Recensione di Sonic the Hedgehog

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Platform
  • Giocatori:

     1
  • Costo:

     400 Microsoft Points
  • Data uscita:

     Disponibile
- E' Sonic
- Divertentissimo
- Azione frenetica
- Poco longevo
A cura di (Falconero) del
Il mondo dell’intrattenimento videoludico è da sempre associato alla figura di alcuni personaggi, che, per meriti più o meno evidenti, sono stati capaci di diventare delle vere e proprie leggende virtuali. Tra questi, uno dei più amati, è senza ombra di dubbio “Sonic”, il bizzarro porcospino blu, paladino della giustizia animale, nato nel lontano 1991 dalle geniali menti “SEGA”. Questo buffo animale, grazie alla suo bizzarro look e alle sue particolari “scarpe da corsa”, riuscì ad entrare facilmente nel cuore di milioni di appassionati, attestandosi rapidamente tra i capolavori assoluti per “Mega Drive”. Ora, a distanza di oltre 20 anni, il famoso “Sonic the Hedgehog”, primo titolo della serie, fa il suo trionfante ingresso nel mondo della next-generation, inaugurando su Xbox LiveArcade, la “SEGA Vintage Collection”, una speciale raccolta, che verrà costantemente arricchita con tutti i classici dell’omonima software house.

I miti non tramontano mai
Come tutti ben saprete, il gioco consiste nell’attraversare alcuni affascinanti scenari, ricchi di ostici nemici e svariati “enigmi”, cercando di conquistare più anelli possibili, in quanto essi rappresentano la forza vitale di Sonic. Possedere anche un solo anello vi renderà immortali di fronte a qualsiasi attacco, ma fate attenzione, perché ogni colpo subito determinerà la perdita di tutti gli anelli ottenuti sino a quel momento; sarà comunque possibile recuperarne alcuni, anche se per farlo, dovrete essere davvero rapidi, visto che scompariranno magicamente dopo pochi secondi. Per garantire la vostra incolumità, potrete fare affidamento su alcuni interessanti potenziamenti, utilissimi soprattutto nelle situazioni di gioco più complesse, che si dividono in “Supervelocità”, “Invincibilità” (temporanei), “Scudo” (che vi proteggerà fino a che non sarete colpiti), “Vita Extra” e “Anelli" (che vi fornirà un numero prestabilito di anelli). Ogni livello è improntato sulla velocità pura e l’immediatezza di gioco, motivo per cui l’unica “mossa” a vostra disposizione sarà un apparentemente banalissimo salto. Tale movimento avrà però un duplice utilizzo, quello di un normale balzo, per schivare nemici o saltare da un punto all’altro del territorio, o di un potente attacco, necessario per annientare i vostri avversari. Per percorrere i vari scenari, potrete scegliere tra un approccio votato alla rapidità, sfruttando l’incredibile corsa supersonica di Sonic, o in alternativa, una sorta di “esplorazione del territorio”, con l’obiettivo di scovare zone nascoste, ricche di anelli e potenziamenti di vario genere. La modalità di gioco si snoda in 8 livelli, divisi in 3 atti ognuno, al termine dei quali troverete il temibile “Robotnik” (storico nemico di Sonic), o uno dei suoi pericolosissimi robot. Alla conclusione di ogni atto, nel caso abbiate raccolto almeno 50 anelli, comparirà un gigantesco anello che, se attraversato, vi proietterà in una dimensione parallela, dove sarà possibile recuperare uno dei 6 “Chaos Emeralds” presenti nel gioco. Questi smeraldi, sempre se riuscirete ad ottenerli tutti, vi daranno la possibilità di sbloccare il “Good Ending” del gioco, ma a parte questo, non avranno nessun effetto tangibile.

Squadra che vince non si cambia
Il titolo si presenta come una perfetta conversione dell’originale per “Mega Drive”, mantenendo del tutto invariate le sue caratteristiche. Dal punto di vista grafico e sonoro, non sono state apportati notabili miglioramenti e in fin dei conti credo sia giusto così; un qualunque tipo di ottimizzazione avrebbe sicuramente rovinato l’atmosfera nostalgica, che rende questo titolo così incredibilmente affascinante. L’unica novità presente in questa conversione, è la possibilità di effettuare dei salvataggi durante il corso del gioco, sfruttando il menù di pausa. Nella versione originale infatti, tale opzione era del tutto assente, costringendo i giocatori a ricominciare il gioco dall’inizio, ogni volta che fossero stati “obbligati” a spegnere la console.
Il titolo presenta il canonico “Ranking” globale, grazie al quale sarà possibile confrontare i risultati di gioco con altri utenti XboxLive. Sono inoltre disponibili interessantissimi “Achievements”, alcuni dei quali molto semplici da ottenere, come per esempio “Centurione” (colleziona 100 anelli), mentre altri, si riveleranno davvero ostici, come ad esempio quello che ha come requisito il completamento dell’intera modalità di gioco, senza mai morire.
Recensione Videogioco SONIC THE HEDGEHOG scritta da FALCONERO “Sonic the Hedgehog” si conferma come uno dei titoli più affascinanti e divertenti di sempre; grazie ad una meccanica di gioco molto semplice ed intuitiva, che, nonostante l’età, mantiene invariata la sua inconfondibile “magia”, il gioco si attesta tra i “must-buy” assoluti dell’attuale catalogo XBLA. Il prezzo a dir poco “popolare” lo rende estremamente appetibile per tutti i nostalgici che, a distanza di così tanti anni, non sono ancora riusciti a dimenticare l’intramontabile leggenda dell’eterno porcospino blu. Per soli 400 Microsoft Points (circa 3 euro) vi porterete a casa una vera e propria pietra miliare del mondo dei videogames, un titolo che non può assolutamente mancare alla vostra collezione. Cosa aspettate? Correte a scaricarlo!
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.