Recensione di Uefa Champions League 06-07

Copertina Videogioco UEFA CL  06-07
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Canada
  • Data uscita:

     23 Marzo 2007
- Innovativa modalità Dream Team
- Incredibile comparto tecnico
- Buona implementazione di Xbox Live
- Migliorato il Gameplay…
- …ma alcuni difetti rimangono
- Non molte differente con Fifa 07
- Non c’è Caressa ma Bruno Longhi.
A cura di (Benenath) del
Di sicuro il calcio non è un genere che manca a Xbox 360 ed EA, effettivamente, lo dimostra. Dopo il gioco sulle qualificazioni dei Mondiali al lancio, quello sugli stessi Mondiali e l’ovvio Fifa 07, ecco che la casa americana ci delizia con un titolo incentrato sulla competizione europea per Club più importante: la Champions League.
A primo impatto, può sembrare solo una mera commercialata, ma in fondo questo titolo vive abbastanza di suo e andiamo a scoprirlo adesso assieme nella nostra recensione.

Collezionisti si nasce…Campioni si diventa
Andremo subito a parlare della curiosissima modalità “Dream Team”, quella più corposa all’interno del gioco e dove, sicuramente, spenderete il maggior numero di tempo.
Come avrete letto dal titolo del nostro paragrafo, il fine principale sarà collezionare più figurine possibili che vi aiuteranno a comporre il vostro team da sogno e guidarlo verso la vittoria finale nella competizione.
Troverete un numero molto vario di queste figurine, oltre a quelle che vi daranno il possesso di un nuovo calciatore, ne troverete alcune che andranno a modificare l’aspetto generale della squadre ed altre caratteristiche. A parte che le illustrazioni sono livellate a seconda della loro rarità o qualità, tanto che le classiche “bustine” si dividono in bronzo, argento ed oro, con queste ultime due non acquistabili subito. Ne troveremo, quindi, di diverse tipologie: calciatori, spogliatoio, preparatori, allenatori e cosi via.
Ogni volta, avremo l’onere e l’onore di scegliere le carte che ci sembrano più opportune (ad esempio, utilizzare una carta spogliatoio che accresca il morale della squadra dopo una sconfitta).
Inoltre, troveremo altre carte che andranno ad influenzare la partita successiva, vediamo per esempio una che dona ai vostri giocatori una particolare bravura nel Tackle per 45 minuti e cosi via.
Infine, saranno presenti carte che comporranno l’aspetto estetico della vostra squadra, ad esempio il logo, la divisa, uno stadio e cosi via. Ponderate che quest’ultimi sono di squadre esistenti, infatti, dato che nel gioco troverete tutti i team (con relativi calciatori quindi) delle cinque maggiori leghe europee, vi potreste trovare magari la divisa del Palermo o della Sampdoria, lo stemma del Levski Sofia e lo stadio del Milan.
Naturalmente, più andrete avanti, carte di maggior prestigio avrete sia come calciatori che altro.
Vostro obiettivo, come dicevamo, è quello di arrivare alla Champions e vincerla. Per farlo dovrete superare 5 livelli differenti di squadre che vi daranno la possibilità di ottenere il “Golden Ticket” che vi permetterà, appunto, di accedere alla prestigiosa competizione.
Naturalmente, potrete fare compravendita di queste figurine dato che andranno acquistate con i crediti che accumulerete durante le partite.
In definitiva, questa modalità è sicuramente molto innovativa, da perfezionare in qualche aspetto, ma siamo sicuri che in Fifa 08 sarà una serie avversaria della Master League di Pro Evolution Soccer.
Oltre a questa, naturalmente, ci sono altre modalità in cui fare pratica. Si va dalla classica amichevole veloce alla modalità “Uefa Champions League” che vi permette di affrontare la competizione affrontandola con una delle squadre iscritte nell’anno in corso.
Oppure, decidere di affrontare la pericolosa anti-camera del “Golden Ticket” scegliendo una delle tante squadre presenti nel titolo, dato che troviamo le licenze del campionato Italiano, Francese, Spagnolo, Tedesco, Inglese (tutte rigorosamente aggiornate al calciomercato invernale) e naturalmente qualche squadra del resto del mondo, compresa la Juventus.
Successivamente, sarà presente la sempre amata modalità Sfida, che vi permette di confermare o ribaltare tante sfide storiche della competizione divise, saggiamente, in fase di qualificazioni, fase a gruppi, ottavi, quarti, semifinali e finali.
Infine, troveremo la modalità “Football Party”, che organizza automaticamente tornei tra più squadre, consigliatissimo quindi per sfide serali con amici.

Gameplay? Fifa 07 con qualche miglioria!
Naturalmente, visto il breve lasso di tempo intercorso tra i due titoli, non c’è molta differenza riguardo il gameplay tra Uefa Champions League e Fifa 07.
Tuttavia notiamo diversi miglioramenti che ci fanno ben sperare per Fifa 08. Innanzitutto è assolutamente migliorata la gestione dei colpi di testa, ora molto più realistici e non impossibili come nel precendente episodio.
Anche la fisica della palla ha subito qualche miglioria, risultando ancora più realistica e sempre dotata di fisica propria, cosa che non permette cosi l’uso di finte. Mancanza che però non compromette il divertimento, con il movimento dell’analogico infatti, sarà possibile imbastire ed inventar diverse finte personali che risultano spesso molto più realistiche di quelle classiche pre-impostate dagli sviluppatori.
La gestione dei passaggi da ancora quella bellissima sensazione di libertà che nemmeno un Pro Evolution Soccer non riesce a dare, risultando ancora una volta una delle cose meglio riuscite del titolo EA.
Tuttavia, i calci piazzati ancora rimangono l’anello debole della serie. I calci di punizione sono troppo approssimativi e facili, basta trovare un buon tiratore e centrare il “sette” non sarà cosa da campioni. Per i calci d’angolo, invece, ci troviamo ancora con quel dannato sistema che vede la palla finire 99 volte su 100 tra le mani del portiere, per questo vi consigliamo di usare la combinazione LT + X, che offrendo una palla tagliata rende i calci d’angolo molto più pericolosi del normale.
La gestione delle tattiche è piuttosto buona, anche se non ancora abbastanza approfondita e non è possibile crearne di personali.
In generale, comunque, questo settore è molto soddisfacente, ci sono diverse migliorie che ci fanno ben sperare per un miglioramento totale per il prossimo episodio della serie.

Comparto sonoro da Campioni d’Europa!
Il comparto tecnico è sicuramente uno dei punti forti del gioco. Graficamente rimane ancora di ottimo livello, con buonissimi modelli poligonali dei giocatori, con tanto di nuovissime e realistiche animazioni rese perfettamente dalla potenza di Xbox 360.
Inoltre, vediamo buoni effetti di illuminazione, soprattutto nelle partite diurne, anche se rimane un po’ di effetto “plasticoso” sui volti dei calciatori, ma buonissima invece è la realizzazione del sudore di quest’ultimi risultando sempre molto realistico.
La realizzazione degli stadi rimane ancora piuttosto buona, risultando in 3D e con impianti riprodotti fedelmente alla realtà, anche se il pubblico è ancora composto da numerosi cloni e non segue lo sviluppo della partita.
Ma è dal lato sonoro che il titolo da il meglio di sé, soprattutto in 5.1. I cori di ogni singola squadra sono resi alla perfezione e il clamore, l’incitamento, i fischi, il pallone sono praticamente realistici dando un coinvolgimento davvero degno della competizione.
Naturalmente, all’inizio della partita sentiremo l’inno della Champions e se proprio vogliamo trovare un difetto, diciamo che la folla dovrebbe gridare un po’ di più dopo un gol, dato che spesso solamente un urlo improvviso che si spegne quasi subito.
Il commento, affidato al duo Longhi-Bergomi, non è altrettanto convincente, con il primo dei due che risulta un po’ troppo “soporifero” e non carismatico come Caressa (che si era occupato, ottimamente, del commento di Fifa 07 e ci auguriamo di ritrovarlo nel prossimo episodio).
L’IA delle squadre rimane piuttosto buona, vediamo giocatori smarcarsi per cercare di prendere palla, scattare in spazi aperti e avversari che tentano in tutti i modi di fermarci.
Peccato che questo non accade spesso e molte volte l’IA non funziona proprio a dovere, ma sono difetti marginali che non intaccano l’indubbia qualità del prodotto.

Live e Conclusioni
Il supporto ad Xbox Live è ancora eccezionale, sarà possibile trovare fino ad 8 giocatori nella stessa partita e il tutto accade senza il minimo lag e in modo quasi perfetto.
Sarà possibile utilizzare il proprio Dream Team e operare, addirittura, compravendita online delle famose figurine.
Recensione Videogioco UEFA CHAMPIONS LEAGUE 06-07 scritta da BENENATH In conclusione, Uefa Champions League 06-07 per Xbox 360 è sicuramente un buon titolo. Una nuova modalità intrigante e il fascino della competizione lo rendono appetibile per tutti i calciofili appassionati di videogiochi e non.
Tuttavia, per chi ha già acquistato Fifa 07, consigliamo di provare la demo prima di pensare ad un eventuale acquisto, dato che le differenze tra i due sono minime e troverete solo alcune piccole migliorie, oltre naturalmente al contesto differente.
Comunque, buona grafica, stupendo sonoro, incredibile supporto Live, gameplay migliorato e modalità innovative, fanno di questo Uefa Champions League 06-07 non una mera commercialata come si temeva inizialmente.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.