Anteprima di Gears Of War 2

Copertina Videogioco Gears Of War 2
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Epic Games
  • Distributore:

     Microsoft
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1-8
  • Data uscita:

     Disponibile
A cura di (AWesker) del
Sicuramente Gears Of War è uno dei cavalli di battaglia di Xbox 360. Il primo capitolo uscì nel novembre 2006 riuscendo a registrare vendite pari a oltre quattro milioni di copie, un risultato davvero ragguardevole considerando una base installata all’epoca di circa dieci milioni di pezzi. Ancora oggi, il titolo Epic Games risulta uno tra i prodotto più apprezzati dai giocatori di tutto il mondo, che continuano a massacrarsi “amichevolmente” su Xbox Live. E’ quindi comprensibile essere abbastanza impazienti di conoscere nuovi dettagli sul suo seguito, presentato qualche giorno fa con un filmato di gameplay pubblicato anche sul marketplace. In occasione del Microsoft Gamers Day, gli sviluppatori hanno dato modo di vedere interamente il livello su cui era basato questo filmato (che potete visionare direttamente anche dal nostro archivio). Andiamo perciò a fare un breve resoconto delle novità introdotte in questo Gears Of War 2.

Interattività e spazi aperti
Una delle maggiori critiche rivolte verso il titolo Epic Games era costituita dalla scarsa interattività con l’ambiente di gioco. I muri e i vari elementi che ci coprivano dal fuoco nemico erano, infatti, indistruttibili, così come la maggior parte degli oggetti disposti lungo le mappe. Grazie alla potenza di calcolo delle nuove console, in questo caso di Xbox 360, è doveroso attendersi una ricostruzione più verosimile degli ambienti riprodotti, dove il tutto viene regolato dalle leggi della fisica. Fortunatamente, gli sviluppatori devono aver accolto le richieste dei videogamers, poiché, in una breve sezione a terra, è stata mostrata la possibilità di distruggere molti elementi, cosicché un riparo non sarà mai al sicuro per sempre, rendendo l’azione di gioco decisamente più adrenalinica e coinvolgente.
Un altro aspetto ampliamente preso di mira era dato inoltre dalla struttura piuttosto lineare dei livelli. Infatti, si trattava perlopiù di corridoi, cunicoli e sotterranei che limitavano moltissimo la sensazione di libertà e anche di vastità del conflitto tra gli umani e le locuste. Questa volta è stato assicurato che circa il 70% del titolo offrirà enormi spazi aperti, di cui abbiamo potuto avere un assaggio anche nel livello mostrato, dove dovremo affrontare inoltre decine di locuste provenienti dalle profondità del pianeta. Ma non è tutto, questo non si rifletterà solo sul numero di avversari da affrontare contemporaneamente, ma anche sulle loro dimensioni. Ecco quindi che appariranno i Brumak, assenti ingiustificati nel primo capitolo che comparvero solamente nella versione per PC, ma anche i Corpser, esseri a forma di ragno di cui abbiamo dovuto affrontare un esemplare nel precedente episodio.
Ovviamente, saranno però i comuni soldati locuste che vedremo più spesso e per loro questa volta il trattamento sarà ancora più brutale. Oltre a nuove animazioni per “tagliuzzarli” con la motosega, è stata introdotta la possibilità di fare una vera e propria lotta tra motoseghe premendo ripetutamente il pulsante B (già anticipata con il primo Teaser Trailer pubblicato qualche mese fa). Se ancora questo non bastasse, i nemici lasciati a terra sanguinanti potranno anche strisciare per trovare un riparo in attesa che qualcuno venga a recuperarli oppure essere presi per essere utilizzati come scudo e, al termine del loro utilizzo, spezzargli il collo per porre fine alle loro sofferenze.

Aspetto tecnico
Ancora oggi, il primo Gears Of War rimane uno dei titoli graficamente più appaganti disponibili sulla bianca console Microsoft, ma con il seguito Epic Games andrà oltre, offrendo una cosmesi all’avanguardia, che sfrutta adeguatamente ogni componente di Xbox 360. Grazie all’implementazione dell’ultima versione dell’Unreal Engine, ora giunto alla release 3.5, si può gestire un numero di elementi molto più elevato, il tutto mantenendo lo stesso frame rate, ancorato sui 30 frames al secondo. Sono migliorati inoltre gli effetti particellari e d’illuminazione, regalando sequenze spettacolari durante le scene con molte esplosioni.
Sul fonte audio ritroviamo i classici temi ed effetti sonori presenti nel primo capitolo, con la doverosa aggiunta di nuovi brani.

Considerazioni finali
Prendendo in prestito le parole del carismatico Cliff Bleszinski, Gears Of War 2 sarà più grande, più grosso e più cattivo rispetto al precedente episodio. Tutto quello presente nel primo capitolo è stato ampliato, dagli ambienti, alle possibilità nel gameplay per finire con l’engine grafico, aggiornato per gestire un maggior numero di elementi su schermo. Ci troviamo quindi di fronte ad un titolo che costituisce la naturale evoluzione del franchise e, come altri milioni di giocatori in tutto il mondo, non vediamo l’ora di averne tra le nostre mani una copia definitiva. Ricordiamo che l’uscita del gioco sugli scaffali dei negozi è prevista per il prossimo novembre. Restate sintonizzati su SpazioGames per ulteriori informazioni.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.