Recensione di Super Street Fighter II Turbo HD Remix

Copertina Videogioco Super SF2 Turbo
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     Backbone Entertainment
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1-8 (online)
  • Costo:

     1200 Microsoft Points
  • Data uscita:

      Disponibile
- Eccellente remake grafico e sonoro
- Divertente e appassionante
- Gameplay ancora più affinato
- Numerose opzioni disponibili
- Qualche problema nella ricerca delle partite online
- Traduzione in italiano grossolana
Loading the player ...
A cura di (AWesker) del
Uscito per la prima volta in sala giochi nel lontano 1991, Street Fighter II è diventato un vero proprio fenomeno mondiale che è andato ben oltre alle sue origini videoludiche approdando nel mondo cinematografico e dell’animazione giapponese. Con il passare del tempo si sono susseguite varie edizioni che hanno aggiunto nuovi personaggi selezionabili (Champion Edition), innovazioni alla giocabilità (Turbo e Hyper Fighting), fino a veri e propri restyling con modifiche importanti (Super Street Fighter II e seguente versione Turbo). Annunciato diversi mesi fa e facente parte del progetto per riportare un auge il marchio anche con l’arrivo del quarto capitolo della serie, Super Street Fighter II Turbo HD Remix è una versione completamente ridisegnata in alta risoluzione dell’omonimo titolo disponibile in sala giochi dal 1994. Dopo una lunga attesa, il gioco è finalmente scaricabile dai servizi Xbox Live e Playstation Network, nei quali viene proposto al prezzo di circa 15 euro. Vediamo quindi le modifiche apportate a questo storico picchiaduro.

Menarsi è bello come prima e più di prima
Vista l’incredibile popolarità del titolo, riteniamo inutile spiegare nuovamente il gameplay alla base del gioco e perciò procediamo subito ad analizzare le novità introdotte dalla modalità HD Remix. Prima di tutto, è stato eseguito un ribilanciamento della potenza dei vari combattenti, rendendo gli scontri più appassionanti ed equilibrati. In secondo luogo, alcune mosse prima un po’ ostiche ora risultano più semplici da effettuare, ad esempio movimenti come la classica “mezza-luna” che prevedevano lo spostamento dello stick facendo compiere allo stesso un movimento di 180° sono stati ridimensionati a 90° (o un quarto di cerchio che dir si voglia). Inoltre sono state aggiunte alcune tecniche inedite, come la “falsa” Hadouken di Ryu che permette di cogliere alla sprovvista l’avversario se usata con perizia. In generale, i cambiamenti hanno permesso di “rinfrescare” la giocabilità originaria del titolo senza tuttavia snaturarla, così da accontentare sia i fan di vecchia data che i neofiti del genere.
E’ altresì possibile accedere al menù delle opzioni per attivare o meno degli appositi Dip-Switch per personalizzare ulteriormente la giocabilità e godibilità del prodotto.

Sfidare i migliori lottatori è esaltante, ma non troppo
Come di consueto, soprattutto per un gioco competitivo di questo tipo, non potevano mancare svariate modalità multiplayer online per sfidare avversari da tutto il mondo. Oltre alle classiche partite classificate 1 VS 1, sarà possibile organizzare match personalizzati con lobby fino a sei giocatori dove varrà il principio del “chi vince resta” e, opzione ancora più interessante, dare il via a tornei da otto partecipanti i quali, dopo essere stati inizialmente abbinati in un apposito tabellone, si sfideranno contemporaneamente fino a decretare un solo vincitore.
In generale le performance di rete sono risultate davvero soddisfacenti, in grado di gestire con estrema cura gli scontri con una dose davvero minima di lag. Tuttavia, persistono alcuni problemi che, presumibilmente, saranno risolti con patch future. Prima di tutto la ricerca veloce delle partite porta spesso a nessun risultato, tanto che vi consigliamo di fare ricercarne di personalizzate ed entrare in quella con il ping inferiore; anche in questo caso, purtroppo, la connessione potrebbe non andare a buon fine costringendovi a compiere più tentativi. Un altro piccolo bug riscontrato è la persistenza di nomi e barre dell’energia relative al round appena superato in quello successivo.
Il divertimento e la sfida vi assicuriamo che non mancheranno visto anche che si tratta di un titolo che sicuramente tutti, nella loro carriera video ludica, avranno giocato prima d’ora e quindi in parte un po’ si è già “allenati” e pronti ad affrontare nuove persone.

Disegni spettacolari ma pochi frame di animazione
Il completo restyling grafico effettuato dal celebre publisher di fumetti UDON Entertainment ha donato al titolo un aspetto di un vero cartone animato interattivo. Gli sprite dei personaggi e i vari sfondi prendono vita a una dettagliatissima risoluzione a 1080p regalando un vero e proprio tuffo al cuore a ogni fan della serie. Purtroppo (o fortunatamente secondo i punti di vista), sono stati mantenuti tutti i frame di animazione originali, caratteristica che può far sembrare le animazioni poco fluide e non di certo al passo con i tempi. Precisiamo, tuttavia, che si è trattato di scelta atta a preservare nella sua totalità lo stile originario del gioco, ma che potrebbe far storcere al naso ai player più giovani.
La colonna sonora, anch’essa completamente rifatta da OC Remix, offre le melodie originali riarrangiate per l’occasione con suoni a metà strada tra il classico rock/metal e l’elettronica.
Per tutti i nostalgici, segnaliamo sia la possibilità di abilitare i “cari e vecchi” personaggi “pixellosi” abbandonando i nuovi character HD, sia i brani classici, per una vera e propria esperienza “old style”.
Un difetto presente nel titolo riguarda la completa localizzazione in italiano che seppur possa essere accolta calorosamente dai non anglofoni, è stata fatta letteralmente, con il risultato di rendere alcune frasi incomprensibili, come “X Fai Combo” nel momento in cui riusciremo a concatenare più colpi tra loro.
Recensione Videogioco SUPER STREET FIGHTER II TURBO HD REMIX scritta da AWESKER Super Street Fighter II Turbo HD Remix non è solo la riedizione di un classico dei picchiaduro, ma un vero e proprio tributo ad una delle saghe più famose di tutti i tempi. Grazie all’eccellente lavoro effettuato sul comparto audio video e alle piccole, ma apprezzate, modifiche al gameplay, l’esborso di circa 15 euro è più che giustificato a fonte della qualità del titolo. Un acquisto obbligatorio per ogni appassionato di beat’em up e, più in generale, per ogni possessore di Xbox 360 e Playstation 3.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.