Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Mass Effect

Mass Effect

Bioware piazza l'ennesima bomba, in esclusiva su Xbox 360...

X360

Gioco di ruolo

Italiano

Microsoft

26 novembre 2007

A cura di del
Bioware: un nome, una garanzia... Nel corso degli ultimi anni questo gruppo di programmatori ha lanciato sul mercato titoli di grande spessore, forse tra i migliori che la storia dei videogiochi possa ricordare. Guardando al passato, è doveroso citare MDK e Baldur's Gate, mentre in tempi più recenti ci hanno regalato quel grande capolavoro che risponde al nome di Knights of the Old Republic 1 (KOTOR in forma abbreviata), RPG dedicato alla splendida saga di Star Wars, dove si narrano le vicende avvenute prima degli avvenimenti visti in Episodio 1: La Minaccia Fantasma, che ha allietato, in esclusiva, i possessori di Xbox e PC.
Altro titolo da non dimenticare, che ha riscosso parecchi consensi tra i videogiocatori, è Jade Empire, action/RPG di eccellente fattura, sempre esclusiva Xbox ed ora in arrivo anche su PC.
Con l'avvento delle console di nuova generazione (e più precisamente Xbox 360), Bioware è tornata in pista con un nuovo cavallo di battaglia che, probabilmente, farà parlare di sé per molto tempo. Il nome di questa nuova e scintillante creazione è Mass Effect, un titolo che fin dalla sua prima apparizione in pubblico ha saputo convincere critica e giocatori grazie alla bontà tecnica e contenuti innovativi.
Premiato come migliore RPG durante lo scorso E3 2006 (l'ultimo della serie), il gioco della Bioware ha mostrato, negli ultimi tempi, notevoli miglioramenti e si candida per diventare una nuova killer application che andrà a rinverdire il ricco parco software della console di casa Microsoft.
Non ci resta che effettuare un salto nello spazio profondo e partire alla scoperta delle meraviglie offerte da Mass Effect...

Spazio: Ultima frontiera...
Dopo l'ottimo Knights of the Old Republic, Bioware ci porta nuovamente in uno scenario fantascientifico, ma stavolta al posto dei valorosi Jedi troveremo come protagonisti dei personaggi nuovi di zecca, creati appositamente per l'occasione.
La storia del gioco è ambientata 200 anni nel futuro e, in uno scenario tipicamente fantascientifico, ci ritroveremo a viaggiare per l'intera Via Lattea nel disperato tentativo di fermare una malvagia entità, che minaccia l'esistenza di tutte le civiltà dell'intero Universo. Una volta scelto il nostro personaggio, che potrà essere un uomo o una donna, partiremo per un lungo viaggio che ci porterà ad esplorare la galassia in lungo e in largo, alla ricerca di una traccia importante che ci permetterà di fermare la misteriosa entità aliena e di portare la pace nell'Universo.
Nelle intenzioni degli sviluppatori, Mass Effect sarà una trilogia e quindi quello che avremo modo di giocare tra qualche mese, in esclusiva su Xbox 360, sarà solo il capitolo iniziale di una saga che già si preannuncia epica e spettacolare.
Tra le caratteristiche più impressionanti della nuova creatura di Bioware vi è sicuramente l'incredibile vastità degli ambienti da esplorare e la loro immensa realisticità, che ci fa tornare ancora una volta alla mente la splendida saga di Star Wars, con le sue dettagliate ambientazioni ed i suoi pittoreschi abitanti alieni.
I talentuosi programmatori di Bioware ci trasporteranno quindi in un universo popolato da numerose specie, che vanno dagli umani fino ad arrivare alle più varie razze aliene. Potremo viaggiare in tutta la galassia, andando a esplorare i diversi pianeti a bordo di un veicolo completamente personalizzato. Tra gli ambienti da esplorare vi è la mastodontica stazione spaziale The Citadel, che sembra una gigantesca città galleggiante nello spazio. Per gli spostamenti utilizzeremo la nostra astronave, denominata Normandy.
Le mappe spaziali rivelano interi settori stellari, in cui potremo scegliere tra diversi sistemi solari che a loro volta comprendono numerosi pianeti da esplorare. Le fasi di esplorazione non avverranno solo a piedi, ma spesso potremo fare uso di un mezzo di trasporto, tipo dune buggy, che ci permetterà di muoverci agevolmente su tutti i tipi di superfici.
I mezzi di trasporto potranno comunque essere modificati a seconda delle preferenze del giocatore. Lo stesso discorso vale per il protagonista, che potrà essere uomo o donna e sempre personalizzato al massimo. Infatti, saremo noi a decidere l'aspetto del giocatore all'inizio della partita e grazie al semplice sistema di sviluppo del personaggio, potremo realizzare il protagonista a nostro piacimento, selezionando sia caratteristiche fisiche che intellettive, o altro ancora.
La caratteristica più interessante riguarda il sistema di "moralità" introdotto nel gioco, che migliora quanto di buono avevamo già visto nei precedenti RPG della software house canadese. Infatti, come nei precedenti lavori di Bioware, anche in Mass Effect la nostra condotta durante la partita influenzerà lo svolgimento della storia.
Tale caratteristica è ora diventata più complessa che in passato, dove si poteva invece fare una divisione piuttosto netta tra bene e male. In Mass Effect oltre all'onestà e alla malvagità troveremo anche differenti sfumature di "grigio", che ci permetteranno di avere una maggiore scelta decisionale.
La moralità del nostro personaggio sarà determinata dalle azioni, ma si potrà anche "misurare" attraverso le fasi di dialogo. Potremo controllare le conversazioni attraverso un anello sulla parte inferiore destra dello schermo, il quale è diviso in sei segmenti che rappresentano le diverse inclinazioni morali del protagonista. Non sarà quindi difficile vedere in che direzione far andare i discorsi e mantenere il perfetto equilibrio, anche perchè si potrà intervenire interrompendo le frasi dei personaggi con cui si interagisce, ottenendo un risultato molto naturale.
Sarà importante decidere anche il tipo di comportamento da tenere con il nostro interlocutore, soprattutto se questi è un personaggio chiave. Il giocatore, oltre a selezionare il tipo di risposta più idoneo alla situazione, dovrà cercare di capire la psicologia dell'avversario per poi anticiparne le mosse. Ad esempio, possiamo cominciare a dialogare con un personaggio usando le classiche buone maniere e non appena il nostro interlocutore comincerà a fare il furbo (tipo, nasconderci le informazioni che ci servono), potremo minacciarlo (anche con la pistola) per farlo "cantare" e dirci tutto quello che ci serve. Insomma sarà necessario usare un pò di psicologia con l'avversario ed anticiparne le reazioni, in modo da raggiungere il nostro obiettivo con il minimo sforzo.
Nel corso dell'avventura non saremo soli, dato che potremo contare sull'appoggio di due diversi compagni di cui potremo prendere il controllo durante le battaglie. E' bene sottolineare che suddetti compagni ci abbandoneranno senza troppi complimenti se il nostro comportamento si rivelerà troppo distante dalla loro etica. La nostra condotta determinerà le reazioni dei personaggi nei nostri confronti, sia quelli controllati dal computer che quelli interni alla nostra squadra, il numero di risposte a nostra disposizione durante le fasi di dialogo e gli oggetti e le abilità che potremo ottenere.
Molto interessante è anche il sistema di combattimento, che sarà completamente in tempo reale. Potremo quindi dire addio a menù e sottomenu tipici degli altri RPG più classici: durante gli scontri potremo infatti combattere mirando ai nemici e premere i pulsanti per sparare e attivare le abilità speciali. Durante le fasi di battaglia Mass Effect diventa uno sparattutto immediato e dai comandi semplici da memorizzare, dove potremo utilizzare un solo personaggio alla volta (con la pressione di un tasto si passa al personaggio successivo), mentre le azioni degli altri due rimanenti saranno controllare dalla IA.
Se mettiamo in pausa il gioco potremo impartire ordini ai nostri compagni, scegliendo tra diverse opzioni strategiche (ad esempio, su quale nemico concentrarsi o come muoversi).
Gli sviluppatori hanno inoltre deciso di sfruttare, seppur minimamente, le potenzialità di Xbox Live per scaricare quest addizionali, nuovi pianeti e così via.

A spasso per la galassia...
La prima cosa che salta all'occhio appena veniamo a contatto con Mass Effect è lo strabiliante comparto tecnico di cui è provvisto. Il lavoro svolto da Bioware è infatti ineccepibile e ha fatto rimanere letteralmente a bocca aperta tutti coloro che lo hanno ammirato allo scorso E3. Non a caso, vale la pena di ricordare che Mass Effect è stato premiato nella categoria Best RPG all'E3 proprio in virtù della realizzazione tecnica e degli ottimi contenuti a livello di gameplay.
L'incredibile livello di realismo raggiunto finora da Mass Effect fa ben sperare per la versione finale del gioco. Le locazioni sono tutte affascinanti e ricche di dettaglio. I programmatori hanno curato tutto nei minimi dettagli e si vede chiaramente la potenza del motore grafico che hanno utilizzato per rendere al meglio fondali e personaggi.
Non solo l'ambientazione è altamente evocativa, così come gli splendidi paesaggi e varie location che possiamo trovare di pianeta in pianeta, ma la realizzazione dei personaggi poligonali è a dir poco sbalorditiva. I personaggi, che potremo realizzare e personalizzare a nostro piacimento, sono tutti realizzati con dovizia di particolari, arrivando persino a sfiorare il fotorealismo in più di un'occasione. Luci, ombreggiature e riflessi sono già ora di ottima fattura, e non osiamo pensare a come potranno essere a lavoro ultimato! Ammirando la grafica del gioco, con i personaggi che si muovono liberamente su schermo (sia nelle fasi di dialogo che di combattimento), si ha l'impressione di assistere ad un film di fantascienza con tutti i crismi del caso. Naturalmente il merito va ancora una volta ai bravissimi programmatori di Bioware, che hanno saputo infondere nella loro nuova creazione videoludica un azzeccato ed accattivante look cinematografico.
Se il comparto tecnico ci ha già favorevolmente colpiti, non possiamo che rimanere soddisfatti anche dal settore audio del gioco. Le musiche presenti in Mass Effect sono infatti curate al punto giusto e contribuiscono realmente ad infondere la giusta atmosfera cinematografica al titolo.

Aspettando l'uscita del gioco...
Bioware torna alla grande con un nuovo ed entusiasmante RPG, consolidando sempre più la sua fama di "regina" del genere. Mass Effect propone infatti un gameplay interessante e molto convincente, che potrebbe fare la differenza sulla concorrenza nipponica (primo su tutti Lost Odyssey).
RPG moderno e dotato di una realizzazione tecnica ineccepibile, il titolo Bioware si differenzia dagli altri titoli del genere per la classe dei contenuti e la solidità del motore grafico. Tecnicamente parlando, siamo di fronte ad un lavoro davvero mastodontico, che in più di un'occasione sfiora il fotorealismo grazie alla bellezza e al dettaglio dei modelli poligonali e delle varie location. Ricordiamo che Mass Effect era già spettacolare nei suoi primi mesi di vita, dato che lo sviluppo è iniziato nel 2005 e fu presentato all'X05, suscitando entusiasmo e clamore tra i presenti. Quello che abbiamo visto allo scorso E3 2006 è quindi la naturale evoluzione di un gioco che, fin dalle prime battute, si è mostrato realmente next-gen e che punta oggi al vertice del genere RPG.
Con tutte queste frecce all'arco, sembra davvero impossibile che Bioware non centri il bersaglio. In tutta sincerità, le aspettative per un capolavoro sono davvero altissime e siamo certi che la grande professionalità di Bioware non ci deluderà. Ricordiamo che l'uscita di Mass Effect è prevista, salvo imprevisti, per il prossimo maggio e noi non mancheremo di recensire in anteprima la nuova killer application di Xbox 360.
0 COMMENTI