Anche Fumito Ueda al Premio Drago D’Oro 2017

Il Premio Drago d’Oro 2017, per la sua serata di premiazione, potrà contare su ospiti davvero d’eccezione: dopo i primi nomi che vi avevamo anticipato, tra cui anche Hajime Tabata di Square Enix, il palco potrà vantare anche la presenza di Fumito Ueda, recentemente autore di The Last Guardian, oltre che dei capolavori ICO e Shadow of the Colossus. AESVI, l’Associazione che rappresenta l’industria videoludica in Italia, è felice di annunciare che alla serata di premiazione del Drago d’Oro 2017, il premio italiano che celebra le eccellenze videoludiche e ne promuove il valore artistico e culturale, parteciperà un ospite d’onore d’eccezione, professionista di calibro internazionale: Fumito Ueda di SIE Japan Studio scrive il comunicato ufficiale.Fumito Ueda è uno degli autori di videogiochi più apprezzati al mondo. Unitosi a Sony Computer Entertainment, nel 2001 ha diretto ICO, esclusiva per PlayStation 2, ottenendo un grande successo di critica e numerosi premi. Il successo dell’opera si replica quattro anni dopo con Shadow of the Colossus, esclusiva sempre per PlayStation 2, che ne consacra la fama del suo creatore, rendendolo uno degli autori di videogiochi più originale e stimato da pubblico e critica. Negli anni successivi lavora a The Last Guardian, pubblicato da Sony Interactive Entertainment Inc. per PlayStation 4 nel 2016 e candidato al Drago d’Oro 2017 per le categorie Videogioco dell’Anno, Miglior Colonna Sonora, Miglior Personaggio e Miglior Videogioco di Azione/Avventura.”“Fumito Ueda parteciperà alla cerimonia di premiazione del Drago d’Oro insieme ad altri quattro ospiti internazionali: Takeshi Furukawa, Composer della colonna sonora di The Last Guardian, che ha lavorato a stretto contatto con Fumito Ueda durante lo sviluppo del titolo; Marco Conti, Car Handling Designer di Forza Horizon 3; Gaz Deaves, Marketing Game Manager di Batman: Arkham VR; e Hajime Tabata, Director di Final Fantasy XV.”Rimanete con noi per tutte le ulteriori novità in arrivo sul Premio Drago d’Oro 2017.