Arrestato ex dipendente di Square Enix: comprava console a nome della compagnia per rivenderle

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 3 Ottobre 2017 - 0:00

Koji Takada è un ex dipendente di Square Enix, che ha lavorato presso la nota software house come sales manager. Tuttavia, nel corso dei giorni scorsi, il cinquantaseienne è finito in stato di arresto, proprio a causa di quanto fatto ai tempi del suo lavoro presso la compagnia giapponese.Secondo l’accusa, Takada inseriva nei contratti con i partner l’acquisto di console come Nintendo 3DS e diverse altre, dichiarando che erano necessarie per i lavori che Square Enix stava svolgendo. Una volta ottenute le suddette console, le rivendeva per il suo profitto personale. In questo modo, Square Enix ha subito un danno di 1,4 milioni di Yen, circa 10.500€. Gli eventi si sono verificati tra il 2011 e il 2013 ed in questo momento Takada è in attesa di giudizio. Da parte sua, Square Enix fa sapere che «ci stiamo impegnando, nell’istruzione dei nostri dipendenti, affinché si possa impedire che cose del genere si verifichino nuovamente.»Fonte: Kotaku




TAG: square enix