Recensione di Cloning Clyde

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Platform
  • Costo:

     800 MicroSoft points
- Ottimo multiplayer sia on-line che in locale
- Divertente ed originale
- Buona longevità
- Sonoro migliorabile
- A tratti frustrante
- Potrebbe risultare noioso a lungo termine
A cura di (Falconero) del
La clonazione è un tema di grande attualità che nel corso degli ultimi anni è stato motivo di accese discussioni morali ed ideologiche; pur essendo un argomento molto serio, i ragazzi di NinjaBee hanno trovato un modo di fare della sana ironia, sviluppando Cloning Clyde, un platform che ha come protagonista un bizzarro individuo chiamato appunto Clyde. Il titolo si dimostra divertente e appassionante, ma la domanda è sempre la stessa: varrà davvero gli 800 Microsoft Points necessari per l’acquisto? Scopriamolo insieme.

Il “fascino” dell’uomo comune
Clyde non è un tipo molto sveglio, è inutile nasconderlo e proprio per questo motivo è stato convinto a partecipare ad un esperimento scientifico sulla clonazione, per soli 20 dollari; qualcosa però è andato storto ed ora si ritrova insieme ad una moltitudine di cloni. La situazione è fuori controllo e gli scienziati decidono così di sigillare tutte le uscite per evitare che qualcuno possa scappare. Imprigionati ed impazziti, i numerosi Clyde devono quindi trovare un modo per fuggire dal laboratorio di ricerca; purtroppo la cosa non sarà affatto facile visto che dovranno vedersela con svariati robot di sorveglianza dotati di pericolosissime armi. Durante la vostra fuga avrete modo di notare alcune “action figures” o frammenti di DNA sparsi per il territorio, che, oltre ad accrescere il vostro score di gioco, vi daranno la possibilità di accedere a delle speciali super-mosse, capaci di stendere istantaneamente qualsiasi nemico.
L’avventura è suddivisa in 24 livelli, ognuno dei quali vi metterà di fronte a temibili nemici ed altrettanti puzzle che richiederanno tutta la vostra inventiva per essere risolti. Per portare a termine il vostro compito dovrete fare uso dei vari cloni di Clyde o addirittura ricorrendo anche a delle speciali mutazioni genetiche; avete capito bene, il nostro buffo amico, sfruttando uno speciale marchingegno potrà utilizzare animali o oggetti sparsi per il territorio, per alterare le sue proprietà genetiche al fine di acquisire nuove caratteristiche. Se per esempio doveste utilizzare un pollo, sarete poi in grado di volare! Le altre mutazioni disponibili sono con barili di dinamite, capre, scimmie o rane. Il gameplay si rivela decisamente semplice, ma non per questo totalmente privo di profondità. Le azioni di Clyde si basano sulla pressione di pochi tasti: A per saltare, X per sferrare i vostri attacchi, B utile per utilizzare oggetti o macchinari ed infine Y per passare da un clone all’altro. Quest’ultima possibilità rappresenta l’elemento di maggior interesse, visto che per superare i numerosi puzzle che troverete nel corso della vostra fuga, il passaggio da un Clyde all’altro sarà assolutamente necessario.

La longevità – davvero consistente per un XBLA – è incrementata notevolmente grazie all’ottimo servizio on-line. E’ possibile intraprendere appassionanti sfide fino ad 8 giocatori sia in cooperativa - dove gli utenti affronteranno l’avventura principale in gruppo - sia in verus, sfruttando gli appositi scenari, riservati al gioco in rete. La novità più interessante è però rappresentata dalla possibilità di far partecipare più utenti della stessa console alla medesima partita; potrete quindi dedicarvi al multiplayer anche in compagnia dei vostri amici.

Comparto Tecnico
Dal punto di vista tecnico questo titolo si attesta su dei buoni standard; la realizzazione grafica è bizzarra, ma allo stesso tempo assolutamente adeguata al contesto generale. I personaggi appaiono puliti e ben definiti, nonostante alcuni elementi degli scenari possano comunque lasciare a desiderare. Ad ogni modo l’impatto visivo è sostanzialmente valido e garantisce un buon coinvolgimento. Il comparto sonoro è purtroppo non altrettanto buono; gli effetti sonori sono divertenti ed accrescono notevolmente la bizzarria dell’atmosfera generale, ma purtroppo le musiche di sottofondo - quasi assenti – sono spesso fin troppo noiose e ripetitive.
Recensione Videogioco CLONING CLYDE scritta da FALCONERO Se siete stanchi di giochi troppo semplici e volete finalmente dedicarvi a qualcosa di più complesso, Cloning Clyde è sicuramente quello che state cercando. Dotato di una meccanica di gioco accattivante, questo titolo vi terrà impegnati per molto tempo, offrendovi anche una serie di interessanti spunti – come le mutazioni genetiche – che renderanno la vostra esperienza di gioco emozionante e divertente. Non sono purtroppo del tutto assenti situazioni frustranti, che potranno comunque rappresentare un elemento di grande stimolo per i videogiocatori più esperti. La modalità on-line fino ad otto giocatori impreziosisce inoltre una longevità già di per sé più che sufficiente. In definitiva, se gli 800 Microsoft Points necessari per l’acquisto non vi dovessero spaventare, sappiate che questo bizzarro platform saprà regalarvi molte soddisfazioni, soprattutto per quanto riguarda il gioco on-line.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.