Recensione di Band of Bugs

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Strategico
  • Sviluppatore:

     NinjaBee
  • Costo:

     800 Microsoft Points
- Numerose modalità
- Contenuti scaricabili
- Semplice ed immediato
- A tratti monotono
- Comparto tecnico migliorabile
- Costa 800MP
A cura di (Falconero) del
L’attuale parco titoli Xbox Live Arcade, può contare su degli ottimi strategy games quali Worms o Carcassonne, che si sono dimostrati validi ed in grado di attrarre l’interesse di una buona parte dell’utenza Microsoft; tra questi ne è presente anche un altro, sicuramente meno conosciuto, ma non per questo immeritevole di attenzione: Band of Bugs. Questo titolo vi proietterà in una realtà surreale dove insetti di ogni genere si daranno battaglia per la dominazione territoriale. Un microscopico conflitto vi attende!

Ready? Fight!
Band of Bugs ricalca le orme degli strategy games più celebri del panorama videoludico contemporaneo, pur fallendo nel tentativo di riproporne adeguatamente alcune caratteristiche. Ogni territorio è suddiviso in una griglia di celle, all’interno delle quali si dovranno muovere le vostre unità. Sono disponibili alcune “classi” che vanno dal mago al guerriero, tutte contraddistinte da abilità e caratteristiche fisiche che li renderanno più o meno utili in base alle situazioni di gioco. Le fasi di combattimento si svolgono a turni, dove sia voi, che i vostri avversari, potrete sfruttare un determinato numero di celle per muovervi e successivamente attaccare. E’ possibile colpire un avversario in 2 modi, con attacchi semplici o in alternativa con abilità specifiche legate alla classe del personaggio utilizzato; queste skills potranno essere di numero limitato – come gli incantesimi dei maghi – o infinite; per questo motivo sarà importante che valutiate bene se e come usarle, in modo da evitare di farvi trovare impreparati in casi di estrema necessità. Inoltre, durante ogni scontro, la posizione delle vostre unità influenzerà notevolmente la potenza degli attacchi; se per esempio steste usando un arciere, posizionandovi su una cella “rialzata” rispetto al bersaglio, la vostra freccia risulterà molto più efficace di quanto lo sarebbe stata venendo scagliata a pari altezza.

Il gameplay è semplice ed intuitivo, ma al contempo necessita di discrete abilità per essere padroneggiato adeguatamente; durante le fasi di gioco più avanzate, specialmente nella campagna, non vi basterà lanciarvi all’attacco per ottenere la vittoria, ma al contrario, dovrete valutare attentamente ogni mossa. Il livello di difficoltà appare ben calibrato, essendo caratterizzato da un costantemente incremento in relazione ai progressi di gioco; in virtù di questo, non vi troverete mai a fronteggiare situazioni alle quali non sarete stati “preparati” precedentemente.

Per tutti i gusti
Le modalità disponibili sono varie e presentano caratteristiche che si adattano perfettamente ad ogni tipologia di utenza. E’ possibile intraprendere una tipica Campagna, che ha come protagonista il piccolo Maal, impegnato nella difesa del villaggio di Thistledown, o dedicarsi ad una tra le 3 Missioni Indipendenti, dove avrete degli obbiettivi prestabiliti; se tutto questo non dovesse bastare, avrete anche a disposizione Schermaglia, un opzione che vi permetterà di personalizzare ogni sfida scegliendo tra 3 tipologie di gioco: Eliminazione, una sfida all’ultimo sangue, Fuggi, dove il vostro compito sarà solo quello di rimanere in vita per un determinato numero di turni ed infine Conquista, basato sul presidio di una specifica cella della griglia. Oltre a queste 3 opzioni, è presente anche un valido editor, che vi darà l’opportunità di creare “ex-novo” delle mappe utilizzabili sia in single-player che contro i vostri amici.

Comparto tecnico
Il comparto tecnico è sicuramente uno degli aspetti migliori di questo titolo; la veste grafica, pur non brillando per definizione dell’immagine, si dimostra di discreto impatto visivo e sostanzialmente di buona fattura. I personaggi, tutti dall’aspetto bizzarro, denotano una realizzazione adeguata al cotesto, impoverita però da una costante ripetitività delle animazioni. Il comparto audio è più che sufficiente per quanto riguarda le musiche di sottofondo – piacevoli e varie per tutto l’arco del gioco – ma purtroppo scarno per ciò che concerne gli effetti sonori. La generale monotonia che caratterizzerà ogni partita, potrebbe suscitare facilmente noia e frustrazione.
Recensione Videogioco BAND OF BUGS scritta da FALCONERO Band of Bugs è un titolo valido, che nonostante evidenti limitazioni tecniche, sia di gameplay, ma soprattutto relative al comparto grafico e sonoro, si dimostra in grado di proporre un’esperienza di gioco sostanzialmente piacevole e divertente. Il buon numero di modalità disponibili, tra cui un editor degli scenari e la modalità on-line fino a 2 giocatori, assicurano una longevità decisamente più elevata rispetto alla media; e se tutto questo non dovesse bastarvi, potrete anche attingere ad alcuni pacchetti scaricabili – purtroppo a pagamento – che vi terranno impegnati per una discreta quantità di tempo.
In definitiva, se foste appassionati di strategy games, questo titolo potrebbe rappresentare un’ottima aggiunta per rinforzare la vostra collezione di XBLA.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.