Recensione di Rocket Riot

Copertina Videogioco Rocket Riot
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     CodeGlue
  • Costo:

     800 Microsoft Points
  • Data uscita:

     Disponibile
- Modalità multiplayer degna di nota
- Giocabilità semplice ed intuitiva...
- Ottimo rapporto qualità - prezzo
- Musiche molto martellanti
- ...ma alla lunga il gioco potrebbe stancare
- Livello di difficoltà non ottimale
A cura di (Superboy) del
Cercate un prodotto in grado di farvi trascorrere ore in spensierata allegria in queste calde giornate estive? Sappiate che sul Marketplace di Xbox 360, è presente un gioco davvero particolare il cui nome è Rocket Riot e che per più di un motivo potrebbe fare al caso vostro.
Il titolo, acquistabile al modico prezzo di 800 Microsoft Points, risulta davvero innovativo e ben riuscito sotto tutti i punti di vista, anche se gli sviluppatori di CodeGlue non hanno voluto puntare su un comparto tecnico di grande caratura come grafica mozzafiato e textures veramente spettacolari, ma bensì hanno preferito emulare e migliorare i videogiochi dei mitici anni Ottanta. Andiamo a scoprire insieme cosa ha da riservarci questo simpatico prodotto.

Che la battaglia abbia inizio
Rocket Riot ha un concept molto classico: è uno sparatutto che in più di un elemento riporta alla mente la bidimensionalità degli anni Ottanta, ma che al tempo stesso cerca di allinearsi agli standard attuali non tanto a livello tecnico, quanto per il gameplay, studiato per offrire una modalità online di buon livello. Molti sono i livelli presenti, capaci di soddisfare anche i videogiocatori più esigenti e per quanto non si possa certo parlare di varietà è indubbio che alla fine tutto ruoti attorno al concetto di distruzione, amplificato e reso sublime dal divertimento generato da alcune fasi di caos più assoluto, come accadeva con i primi esponenti del genere.
La distruzione degli ambienti risulta essere uno degli scopi principali del gioco. I vari quadri, sono vaste arene decisamente particolari, in cui le armi e i bonus che avrete modo di rinvenire durante le sfide più complicate vi saranno utili per distruggere la resistenza nemica e poter proseguire nell’avventura. Gli scenari sono totalmente distruggibili ed abbattere i vari ostacoli nella modalità multiplayer è fondamentale per ottenere la vittoria in quanto compiendo questo tipo di azioni il vostro avversario verrà disturbato dalle esplosioni scaturite, lasciandovi il per il tempo necessario per eliminarlo.
Il sistema di controllo, seppure elementare, presenta spunti decisamente interessanti. Con il solo movimento delle levette analogiche del Joypad avrete modo di puntare tutte le armi in vostro possesso contro il nemico e scaricargli contro un intero arsenale di munizioni. I tasti A, B, X ed Y vengono utilizzati solo in rari casi ed i bonus che avrete accumulato nei vari livelli potranno essere utilizzati tramite la semplice pressione dei sopra citati pulsanti.
La giocabilità di Rocket Riot risulta quindi molto frenetica e di chiara natura arcade, anche se molte sono le qualità insite nel gameplay. Degna di nota la modalità cooperativa che vi permetterà di poter giocare fino ad un massimo di otto giocatori contemporaneamente con lo scopo principale di uccidere senza pietà orde di nemici guidati dalla CPU.
Come accennato in precedenza il multiplayer rappresenta il punto cardine del gioco, in grado di elevarne le potenzialità portando ad un coinvolgimento ben superiore a quanto ci si potrebbe aspettare, ad una prima occhiata.

Tutto il gusto di un'esplosione
Gli sviluppatori di CodeGlue sono riusciti ad implementare ben ottanta livelli differenti, molti dei quali decisamente originali. Ogni stage vi permetterà di raggiungere scopi differenti e molti saranno gli obiettivi che dovrete portare a termine, tra un annientamento e l’altro. Vi verrà chiesto ad esempio di dover ritrovare alcuni personaggi nascosti nelle mappe oppure di distruggere prima dei vostri nemici un determinato elemento presente nel fondale per poter proseguire l’avventura.
Il gioco sembra offrire un divertimento di buona fattura, ma nel lungo termine è il forte rischio di noia per l’utilizzatore, vista la scarsa intelligenza artificiale dei nemici gestiti dalla cpu, che genera un livello di difficoltà non certo ottimamente bilanciato.
Come accennato in precedenza, a livello tecnico Rocket Riot sembra ben lontano da standard recenti, nonostante una discreta caratterizzazione dello stile utilizzato. Graficamente richiama alla mente lo stile del Nes o addirittura del Commodore 64, macchine che all’epoca appassionarono i videogiocatori di tutto il mondo. Molti sono gli aspetti che caratterizzano questa esperienza videoludica di buon livello: gli sprite grafici sono realizzati interamente a manocon un'inquadratura laterale fissa, tipica dei shooter di vecchio stampo. Gli ambienti volutamente piatti e squadrati, mostrano pixel enormi e movimenti abbastanza statici tesi ad esaltare il design old gen del gioco. La gamma dei colori risulta molto vivace e gradevole alla vista, in grado di offrire una maggiore profondità agli scenari. Anche la colonna sonora risulta ben riuscita e divertente anche se a volte fin troppo martellante e ripetitiva.
Grazie a questi elementi gli sviluppatori di CodeGlue sono riusciti a dare un certo spessore al loro lavoro, che beneficia enormemente anche della modalità multiplayer, vero cuore del gioco, capace di divertire l’utilizzatore in maniera energica.
Tirando le somme si tratta di un gioco senza troppe pretese, ma che proprio per questo risulta simpatico ed accattivante, coinvolgendo il giocatore all’interno di un contesto ludico classico, ma al tempo stesso molto solido.
Recensione Videogioco ROCKET RIOT scritta da SUPERBOY Sembra che gli sviluppatori di CodeGlue siano riusciti nel loro intento di reinventare e promuovere nello stesso tempo i videogiochi di vecchio stampo, accostando ad essi innovazioni tecniche impensabili per l’epoca.
La modalità multiplayer consente di poter affrontare sfide differenti e divertenti, seppur alla lunga il gioco rischia di stancare a causa di una meccanica non molto articolata. Il gameplay, semplice ed efficace, rende comunque Rocket Riot un ottimo titolo anche per chi non ama i videogames.
Nulla di eclatante a conti fatti, ma il gioco merita di essere preso in considerazione da tutti coloro che cercano prima di tutto un po’ di relax e tanto sano divertimento.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.