Cloudpunk

La città di Nivalis ti cambierà prima di quanto pensi.

A cura di GamesForum - 9 Giugno 2020 - 18:44

Autore della recensione: Ethan Cole

Cloudpunk non è che l’ennesima dimostrazione di come una storia, degli ottimi personaggi e un mondo vivo e pulsante siano spesso sufficienti a divertire e ad emozionare. Solamente andando dal punto A al punto B scopriremo lentamente le regole di Nivalis e le personalità dei suoi abitanti, un groviglio di anime così diverse ma così unite da questa gargantuesca metropoli costantemente colpita dalla pioggia. Perché è nella narrazione che Cloudpunk stupisce: pur non raccontando nulla di nuovo si è spinti a voler continuare questa scoperta, anche se la protagonista e il suo fedele assistente (Camus, adorabile canaglia) verranno inevitabilmente influenzati dalle scelte che saranno costretti a fare.

Muoversi con il proprio HOVA è veloce e piacevole, ma anche le sezioni a piedi regalano momenti incredibili. E questo perché Nivalis non è super dettagliata con grandi modelli, ma con una direzione artistica e tanti piccoli elementi che rendono assolutamente superflua avere una super grafica. Contrariamente a quanto ho letto nelle recensioni delle testate giornalistiche ho trovato il doppiaggio di squisita fattura.

Cloudpunk

Mancava solo una cosa a questo delizioso titolo cyberpunk che è arrivata con l’ultimo aggiornamento: il poter nascondere l’interfaccia di gioco per godersi un’esperienza immersiva senza precedenti in quello che secondo me è uno dei miglior titoli sul genere dell’ultimo periodo. Un acquisto che consiglio a tutti e soprattutto per chi vuole appendere per qualche ora armi e abilità sovrumane per godersi una storia in un futuro così lontano, ma che in realtà è pericolosamente vicino.

+ Nivalis è viva e sfaccettata
+ Il doppiaggio e la narrazione ottima
+ Grandioso level design
- Personalizzazione dell’HOVA un po' sprecata
- La Guglia avrebbe meritato qualche livello esplorabile in più

8.5

ION LANDS è riuscita a fare centro con Cloudpunk e ha raccontato la propria visione distopica attraverso dialoghi e lunghe consegne nella “città che affonda”. Pochi sarebbero riusciti nell’impresa e spero di vedere altre opere dello studio. Un gioco assolutamente da non perdere.




TAG: cloudpunk, ION LANDS, Merge Games