Recensione di Street Of Rage 2

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     SEGA
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1-2
  • Costo:

     400 Microsoft Points
  • Data uscita:

     Disponibile
- Uno dei migliori picchiaduro a scorrimento di tutti i tempi
- Co-op online
- Divertente ed immediato
- Soffre di lag nelle modalità online
A cura di (AWesker) del
Final Fight, alla fine degli anni '80, ha certamente definito il genere dei beat'em up a scorrimento. Molti sono stati in seguito i titoli ad esso ispirati, ma difficilmente riuscivano a gestire il confronto con il capolavoro Capcom. Il primo Street Of Rage fa parte di quest'ultima schiera di giochi, tuttavia il picchiaduro Sega è riuscito a riscattarsi con il suo secondo capitolo, considerato il migliore della serie ed anche uno dei migliori della categoria. Grazie al progetto Vintage, possiamo riassaporare un classico come Street Of Rage 2 sulla nostra fidata Xbox 360, ma riuscirà ad attrarre anche i videogiocatori odierni?

Botte da orbi
Come da tradizione, il pretesto per affrontare nemici di ogni genere a suon di cazzotti assortiti sarà un rapimento. In questo caso si tratta di Adam, uno dei protagonisti del primo Street Of Rage, sequestrato dal malefico Dr.X, già antagonista del precedente episodio. Per liberarlo, avremo la possibilità di scegliere tra ben quattro personaggi, tra i quali ritroviamo Axel e Blaze, ma anche il wrestler Max e Skate, il fratello minore di Adam. Ognuno di essi è caratterizzato da alcuni parametri, tra cui forza e velocità, in modo da fornire una certa varietà a livello di approccio ai combattimenti. Inoltre possiedono mosse speciali proprie attivabili premendo il pulsante Y, che però vi costeranno un po' di energia vitale; il loro utilizzo dovrà quindi essere ben ponderato, visto che un loro abuso finirà per avere l'effetto contrario, cioè quello di farci morire prematuramente.
Gli otto livelli lungo i quali si snoda Street Of Rage 2 ci porteranno dai sobborghi cittadini, ad uno stadio di baseball, fino ad arrivare alla roccaforte del Sindacato. Ogni stage proporrà vari tipi di nemici da affrontare, ai quali si aggiungeranno di volta in volta nuovi elementi. Al termine ci attenderà il classico boss, che necessiterà di qualche secondo di osservazione per capire il suo pattern di attacco per poter trovare la strategia giusta per batterlo.
Ovviamente, sarà possibile raccogliere durante le nostre scorribande pugnali, mazze, tubi di ferro e quant'altro troveremo per terra o riusciremo a far cadere di mano ai nostri avversari. Non mancheranno neppure i power-ups come mele e altre cibarie per ripristinare parte della nostra energia.
Alla modalità singleplayer si affiancano quelle multiplayer, giocabili sia in locale che online fino ad un massimo di due giocatori. Alla standard opzione cooperativa, dove però sarà presente il “fuoco amico”, quindi dovremo stare attenti a dove dirigeremo i nostri colpi, visto che potranno danneggiare anche il compagno di squadra, si aggiunge quella competitiva; quest'ultima ci vedrà affrontare combattimenti 1 vs 1 come nei classici picchiaduro alla Street Fighter. Per quanto riguarda la loro implementazione via Xbox Live, le nostre prove hanno evidenziato un netcode poco efficiente, che, soprattutto nella parte competitiva, soffre in maniera abbastanza pesante del lag; minore invece la sua influenza nelle partite co-op.
Presenti inoltre le consuete leaderboards per confrontare i nostri punteggi con quelli dei giocatori di tutto il mondo.

Aspetto Tecnico
Sotto il profilo grafico, Backbone Entertainment ha svolto, come al solito, il suo compitino nel migliore dei modi. Ritroviamo quindi integralmente la grafica originale, resa più gradevole su un HDTV grazie all'utilizzo di un apposito filtro di smussatura (comunque disattivabile); stesso discorso per ciò che concerne il comparto sonoro. Gli sprite sono di generose dimensioni e animati ottimamente, mentre gli scenari mostrano un elevato grado di dettaglio (riferito sempre alle potenzialità del Sega Mega Drive).
Recensione Videogioco STREET OF RAGE 2 scritta da AWESKER Street Of Rage 2 rappresenta una pietra miliare nel campo dei picchiaduro a scorrimento. Molti titoli non riescono a resistere alla prova del tempo, ma fortunatamente il beat'em up Sega non è certo tra questi, e regala ore di divertimento anche al giorno d'oggi. Il prezzo allettante a cui viene proposto (400 Microsoft Point), inoltre, riesce a far aumentare il giudizio complessivo, facendone un acquisto indispensabile per ogni appassionato. Peccato che le modalità online non siano state implementate nel migliore dei modi.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.