Recensione di Juiced 2: Hot Import Nights

Copertina Videogioco Juiced 2
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Juice Games
  • Distributore:

     Halifax
  • Lingua:

     italiano
  • Giocatori:

     1+
  • Data uscita:

     disponibile
- Gameplay arcade e divertente
- Buon livello di Tuning
- Modalità in Multiplayer abbastanza completa
- Realizzazione tecnica non troppo curata
- Avversari troppo simili tra loro e modello di guida talvolta troppo semplicistico
- Non molto longevo
A cura di (Iori Yagami) del
Dopo due anni di assenza i Juice Games ritornano con il sequel del loro racing game, proponendo con successo i punti di forza del precedente Juiced e cercando di migliorare la meccanica di gioco. In verità il primo Juiced ha ricevuto parecchie critiche da parte della stampa specializzata, eppure questo non gli ha impedito di ottenere buoni consensi da parte del pubblico.
Quando si realizza un gioco di guida arcade si dovrebbe effettivamente puntare sul divertimento e sull'immediatezza. Giochi come Outrun 2 e la serie di PGR dimostrano che il genere dei racing arcade è ancora vivo e vegeto. Juiced, pur avendo un modello di guida arcade, si discosta dai titoli appena citati per la sua chiara "ispirazione" indirizzata principalmente al Tuning.
Vediamo cosa offre di buono Juiced 2: Hot Import Nights agli appassionati del genere tuning (le corse tipo "Need for Speed Underground")...

The Fast and the Furious!
Il primo Juiced aveva ricevuto buoni consensi da parte degli appassionati del genere, pur non essendo un esempio di perfezione ludica. Juiced 2: Hot Import Nights ripropone lo stesso modello di guida del precedente, ovvero tuning in abbondanza e belle ragazze ovunque. Passata nelle mani di THQ dopo il fallimento della Acclaim, la serie di Juiced è creata apposta per gli appassionati di tuning e i programmatori hanno cercato di migliorare i difetti che affliggevano il primo capitolo.
Juiced 2: Hot Import Nights propone, come unica modalità disponibile per il single player, il classico Career Mode ("modalità carriera"), oltre naturalmente alla presenza del multiplayer mode da giocare in Live connessi a Internet. Qui naturalmente troviamo le classiche sfide a difficoltà crescente, così come accadeva nel predecessore. Possiamo scegliere se correre normalmente, oppure facendo grande uso di drift (derapate).
I programmatori del gioco hanno posto una grande attenzione all'aspetto "esteriore", dando al giocatore la possibilità di personalizzare al massimo (e nel vero senso della parola) il nostro avatar, sia nell'aspetto fisico che nell'abbigliamento. Dopo aver creato il nostro profilo si passa al negozio di auto, dove potremo acquistare la nostra prima vettura e personalizzarla al massimo.
La modalità Carriera è strutturata in tre punti: Classi, Obiettivi ed Eventi. Ci sono 10 classi disponibili, che partono da Principiante a Internazionale, fino ad arrivare a Elite. Man mano che avanzeremo nel gioco proveremo nuove e differenti modalità, oltre che modificare le vetture, ecc. Ogni classe offre un determinato numero di Obiettivi; per ottenere la qualifica alla classe successiva dovremo completarne almeno un numero minimo. Dopo aver selezionato un obiettivo, dovremo scegliere in quale Evento gareggiare per completare quella tale missione. Spesso è disponibile più di un evento per ottenere un obiettivo.
Nella categoria degli eventi speciali troviamo N20 Estremo, il più folle da affrontare in assoluto, con auto speciali modificate per disporre di N20 e ricarica infinita, poi troviamo le Gare Prototipi, che sono gli eventi riservati alle auto modificate più potenti, le Gare Super Car, che sono riservati alle straordinarie auto dalle alte prestazioni, ed infine Evento Muscle Car, in cui troviamo eventi esclusivi dedicati alle classiche muscle americane.
Alcuni obiettivi prevedono i cosiddetti bonus di sbloccaggio. Vi sono Bonus di Sbloccaggio Modifiche Estetiche, che permettono di accedere a nuove modifiche estetiche e kit di decalmanie, oppure bonus di Sbloccaggio Kit Prototipo, che permettono di accedere a nuove modifiche estreme per massimizzare le prestazioni dell'auto. Questi ultimi sono disponibili a partire dalla classe 5.
Dopo aver completato il numero richiesto di obiettivi, si potrà accedere ad un obiettivo e a un evento speciale promozione; vincendo potremo partecipare alla classe successiva. Le classi inferiori rimarranno comunque aperte, in modo da poterci ritornare nel caso si voglia completare degli obiettivi rimasti in sospeso.
Naturalmente il modello di guida è arcade e punta prevalentemente sulle derapate (o "drift"). Ed è proprio su queste ultime sono incentrate molti degli obiettivi proposti nelle gare. Tutto questo porta il gioco all'insegna della spettacolarità più sfrenata, tipica dei giochi del genere.
Ogni auto ha un Indice di Prestazione compreso tra 0 e 100, basato sul rapporto tra peso e potenza. Il 100 indica l'auto più veloce e potente. L'indice determina a quel classe è possibile accedere. Ad esempio, un indice 0-20 corrisponde alla classe Principiante. L'indice e la classe sono indicati in una barra nelle schermate dell'officina e della messa a punto. E' inoltre disponibile una scheda riassuntiva che mostra indice e classe attuali. Modificando la vettura si potrà incrementare l'indice di prestazione e gareggiare nelle classi superiori.
Juiced 2 offre muscle car e super car ad alte prestazioni. Scegliendo una di queste vetture potremo accedere agli eventi speciali riservati a ciascuna delle categorie elencate.
Come avevamo accennato sopra, in Juiced 2 vi è grande spazio per la personalizzazione più estrema. Oltre a creare il nostro avatar, potremo naturalmente anche personalizzare la nostra vettura con lo speciale Editor Decalcomanie. Con quest'ultimo è infatti possibile applicare alla nostra auto le calcomanie a strati. Dopo aver applicato una decalcomania, potremo alterarne le proporzioni, oppure modificare l'opacità, il colore e l'orientamento sui differenti lati dell'auto.
Prima di ogni gara avremo l'opportunità di scommettere con gli altri piloti. Dovremo quindi selezionare il pilota contro cui vogliamo scommettere e scegliere la posta in gioco. L'altro pilota potrà rifiutare la scommessa, rilanciarla, oppure accettarla.
Altre caratteristiche interessanti di Juiced 2 sono il DNA Pilota e il Laboratorio DNA Piloti. Migliorando il nostro DNA potremo gareggiare contro il DNA di altri piloti nel Laboratorio DNA. L'uso primario del DNA è quello di definire i punti di forza e di debolezza, come pilota, del giocatore, in particolare nel confronto con altri piloti. Quest'ultimo aspetto sarà determinante quando si scommette o si corre con altri avversari.
Nella modalità multiplayer su Live si potrà competere contro altri giocatori di tutto il mondo nelle Gare personalizzate Xbox Live o nella Carriera Xbox Live. La Carriera on-line è simile alla modalità off-line, tranne per gli avversari con ci si dovrà confrontare: piloti umani invece di piloti IA. Ogni classe dispone di una sala d'attesa dove i giocatori possono incontrarsi e discutere. Qui si può organizzare il programma di gara in accordo con altri utenti. Alle modalità multiplayer per il Live si affiancano le possibilità di compare e vendere auto, comprare e vendere decalcomanie ed effettuare scommesse con altri utenti.

La grafica non è tutto...
Si dice spesso che "la grafica non è tutto", portando il discorso più sulla giocabilità che sull'aspetto prettamente estetico, ma è indubbio che in un gioco "next gen" anche l'occhio vuole la sua parte. E la nota dolente di Juiced 2 va innanzitutto al comparto tecnico, che appare subito poco curato. L'impatto grafico è infatti appena discreto per essere un titolo Xbox 360 e a complicare ulteriormente la situazione tecnica troviamo anche alcuni difetti non trascurabili come cali di fluidità e un aliasing tanto invadente quanto evidente, in modo particolare nelle gare diurne. Il livello di dettaglio è chiaramente ridotto, al punto da far sembrare Juiced 2 un titolo quasi "old gen". Questa è naturalmente una cosa inspiegabile ed inaccettabile, se teniamo conto di altri racing disponibili su Xbox 360 come PGR 4, o Forza Motorsport 2, che a livello tecnico sono a dir poco mostruosi. Ad esempio, il solo PGR 3, uscito quasi due anni fa, offre una realizzazione tecnica paurosa per livello di fotorealismo e dobbiamo anche tenere conto che si tratta di un gioco del lancio. Proprio per questo motivo, da Juiced 2 ci aspettavamo qualcosa di più. Speriamo che in un possibile sequel del gioco la situazione possa migliorare sensibilmente.
I modelli delle auto non sono realizzati a dovere, raggiungendo appena la sufficienza a causa delle texture di bassa definizione ben visibili sulla carrozzeria. Fortunatamente il comparto sonoro è abbastanza curato, grazie ad un buon doppiaggio italiano e a musiche orecchiabili da ascoltare. Buoni anche gli effetti sonori del gioco.

2 Fast and 2 Furious!
Se "la grafica non è tutto" in Juiced 2, allora possiamo sperare che il titolo di Juice Games sia almeno giocabile. Nel settore giocabilità fortunatamente il gioco non soffre più di tanto, grazie ad una meccanica tipicamente arcade e quindi immediata. Il sistema di controllo risulta infatti abbastanza semplice da memorizzare e grazie all'immediatezza del gameplay riusciremo a controllare tutti i tipi di auto senza alcuno sforzo.
Juiced 2 risulta indubbiamente divertente da giocare grazie all'immediatezza tipicamente arcade del sistema di controllo, ma sulla lunga potrebbe risentire di profondità, rispetto ad altri concorrenti illustri. Inoltre la personalità dei vari piloti non riesce ad emergere a dovere, nonostante il tanto sbandierato sistema DNA, e si corre spesso il rischio di correre in gare non troppo diverse l'una dall'altra. Fortuna che il divertimento che ne scaturisce riesce a salvare in corner Juiced 2, facendone un titolo caldamente consigliato a tutti gli appassionati di tuning.
La longevità dipende molto dal tipo di giocatore che si avvicina al gioco. Diciamo che un sostenitore accanito del tuning potrà trovare Juiced 2 abbastanza divertente e le sfide in multiplayer sul Live di sicuro ne aumentano il divertimento. Sotto questo aspetto il titolo di Juice Games non delude affatto, visto che la modalità per il multiplayer on-line è fin troppo ricca e completa in molti punti. Peccato che il modello di guida semplicistico e gli avversari troppo simili tra loro potranno non soddisfare chi cerca un racing più profondo.
Recensione Videogioco JUICED 2: HOT IMPORT NIGHTS scritta da IORI YAGAMI Juiced 2 è un racing game discreto che, nonostante alcuni difetti, riesce a centrare almeno l'obiettivo di risultare divertente da giocare. Il titolo di Juice Games infatti risente di una realizzazione tecnica poco curata e di alcuni problemi di fluidità, ma in compenso risulta completo sotto il punto di vista del multiplayer in Live. Il sistema di controllo tipicamente arcade lo rende immediato e divertente da giocare, anche se il sistema di DNA non sembra funzionare a dovere e le gare sembrano così poco realistiche.
Tirando le somme, Juiced 2 è un gioco fatto apposta per i sostenitori più accaniti del tuning e la meccanica arcade lo pone sicuramente ad un buon livello di giocabilità. Juiced 2 ha comunque il sapore dell'occasione mancata. Aspettiamo dunque i ragazzi di Juice Games con un eventuale terzo capitolo che ne sfrutti a dovere il potenziale. Nel frattempo gli appassionati del genere potranno anche provare questo secondo capitolo della serie, pur con qualche riserva.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.