Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Super Contra

Super Contra

Contra diventa Super

A cura di del
Uscito originariamente nel 1988, solo un anno dopo l'originale Contra, Super Contra, come dice il nome stesso, cerca di portare l'azione a livelli più alti. Questo si ritrova anche nella grafica, che propone sprite più grandi e dettagliati, ma soprattutto nella struttura degli stage, maggiormente articolati e lunghi, senza contare la difficoltà, ancora più esasperata. Così come Contra, anche questo titolo Konami è entrato a far parte del sempre più corposo catalogo Xbox Live Arcade, che si sta rivelando una vera e propria miniera d'oro per riscoprire i vecchi classici del passato, per la gioia di tutti i retrogamer. Ma varrà al giorno d'oggi i nostri sudati 400 Microsoft Points?

Due nerboruti soldati contro la minaccia aliena
La storia è ambientata nel dicembre del 2634, un anno dopo gli eventi raccontati nel precedente episodio. Un segnale piuttosto distubato proveniente dal Generale Hat, attualmente in viaggio verso il Sud America, è stato ricevuto, comunicando che l'esercito GX improvvisamente ha condotto un'insurrezione. I piani alti della federazione inviano gli eroi Bill e Lance per investigare sull'accaduto. Al loro arrivo, vengono attaccati dai soldati dell'esercito, che ora presentano una colorazione bluastra della pelle e occhi inquietanti. In seguito agli scontri, scoprono che all'interno dei loro corpi risiedono delle creature decisamente familiari. Le creature aliene che combatterono a Galuga sono in qualche modo sopravvisute e mutate nella loro forma. La situazione si complica quando Bill e Lance si rendono conto che non sono solo costretti a uccidere i propri compagni, ma anche una nuova razza di alieni invasori.

Il gameplay è rimasto lo stesso, quindi ci ritroveremo a combattere orde di nemici contando sul nostro mitragliatore e le varie armi che riusciremo a trovare sparse per i livelli, che comprendono la Spread Gun, il Laser e una Bomb Gun. L'unica differenza rilevante rispetto al suo predecessore, è da ricercare nella seconda visuale di gioco, una volta una sorta di pseudo-3D che mostrava l'azione dietro le spalle del personaggio ed ora con una visuale dall'alto molto simile a titoli quali Commando e Ikari Warriors. Inoltre, gli stage a scorrimento orizzontale presentano superfici inclinate. La sfida è sempre elevata grazie alla quantità industriale di proiettili che gli avversari ci spareranno addosso. Fortunatamente, è possibile settare per ogni partita sia il numero di vite disponibili che di "continue", in modo da consentire di terminare il titolo a qualsiasi tipo di giocatore.
Ovviamente, sarà possibile affrontare l'avventura insieme ad un amico, sia sulla stessa console sia online tramite Xbox Live; attenzione che in quest'ultimo caso saranno disponibili otto vite, ma nessuna possibilità di continuare

Aspetto tecnico
Graficamente, i miglioramenti rispetto all'edizione originale sono davvero minimi. Si tratta principalmente di un filtro per rendere gli sprite meno "pixellosi" e qualche effetto in più sulle esplosioni. Decisamente fastidiose, invece, le barre utilizzate per adattare la finestra di gioco al formato widescreen.
Sul fronte sonoro, ritroviamo le melodie e gli effetti sonori originali disponibili anche in edizione remixata.
  • + Coop online
    + Buona giocabilità

Super Contra ripropone tutto il fascino del titolo orignale aggiungendo soltanto delle marginali migliorie tecniche. Si tratta di un prodotto decisamente impegnativo che certamente sarà apprezzato da tutti i nostalgici hardcore gamer, mentre la sua elevata difficoltà finirà per allontanare coloro che prediligono invece giochi più semplici. L'acquisto è quindi consigliato solo a coloro che cercano la vera sfida, caratteristica che all'action game Konami di certo non manca.

0 COMMENTI