Recensione di Fable 2 Pub Games

Copertina Videogioco fable2pubgames
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Lionhead Studios
  • Costo:

     800 Microsoft Points
  • Data uscita:

     Disponibile
- I minigiochi di Fable 2 in un unico prodotto!
- Grafica interessante...
- Contenuti extra per Fable 2
- Longevità molto bassa
- ... soltanto agli inizi
- Eccessivamente ripetitivo
A cura di (Profiler89) del
Negli ultimi anni il campo dei videogames ha subito un'evoluzione generale costante che ha spinto molti team di sviluppo a utilizzare tecnologie sempre più avanzate per “restituire” al giocatore, dopo anni di lavoro, esperienze videoludiche sempre più realistiche e coerenti con quello che è il nostro mondo. Tra coloro che hanno deciso di seguire questa tendenza possiamo sicuramente citare Peter Molyneux. Uno dei più grandi lavori in campo ludico di Molyneux sicuramente è “Fable” per Xbox che proponeva al giocatore le vicende di un ragazzo di campagna impegnato a diventare eroe del mondo conosciuto fronteggiando il suo stesso passato e influenzando il mondo di gioco a proprio piacimento attraverso scelte semplici quanto geniali. Nonostante il primo Fable abbia diviso in due la critica, Peter Molyneux con l’uscita del secondo capitolo della serie è riuscito ancor di più a creare un mondo vivo e reale, che catturi la fantasia del giocatore e lo spinga a mettersi costantemente alla prova sotto vari aspetti durante la sua esperienza di gioco.
Qualche mese prima dell’uscita di Fable 2, Microsoft Game Studios ha fatto da publisher per il team di sviluppo XBLA per rilasciare sul mercato i “Pub Games”, ovvero una raccolta di minigiochi da pub che avremmo potuto fare nel sequel di Fable tra una quest e l’altra. L’intenzione di Microsoft era quella di permettere al pubblico di avere un assaggio del titolo di Molyneux attraverso questi mini giochi che sarebbero serviti anche a sbloccare determinati bonus da utilizzare nel gioco vero e proprio.
A circa tre mesi dall’uscita dei Fable 2 Pub games, andiamo a valutare il lavoro svolto dal Team microsoft sul prodotto, in modo da verificare se le promesse sono state mantenute.

Oste! Portaci da bere!
Come già citato nelle righe precedenti, i pub games altro non sono che uno spin-off legato direttamente al mondo di Fable 2 attraverso una raccolta di 3 minigiochi presenti in entrambi i titoli di cui sopra.
Prima di iniziare a giocare con uno qualsiasi di questi puzzle game, il giocatore dovrà scegliere un avatar fra quelli disponibili oppure potrà utilizzare il PG di Fable 2 al quale è più affezionato. Lo scopo principale dell’intero prodotto è quello di prendere parte a delle partite in modo da accumulare esperienza e sbloccare, via via che il nostro alter ego diventa esperto, degli oggetti o delle acconciature bonus non disponibili all’interno del secondo prodotto della serie.
I tre tavoli al quale potremo far sedere i nostri PG ospiteranno rispettivamente partite di: Torre del fato, Fulcro e Trottola. Andiamo ad analizzare tutti e tre i games nei dettagli.

Torre del Fato
Il primo dei tre minigames è Torre del fato che si presenta al giocatore come una sorta di solitario al quale è possibile giocare d’azzardo. Lo scopo di questo gioco è di creare una piramide di carte utilizzando un mazzo da trentasei. Nonostante il concetto di base sia estremamente semplice, a complicare le cose arriva l’impossibilità di continuare nella piramide nel caso in cui il valore di una carta sia uguale a quello di una soprastante. Se ciò avvenisse, per portare avanti la partita potremo utilizzare un jolly che andrà a coprire il valore della carta bruciata sostituendolo e permettendoci di ritirare la puntata o continuare nella piramide. Oltre alla carta jolly avremo anche a disposizione quattro carte cavaliere che “proteggeranno” le carte bruciate impedendo la fine della partita senza che venga utilizzato il jolly. La partita perfetta a Torre del Fato prevede che il giocatore completi la piramide riuscendo ad ottenere il Jackpot. Per raggiungere questo scopo abbiamo anche a disposizione dei moltiplicatori di vincita che si attiveranno ogni volta che appariranno due o più carte dello stesso valore su una singola fila. A conti fatti Torre del fato è il minigioco che più diverte il giocatore, incollandolo allo schermo anche grazie ad un’atmosfera da taverna ben realizzata e a delle meccaniche di gioco semplici e per alcuni lati innovative.

Fulcro
Il secondo gioco del quale parleremo si chiama Fulcro. In questo minigame il tavolo verde sarà delimitato da un arco di pietre con sopra impressi dei numeri e al centro di quest’ultimo avremo tutta una serie di parametri secondari che, se indovinati attraverso le puntate, potranno alzare l’ammontare di monete d’oro riscosse alla fine di ogni giro. Le partite a fulcro avranno termine nel momento in cui faremo cadere l’arco di pietre e per fare ciò dovremo aspettare che i dadi diano come risultato una delle due coppie di numeri “cardine” che sono rispettivamente tre e diciotto oppure dieci e undici. Tra i vari giochi possiamo identificare Fulcro come quello che offre più possibilità tattiche al giocatore, anche se agli inizi servirà una buona dose di fortuna per indovinare i numeri che usciranno dal lancio dei dadi.

Trottola
Terzo ed ultimo minigioco del pacchetto pub games, Trottola è sicuramente quello più semplice e meno accattivante del trio. Questo gioco altro non è che un clone “triangolare” delle più classiche slot machines. In Trottola dovremo far girare tre sfere contenenti varie figure con lo scopo di trovare tre immagini uguali in modo da poter riscuotere la nostra vincita. Anche in questo game sarà presente un bonus ovvero la moneta, infatti se girando le sfere troveremo due o più monete potremo utilizzare giri di trottola gratuiti. A seconda dei simboli che usciranno di volta in volta potremo poi riscuotere vincite più alte o più basse.
Le meccaniche di gioco di Trottola rendono l’ultima sfida pub game la più assoggettata alla fortuna, impedendo al giocatore di creare una sorta di strategia che lo aiuti a vincere e questa scelta è da considerarsi decisamente poco positiva in quanto fa in modo che l’interesse scenda rapidamente dopo le prime partite.

Ognuno dei tre giochi analizzati offrirà diversi tavoli che dovranno essere sbloccati attraverso l’ottenimento di gradi stella fino a un massimo di cinque. Dopo un certo numero di punti accederemo a nuove aree nel quale sarà possibile fare puntate massime e minime più alte o si potranno chiedere in prestito maggiori quantità di fiches.
Oltre alle varie aree di gioco potremo scegliere di rigiocare uno qualsiasi dei tre pub game in modalità torneo sfidando altri avatar controllati dalla CPU in sessioni di due tavoli che ci porteranno a qualificarci e, eventualmente, ad affrontare la sfida finale contro i vincitori.

Baldoria da Taverna!
L’aspetto più deludente di Fable 2 pub games è sicuramente quello tecnico. Tutte le aree di gioco, gli elementi e i soggetti sono interamente sviluppate in 2D risultando gradevoli solo durante le prima fasi di gioco. L’atmosfera da pub è resa in modo appena sufficiente da un vasto utilizzo di toni scuri e dall’ambientazione da medioevo tipica della serie Fable. Il comparto audio è altalenante e alterna effetti sonori tutto sommato credibili, come il vociare degli avventori nel pub, ad altri decisamente scontati, come gli applausi delle persone che osservano la partita.
Oltre a queste scelte tecniche discutibili, è doveroso segnalare la totale assenza di multiplayer. Infatti non sarà possibile giocare ad uno qualsiasi dei tre minigiochi sul Live ma si potrà soltanto comunicare attraverso la connessione i risultati delle partite ai pub game in modo da venire inseriti all’interno delle classifiche specifiche.
Recensione Videogioco FABLE 2 PUB GAMES scritta da PROFILER89 Fable 2 Pub Games manca totalmente il bersaglio non riuscendo a mantenere le promesse iniziali. Dopo alcune ore di gioco ci si rende conto che il prodotto in analisi sembra più un’astuta mossa commerciale messa in atto dagli sviluppatori per racimolare altri soldi per lo sviluppo del titolo madre, piuttosto che una possibilità di espandere la giocabilità di quest’ultimo. A darci questa sensazione contribuiscono un comparto grafico eccessivamente semplice, meccaniche di gioco ripetitive e per certi versi riciclate da altri giochi d’azzardo reali e una longevità totale molto bassa. Ci sentiamo pertanto di consigliare Fable 2 Pub Games soltanto agli appassionati della serie o a coloro che, appartenendo alla zona di giocatori del tempo libero, preferiscono dei semplici puzzle game per passare il tempo sfruttando le potenzialità LiveArcade della console Microsoft.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.