What’s up 12 – 18 Dicembre

Rubrica
A cura di FireZdragon - 18 Dicembre 2011 - 0:00

Eccoci ad una nuova puntata di What’s up on Spaziogames, la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati su tutti i più importanti accadimenti del mondo videoludico verificatisi negli ultimi sette giorni.

News
I VGA 2011 hanno indubbiamente lasciato il segno, specialmente in occasione delle presentazioni di The last of us e Metal Gear Rising, e durante la settimana appena trascorsa maggiori informazioni sono emerse circa questi due attesissimi titoli.
Hideo Kojima, dopo aver perso il controllo sul palco dei VGA per l’emozione, dimenticandosi completamente il discorso, ha comunicato nella tranquillità del proprio account Twitter che Metal Gear Rising funzionerà a 60 FPS, rispetto ai 30 FPS preventivati in passato. Il game designer ha infatti chiesto a Platinum Games di creare un Raiden che si muova a 60 FPS, che si controlli bene e dall’ottimo look, rivelando inoltre che il il vecchio Rising era molto “Metal Gear” e utilizzava controlli complessi. Kojima ha infine riconosciuto che i colori e i toni utilizzati dal titolo non seguono più lo stile della saga.
Nel corso di una recente intervista con PlayStation Blog invece, Evan Wells e Christophe Balestra di Naughty Dog hanno affermato che nel trailer di The Last of Us sono nascosti numerosi indizi riguardo le caratteristiche del gioco, aggiungendo di essere molto soddisfatti per esser riusciti a mantenere il segreto relativo allo sviluppo del titolo per così tanto tempo. I due hanno poi confermato che presto saranno resi disponibili su Playstation Network nuovi contenuti incentrati sull’attesissima esclusiva Sony. Nello specifico arriveranno due nuovi avatar raffiguranti i personaggi principali Joel e Ellie ($0,49), un tema statico e una versione HD 720p del debut trailer.
Se questa esclusiva porta nuovi punti al monolite nero, la conferma dell’abbandono di Sony da parte di Fumito Ueda, la mente dietro Ico e Shadow of the Colossus, potrebbe cancellare la gioia di tutti i fan. Entrato nella compagnia nel 1997 e diventato recentemente supervisore del proprio team all’interno del gigante nipponico, l’abbandono di Ueda rappresenta una grandissima perdita per la casa, essendo stato colui che ha concepito due delle più grandi esclusive PlayStation di tutti i tempi. L’abbandono di Ueda arriva dopo quello del direttore esecutivo di The Last Guardian Hayama. Nonostante il loro addio a Sony, Ueda continuerà a lavorare al progetto da freelance fino al suo completamento.
Lasciando al tempo che verrà il destino di questi nuovi titoli torniamo ad occuparci di quelli che già stanno facendo la storia del 2011.
Activision ha annunciato in settimana che Call of Duty: Modern Warfare 3 ha fatto incassare alla compagnia ben un miliardo di dollari in soli 16 giorni, eclissando il record del film Avatar, che era arrivato alla stessa cifra in 17 giorni. Il community manager di Infinity Ward Rob Bowling ha poi rivelato nuove modalità in arrivo per il first person shooter milionario. La più grande sorpresa riguarda le Community Playlist, dove lo studio di sviluppo aggiungerà tutte le modalità più popolari con alcuni match privati o pubblici, con lo scopo di raggiungere un ranking sempre più alto. Oltre a ciò, le modalità Hardcore verranno “convertite” in modalità Ricochet e verrà aggiunta una nuova modalità chiamata Drop Zone.
Anche Skyrim continua a far parlare di sé. Todd Howard ha rivelato infatti alcune nuove informazioni relative al futuro del titolo, tra i quali diversi DLC, tutti molto corposi e che non si baseranno soltanto sul cercare di allungare ulteriormente le ore di gioco con nuove quest ma anche di migliorarlo. Per fare ciò i programmatori stanno tenendo conto dei diversi pareri che gli appassionanti rilasciano quotidianamente sul forum ufficiale. Un altro particolare che ha svelato Howard è che non tutti i bug saranno sistemati se non sarà necessario, ad esempio la possibilità di rubare coprendo le teste dei personaggi non giocabili con vari oggetti è stata considerata, per il momento, come una caratteristica non voluta del gioco e per tanto verrà lasciata intatta. La comunità dei modder per quanto riguarda la versione PC è molto attiva e la mod denominata Thu’uMic, che permette all’utenza PC di poter “urlare” in The Elder Scrolls V: Skyrim con la propria voce, è riuscita a fare breccia nel cuore dei fan. Quello che occorre è un microfono più alcuni pacchetti reperibili direttamente dalla pagina ufficiale del contenuto aggiuntivo. L’unica nota negativa da sottolineare per il momento è un leggero lag che intercorre dal momento in cui pronunciamo Fus Ro Dah fino a quando effettivamente il nostro personaggio urla. Bethesda nel frattempo cerca di porre rimedio ad alcuni fastidiosi bug, e la patch la patch 1.30 per Xbox 360 rilasciata questa settimana è indirizzata alla correzione bug relativi al frame rate e altri problemi minori riscontrati dai giocatori. Nessuna informazione invece, per il momento, in relazione alla versione per Playstation 3 ed alla soluzione dei problemi relativi all’ingiocabilità del titolo dovuta ai pesanti salvataggi di gioco.
Dopo l’aggiornamento e i nuovi contenuti scaricabili pubblicati lo scorso ottobre per Gran Turismo 5, arriveranno nel prossimo futuro altre novità sull popolare simulatore di guida per PlayStation 3. Da mercoledì 21 dicembre sarà disponibile un nuovo pack auto e ulteriori perfezionamenti alle funzionalità di gioco, cui si aggiunge un omaggio natalizio scaricabile gratuitamente da chiunque installi l’aggiornamento. Il pack Auto 2 aggiungerò al già ricchissimo catalogo di GT5 quattro nuove auto da sogno: la Nissan GT-R Black Edition R35 2012, la MINI COOPER S 2011, la Volkswagen Golf VI R 2010 e la Volkswagen Scirocco R 2010. Il pack costa €3,99 e potrà essere acquistato sul PlayStation Store.
Se l’utenza console ha avuto ottime notizie dai passati VGA anche quella PC ha potuto gioire, grazie alla conferma da parte di Remedy dellla versione per Personal Computer di Alan Wake. Il titolo arriverà durante i primi mesi del 2012, nello stesso periodo di lancio di American Nightmare su XBLA.
Chiudiamo il recap settimanale delle notizie con la celebrazione di un successo tutto italiano, grazie all’abilità di Mattia Guarracino, classificatosi al terzo posto per FIFA 11, il nostro paese ha vinto la medaglia di bronzo olimpica ai WGC 2011. Complimenti Mattia!

Recensioni
Settimana storicamente “fiacca” quella appena prima di Natale, sopratutto se consideriamo quanto ricchi siano stati i mesi appena trascorsi sul fronte delle uscite importanti. Partiamo quindi subito con Pro Evolution Soccer 2012 per Wii, che rimane solidamente ancorato alla tradizione non rischiando con innovazioni che stravolgano il comparto di gioco. Modalità, gameplay e opzioni di gioco sono bene o male le stesse presenti nella precedente versione. Il gameplay rimane ad ogni modo solido e diverte anche in questa incarnazione per l’ammiraglia Nintendo. (Voto: 7,5). Rimanendo sempre nella casa di Mario, bisogna registrare l’uscita di Sonic Generations per 3DS, che è il classico titolo per i fans del porcospino blu di casa SEGA. Il gioco ripercorrere i livelli di una volta, seppur in numero minore rispetto alla versione casalinga, configurandosi come un’esperienza che dovrebbe appagare la passione retro di molti giocatori.
La velocità è la padrona incontrastata di questo gioco e la possibilità di selezionare uno dei due Sonic aggiunge maggior interesse al contesto. Non è uno dei migliori remake che abbiamo mai analizzato, ma sarà sicuramente apprezzabile dai fan, soprattutto per la sua accessibilità immediata. (Voto: 7,3).
La vera star della settimana è però stata l’edizione speciale di Grand Theft Auto III per iOS e Android, chiamata 10 Year Anniversary Edition, che entra a pieno titolo nella storia videoludica dei giochi per dispositivi mobile. Tutto si gioca sulla trasposizione rispetto all’originale prodotto e distribuito su altre piattaforme: ed il confronto regge eccome. Grafica tridimensionale, ore ed ore di divertimento, libertà assoluta di esplorare il mondo virtuale: questi sono solo alcuni dei punti di forza di questo capolavoro firmato Rockstar Games. Per la prima volta (o comunque una delle poche) il porting di un capolavoro su device tablet e smartphone non si traduce automaticamente in una versione castrata ma, al contrario, apre la strada a generazioni di videogame che nasceranno seguendo la strada tracciata da questo successo. (Voto: 9).
Chiudiamo infine con il non troppo apprezzato Winter Stars a cui sarebbero bastati pochi sforzi in più per essere un prodotto quantomeno decoroso. Così com’è, il lavoro di 49 Games lascia solo intravvedere le proprie potenzialità, espresse da una modalità carriera comunque varia e molto longeva, purtroppo seppellite da una spessa coltre di imprecisioni, difetti e sviste così evidente da risultare imperdonabile. Un peccato che anche quest’anno la “maledizione del gioco invernale” abbia colpito, lasciandoci come sempre in attesa di produzioni meglio curate. (Voto: 5,0)

Anteprime
Va meglio invece sul fronte anteprime: con Crusader Kings II ad esempio Paradox Interactive si appresta a sfidare nuovamente il mercato del gioco di ruolo strategico e portando a termine gli ultimi dettagli del secondo capitolo della saga. Attraverso una serie di idee originali, sembra che le invasioni di cui parla il titolo siano non solo a livello territoriale ma anche nella vita privata dell’Imperatore impersonato, poiché si dovrà tenere conto delle relazioni sentimentali dello stesso, oltre che dei rapporti con la Chiesa Cattolica, con gli altri Imperatori e con tutte le persone rilevanti dell’Europa. È chiaro che la poca immersione con la guerra giocata e le numerose interfacce non giovano, invece, a chi avrebbe desiderato qualcosa di più interattivo, ma Crusader Kings II mostra la faccia diversa del gioco di ruolo strategico proprio come riesce ad esplorare alcune varianti della classica invasione bellica.
Un titolo di cui sentiremo sicuramente parlare nei prossimi mesi, se non anni, è The Last of Us. Per quanto i dettagli siano ancora molto rarefatti, e i fan si debbano rassegnare all’immancabile contagocce di dettagli e nuove informazioni, il titolo Naughty Dog sta prendendo le forme di un progetto molto interessante soprattutto dal punto di vista narrativo. Sebbene il trailer abbia spinto su una violenza grafica piuttosto esplicita, le dichiarazioni di Neil Druckmann e Bruce Straley lasciano intuire intenti narrativi maturi e interessanti, i quali potrebbero riflettersi positivamente anche sulle scelte di gameplay. Quanto alle tempistiche, dopo aver sofferto il rush per Uncharted 3, i ragazzi californiani non sono più disposti a sbilanciarsi con date annunciate in anticipo: considerata la scarsità di informazioni attuale, un primo 2013 potrebbe rivelarsi l’ipotesi più sensata. Sempre in tema survival, avrà sicuramente da dire la sua anche The Darkness II , che continua a riservare piacevoli sorprese. Nonostante il cambio di mano, sembra che i ragazzi di Digital Extremes abbiano le idee ben chiare su come strutturare questa seconda avventura, concentrando le energie nel creare una storia forte, in questo caso arricchita da una modalità cooperativa complementare, ma soprattutto ben strutturata e divertente. Le meccaniche di shooting e il comparto grafico si sono riconfermati molto solidi e rimane solo da scoprire la qualità della trama e la sua durata per comprendere definitivamente la portata dell’ultima fatica 2K.
Chiudiamo infine con l’attesissimo Max Payne 3, con cui Rockstar vuole lasciare il segno anche nell’ambito del gioco online. Un gameplay veloce e fluido, mappe sempre bilanciate e tante opzioni di personalizzazione dovrebbero far la felicità sia di coloro che amano Max, sia degli irriducibili giocatori competitivi.
L’implementazione di un Bullet Time funzionale, il controllo continuo del personaggio, i luoghi riconoscibili e il particolare stile di narrazione rappresentano i legami che gli sviluppatori hanno voluto mantenere con la modalità in singolo giocatore, rafforzando il ruolo dell’online al fine di renderlo non solo una gradita opzione, bensì una parte complementare e fondamentale del pacchetto.




TAG: whats up 20