Recensioni degli utenti 2 min

Active Neurons e Active Neurons 2

Pensiero cerebrale

Questo è un contenuto creato dalla community degli utenti del forum di SpazioGames.it e pertanto non è rappresentativo della testata giornalistica SpazioGames.it, né della sua redazione.

Ho deciso di parlarvi di Active Neurons e Active Neurons 2 contemporaneamente perché tra i due titoli non cambia poi molto. USANIK STD è lo sviluppatore di questa ormai serie di puzzle game molto intuitivi, ma al tempo stesso stimolanti e appaganti.

Il gameplay di base consiste semplicemente nel muovere un cubetto bianco all’interno di una serie di livelli (una ottantina nel primo gioco e più di cento nel ”sequel”) con l’obiettivo di attivare dei pulsanti trasparenti per proseguire. Avremo una bella escalation della difficoltà in quanto i primi livelli saranno veramente semplici e completabili in pochi secondi mentre per gli ultimi livelli bisogna avere proprio la percezione di cosa si sta facendo in quanto durano di più e sono molto più complessi. Man mano che si prosegue infatti vengono introdotte ulteriori variabili: i cubi rossi che potranno danneggiarci, quelli verdi che si spostano se vengono colpiti, e così via. In caso di blocco potremo utilizzare degli aiuti attivabili con la pressione del tasto Triangolo (su console Sony) con cui ci verrà mostrato come procedere per finire il livello. Per rendere il gioco più accattivante avrebbero potuto inserire una meccanica legata a delle limitazioni, ad esempio finire il livello in tot mosse, o entro tot minuti.

Nel secondo gioco la progressione dei livelli è anche scandita da una sorte di ”storia”. Nulla di incredibile, ma almeno da un contesto.

Per quanto riguarda il comparto visivo, l’art design è minimalista ma funzionale, e i menu sono veramente curati. Anche quello sonoro è molto essenziale ma al tempo stesso azzeccato, con musichette rilassanti e ben amalgamate all’azione a schermo.

La longevità è molto soggettiva, in quanto dipende dalla propensione del giocatore a questo tipo di giochi. Da segnalare che entrambi i giochi hanno un platino molto semplice, ottenibile semplicemente completando tutti i livelli.

VOTO: 7,5

In definitiva, Active Neurons e Active Neurons 2 sono due buonissimi puzzle game, che riescono ad essere appaganti senza mai frustrare il giocatore. Per quello che si propongono di fare, non presentano grossi difetti, l'unico ''problema'' è che entrambi regalano un'esperienza che è palesemente pensata per dispositivi portatili, che sia uno smartphone o Nintendo Switch, quindi il mio consiglio è quello di non giocarli su console fissa come ho fatto io, perché così perdono molto del loro senso.

Pro

  • Gameplay semplice ma appagante

Contro

  • Giocati su console fisse perdono molto del loro senso