Super Mario Advance 2

Non fatevi ingannare dal nuovo titolo, Super Mario Advance 2 non è altri che Super Mario World, gioco che accompagnò con successo, nel 1992, il lancio italiano del Super Nintendo.
Nel campo dei platform 2D tale prodotto rappresenta ancora oggi lo stato dell’arte non tanto per stupefacenza tecnica ma piuttosto per le sue doti innate di giocabilità, longevità e coinvolgimento totale, rese possibili da una struttura di gioco sapientemente studiata da un certo Miyamoto.
Inutile star qui a fare altro tipo di presentazioni, rischierei solo di annoiare la maggior parte dei lettori che sicuramente hanno giocato almeno una volta a questo titolo, o quantomeno sa chi è Mario Bros.
Per coloro i quali non hanno avuto la fortuna di giocare le avventure 2D di Mario e si sono dovuti accontentare (!?!) di titoli poligonali come Mario 64, sarà utile leggere le seguenti righe nelle quali tenterò di spiegare che cosa è Super Mario Advance 2.
Ci troviamo di fronte ad un’impeccabile conversione di un platform semplice da controllare, ma nel contempo lungo ed avvincente: impersonando Mario o il suo storico fratello Luigi, dovrete districarvi fra una gran quantità di piattaforme dalla struttura assai fantasiosa saltellando in testa ad una marea di strane creaturine (coccodrilli, fantasmi, tartarughe, ecc) poste lì per farvi fuori.
Gironzolando per le “marieshe” ambientazioni, i nostri eroi potranno rinforzarsi e crescere di dimensioni grazie all’assunzione dei leggendari funghetti rossi, sparare servendosi dei poteri conferiti dai fiori arancioni, volare, o meglio, svolazzare per brevi tratti grazie alle piume che, se raccolte, faranno comparire un mantellino sulle spalle del personaggio utilizzato ed infine ci sono i funghi verdi che donano una vita aggiuntiva.
Ci sono poi le immancabili zone bonus raggiungibili tramite tutta una serie di tubi molto noti ai fan dell’idraulico e le immancabili monetine da raccogliere.
Il gioco è questo semplice semplice, dove tale aggettivo è da leggersi in chiave ampiamente positiva: Nintendo ha negli anni dimostrato che per creare un capolavoro videoludico non sono necessarie molte altre cose se non, una grafica funzionale e carina, una struttura di gioco poco cervellotica, immediata ma non troppo, divertente e sopratutto duratura nel tempo.
Innegabile il fatto che la figura simpatica di Mario ha fatto negli anni la differenza.
Anche in Super Mario Advance 2 è stata reinserita una gradevolissima chicca dal nome di Mario Bros, già presente nella cartuccia GBA del primo Mario Adv, che ci offre l’occasione di poter rivivere l’epico periodo del NES.
Dal punto di vista tecnico questa conversione risulta in tutto e per tutto identica alla sua controparte per SNES, e se da un lato ciò può essere visto come un pregio, da un altro lo può essere come difetto poiché le capacità del GBA pur essendo molto simili a quelle del mitico 16 Bit ne sono, di fatto, la diretta evoluzione.
Qualche miglioria nella definizione degli sprites e dei livelli potevano essere apportate, similmente anche l’aggiunta di nuove animazioni non avrebbero di certo fatto male, ad ogni modo, nonostante manchino tali migliorie la grafica risulta pulita, chiara e molto particolareggiata; tutto si muove che è una meraviglia, le vecchie animazioni sono uno spasso ed i colori sono quantomai brillanti.
Stesso discorso per gli effetti e per le colonne sonore che sono le stesse, peraltro buone, ascoltate nella release supernintendiana.
La difficoltà è la solita, ben calibrata, che avevamo testato su SNES ed unita ai 96 livelli di gioco, all’ottima risposta dei personaggi ai comandi e alla grande varietà di situazioni assicura una notevole longevità.
La giocabilità è indescrivibile, semplicemente fantastica, forse la migliore mai implementata in un platform 2D.

MULTIPLAYER
La cartuccia supporta il multiplayer solo con Mario Bros. E’ possibile giocare fino a quattro in contemporamea grazie alla sola presenza di una carticcia ed i relativi link cable da connettersi ad altri tre GBA.


Semplicemente il miglior paltform 2D presente su GBA insieme a Sonic Adv.


Nessuna miglioria o aggiunta rispetto alla versione SNES.


9

Se siete seri possessori del 32 Bit Nintendo, non potete farvi scappare questa pietra miliare che insieme a Sonic Adv. si presenta come il miglior platform disponibile su GBA.