Recensione di Texas Hold'em Poker

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Puzzle game
  • Distributore:

     Xbox Live Arcade
  • Costo:

     800 Microsoft Points
  • Data uscita:

     Disponibile
- Riproduzione fedele
- Modalità sfida divertente
- Online di spessore
- Alla lunga noioso
- Estremamente ripetitivo
- Modalità carriera orribile
A cura di (SAH) del
Presente anche nella compilation Xbox Live Arcade Unplugged insieme agli altri primi titoli usciti sulla sala giochi targata Microsoft, il poker Texas Holdem era una scelta quasi imprenscidibile che era stata richiesta fin dall'uscita della console. Per i meno esperti il poker texano è una variante di quello tradizionale. Si gioca con un mazzo di cinquantadue carte e solo due vengono distribuite a ciascun giocatore che, per formare il punto, vanno combinate, alla fine della mano, con le cinque carte comuni a tutti che sono state scoperte dal mazziere durante le varie fasi di gioco. Il gioco si svolge in sei fasi: le puntate obbligatorie con i primi 2 giocatori alla sinistra del mazziere che pagano rispettivamente il buio e il controbuio, il preflop con la distribuzione ai giocatori delle carte, il flop dove si pongono sul tavolo tre carte scoperte; sono le carte che tutti possono utilizzare per arrivare al punto massimo. Altro giro di puntate e si arriva al turno dove si gira un'altra carta utilizzabile dai giocatori e si conclude con l'ultimo giro di puntate che precede il river, ovvero l'ultima carta scoperta. Il giocatore con il punto più alto in mano vince la partita.

High Five
Il titolo su X360 riproduce fedelmente ogni momento di gioco. Graficamente il titolo si dimostra veramente essenziale riproducendo solo il tavolo, gli avatar, le carte e le puntate e il supporto della alta definizione non vi convincerà ad acquistare un nuovo televisore. Mancano una riproduzione anche solo stereotipata degli eventuali giocatori. La modalità carriera si rivela piuttosto noiosa: il giocatore dovrà prendere parte a quattro tornei principali, il primo senza costo di entrata di partecipazione mentre gli altri tre richiederanno cifre progressivamente più alte. Molto più interessante invece la modalità sfida che propone una serie di situazioni calde (come un heads up, ovvero un uno contro uno, con un numero di fish nettamente inferiore all'avversario) nel corso delle quali il giocatore dovrà dimostrare la sua arte nel bluffare o nel non esporsi eccessivamente in caso di punto alto con puntate eccessive. L IA si comporta in maniera piuttosto convincente anche se il ritmo piuttosto lento rischierà di provocare sonnolenza ai giocatori meno pratici del poker texano. Abbiamo provato ad effettuare più volte la stessa mossa ottenendo sempre reazioni diverse anche in caso di carte non eccezionali a dimostrazione del fatto che i giocatori controllati dal computer non barino. Alla lunga però gli unici veri motivi per continuare a giocare a Texas Hold'em saranno gli obbiettivi da sbloccare.

Scala Reale
Ma è online che il gioco riesce a mostrare al meglio il proprio potenziale. Effettuare una puntata alta o tentare un bluff contro un giocatore umano provoca una sensazione (e spesso anche una reazione) completamente differente da quella che può dare una fredda macchina. Inizialmente il gioco soffriva di numerosi bug tra cui uno simile a quello che ancora imperversa su PES6: il timer a disposizione di ciascun giocatore per effettuare la propria mossa, raggiunto lo zero non saltava automaticamente l'indeciso ma bloccava la partita costringendo anche nove giocatori ad abbandonare la partita. Dopo quasi tre mesi dall'uscita del titolo sul marketplace Microsoft è intervenuta per porre una pezza a questo disarmante problema e anche per velocizzare maggiormente il gioco. Il titolo in definitiva è tutto qui, una riproposizione all'infinito della stessa schermata nella quale gli unici elementi a cambiare sono le carte. Consigliato soprattutto ai fans della serie che potrebbero considerare gli 800 MP necesssari per portarsi a casa il gioco una spesa accettabile.
Recensione Videogioco TEXAS HOLD'EM POKER scritta da SAH Un titolo senza infamia e senza lode: insufficiente per quanto concerne la modalità singleplayer, raggiunge un discreto pieno grazie alla modalità online. La media vi darà il giudizio finale. Il prezzo, particolarmente appetibile, lo rende sicuramente più abbordabile di un titolo più commerciale come World Series of Poker 2007 uscito di recente su X360.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.