Recensione di Contra

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Digital Eclipse
  • Distributore:

     Microsoft
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1-2 (Console/Online)
  • Costo:

     400 Microsoft Points
  • Data uscita:

     08/11/2006
- Fascino immutato
- Discreta giocabilità
- Lenta risposta ai comandi
- Misere migliorie tecniche
A cura di (OldBoy) del
La mitica locandina originale! Correva l’anno 1987 quando Konami Corporation, fece uscire nelle salette di mezzo mondo un gioco destinato a fare storia. Grazie al successo ottenuto in sala-giochi, un anno dopo Konami decise di realizzarne un primo porting per il Nintendo Entertainment System, successivamente altri produttori si occuparono delle versioni per Amstrad CPC, Commodore 64, ZX Spectrum e PC basati su DOS.

Ma perché c’è sempre un mondo da salvare?
Ci troviamo in un futuro distante anni luce, a Galuga; un isola immaginaria della costa neozelandese. In seguito allo schianto di una meteora, la popolazione inizia a sentirsi minacciata da un possibile attacco alieno. Nel 2633 insorge dal nulla la Red Falcon, una pericolosa organizzazione terroristica atta a conquistare il mondo. Ma nulla è perduto, sul posto accorreranno Bill Rizer e Lance Bean e la minaccia terroristica (ed aliena) dovrà capire che conquistare il mondo non sarà proprio facile come previsto.
Come per il vecchio coin-op, anche la versione HD di Contra si dimostra un gioco molto adrenalinico. I nemici non vi daranno tregua riempiendo lo schermo come degli ossessi e venendovi a prendere anche nell'ipotetico caso di una vostra fuga in bagno. Più andrete avanti con i livelli (ben otto) e più vi accorgerete come il livello di difficoltà del prodotto non sia stato minimamente toccato, con un'alta quantità di nemici su schermo, sempre più arcigni da affrontare. Durante il gioco sarà fondamentale recuperare armi sempre più potenti ed evitare i colpi nemici quanto più possibile; ricordatevi che in caso di morte, riprenderete il gioco con una vita in meno e con in mano l’arma meno “aggressiva” del gioco. Affronterete i vari livelli in due differenti prospettive. La prima è data dalla classica visuale laterale, la seconda invece da una visuale semi-prospettica che ricorda da lontano vecchi classici come Cabal.
La giocabilità sarebbe veramente buona se non fosse per un particolare non poco trascurabile, la non sempre repentina risposta ai comandi che spesso causa numerosi ed involuti decessi del protagonista. Per il resto i comandi si basano unicamente sull’uso di due soli tasti, adibiti al fuoco ed al salto. Per chi non lo sapesse, durante i quadri a visuale laterale sarà possibile accovacciarsi per evitare il fuoco nemico. Inoltre premendo il tasto del salto stando accovacciati, si potrà scendere di piattaforma per evitare ulteriormente gli attacchi nemici.
Il gioco online prevede la partecipazione di un massimo di due giocatori e non pare dare problemi alcuni. Peccato solo che trovare qualche Liver disposto a giocare a Contra si dimostri più semplice a dirsi che a farsi. C'è da dire che è anche possibile giocare in multiplayer sulla stessa console, ma si dovrà pur sempre richiamare un profilo esistente.

Tecnicamente parlando
Tecnicamente su XLA il gioco si presenta abbastanza miseramente e tentare un maggiore lavoro di restyling non avrebbe fatto poi male. Tuttavia, vuoi per la volontà di mantenere il rapporto video originale, vuoi per la grafica che nonostante le lievissime migliorie ci fa ritornare indietro di ben vent’anni, il gioco non sembra aver perso un solo grammo di fascino… cosa che sicuramente non si può dire di alcuni remake proposti ultimamente su altri lidi. La grafica in alta definizione non è il massimo e propone su schermo sprites piuttosto statici, dotati di animazioni che mostrano una fluidità appena sufficiente unita però ad una velocità di gioco nel contesto convincente. La schermata di gioco non copre interamente la visuale del televisore, mostrando ai lati di quest’ultimo due larghe linee verticali. Sonoro piuttosto povero e comunque evocativo per una conversione che indubbiamente poteva essere realizzata meglio, anche da questo punto di vista.
N.B. I giudizi dati alle voci grafica e sonoro si riferiscono alla versione arcade del 1987.

Consigli per gli acquisti
Il gioco come ben saprete non si trova nei negozi e per essere acquistato, naturalmente come tutti i giochi XBox Live Arcade, necessita di un quantitativo di Microsoft Points. Nel caso di Contra saranno sufficienti appena quattrocento punti, meno di cinque euro; una cifra più che accettabile che ci consente di riassaporare un glorioso classico del passato.
Recensione Videogioco CONTRA scritta da OLDBOY Pur non apportando grosse migliorie tecniche, la versione in alta definizione di Contra mantiene inalterato tutto il fascino originale. Se avete avuto modo di giocare il mitico coin-op in sala-giochi, non mancherete di emozionarvi giocando questo gioiellino targato Konami. Non sarà il massimo, ma il piacere di riscoprirlo a vent’anni dalla sua nascita, probabilmente farà passare in secondo piano i suoi difetti.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.