso Massive di Ubisoft.

death stranding lea seydoux

Gerighty ha parlato del suo incontro con Kojima in un tweet, in cui scrive «infiniti ringraziamenti a Hideo Kojima per averci dato il benvenuto nel suo meraviglioso studio e per averci mostrato il suo fantastico videogioco. Credetemi: Death Stranding sarà senza tempo

Non è la prima volta che, senza sapere precisamente su quali meccaniche girerà il titolo, sentiamo parlare di Death Stranding come di qualcosa in grado di innovare e di colpire nel segno. In precedenza, vale la pena ricordare anche le parole di Norman Reedus e Mads Mikkelsen.

Sappiamo che Kojma parla di un action in cui useremo “le corde” per tenere vicine le cose da proteggere che non “i bastoni” per colpire quelle che ci minacciano, ma oltre questo è emerso poco altro.

Death Stranding è in lavorazione per PlayStation 4 e arriverà in un anno ancora da fissare. Voi che aspettative avete sulla prima opera della nuova Kojima Productions?




TAG: death stranding