Recensione di Fatal Fury Special

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     SNK
  • Distributore:

     SNK
  • Costo:

     400 Microsoft Points
  • Data uscita:

     TBA
- Un classico dei picchiaduro
- Modalità online
- Costa solo 400MP
- Giocabilità talvolta limitata
- Difficoltà sostenuta
- Poche modalità
A cura di (Falconero) del
Nel 1993 fu rilasciato, sull’ormai “defunto” Neo Geo, Garou Densetsu Special, un interessante picchiaduro bidimensionale sviluppato da SNK; questo titolo, che poi prese il nome di Fatal Fury Special, grazie ad una giocabilità semplice ed intuitiva, riscosse subito un grande successo che lo rese uno dei picchiaduro più apprezzati dell’epoca. Ora, a distanza di quasi 15 anni da quella data, questo “classico” sbarca su Xbox Live Arcade con una versione del tutto fedele all’originale.

Last man standing
Questo titolo vi permetterà di vestire i panni di uno tra i 15 lottatori disponibili; ognuno di essi presenta caratteristiche molto particolari ed una serie di mosse uniche, legate al suo stile di combattimento. Le modalità disponibili sono limitate al classico Arcade per quanto riguarda il single-player, e ad un’opzione on-line che vi permetterà di sfidare i vostri amici su Xbox Live. Nonostante le poche possibilità offerte, il titolo si dimostra comunque divertente e stimolante; sono presenti ben 6 difficoltà di gioco che vanno dall’avvilente Beginner, all’impossibile MVS, un grado che soltanto i veri esperti saranno in grado di superare. Nel complesso, l’intelligenza artificiale dei nemici appare di ottimo livello, indipendentemente dalla difficoltà selezionata; per superare le numerose sfide che dovrete affrontare, sarà quindi necessario imparare quante più mosse possibili con il vostro alter ego digitale; in questo senso si rivelerà determinate l’opzione Tip, con cui potrete attivare un’utilissima interfaccia, che vi permetterà di visionare tutte le mosse del lottatore utilizzato, durante il normale svolgimento di uno scontro.

La giocabilità, pur essendo semplice ed intuitiva, risente di un joypad chiaramente inadeguato a questa tipologia videoludica. Il movimento dei personaggi è determinato dalla pressione dello stick analogico sinistro, o del D-Pad, ma in entrambi i casi, purtroppo, la situazione è tutt’altro che semplice. Lo stick analogico appare troppo “mobile” per un titolo di questo genere, mentre il D-Pad soffre di un’eccessiva rigidità che potrebbe facilmente limitare i vostri movimenti. Ad ogni modo, con un po’ di allenamento, dovreste riuscire a padroneggiare i comandi di gioco. Gli attacchi sono legati ai tasti principali – Y, X, A, B – e ai due trigger laterali; inoltre, vista la struttura a due piani delle arene di gioco, potrete passare dal “primo piano” allo “sfondo”, con la semplice pressione del bumper sinistro. Questa azione, apparentemente superflua, vi permetterà di evitare facilmente attacchi nemici, ma soprattutto di mettere in pratica strategie offensive meno scontate, rispetto ai classici picchiaduro bidimensionali su un solo piano.

Comparto tecnico
Il comparto tecnico di questo titolo si dimostra quasi identico alla versione originale. La veste grafica, nonostante un leggero “potenziamento” complessivo, è pressoché invariata; i miglioramenti apportati, si rivelano quindi incapaci di nascondere la palese natura old-gen del titolo. Ad ogni modo, la realizzazione dei personaggi e delle ambientazioni di gioco è di buon impatto visivo, sia per quanto riguarda il livello dei dettagli, ma soprattutto per ciò che concerne la scelta cromatica.
Il comparto audio è invece sostanzialmente discreto; i brani di sottofondo, nonostante una qualità discutibile, sono sostanzialmente gradevoli e gli effetti sonori, pur soffrendo di un’evidente ripetitività e monotonia, si dimostrano del tutto adeguati al contesto.
Recensione Videogioco FATAL FURY SPECIAL scritta da FALCONERO E’ passato molto tempo dai giorni in cui Fatal Fury Special rappresentava uno dei must assoluti per tutti gli amanti dei picchiaduro ed ora, a distanza di così tanti anni, le emozioni che questa conversione riesce a proporre non sono più quelle di una volta. Con questo non voglio dire che il titolo in questione non meriti attenzione, tutt’altro; Fatal Fury Special è un picchiaduro sostanzialmente valido, che, grazie ad una buona giocabilità, saprà sicuramente regalare qualche soddisfazione ai veri amanti del genere. Se non siete tra questi, nonostante un prezzo “popolare”, il mio consiglio è quello di provare la versione dimostrativa prima di procedere con l’acquisto.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.