Recensione di Skyrim: Dragonborn

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Bethesda Softworks
  • Distributore:

     Warner
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     4 Dicembre 2012 XBLA 5 Febbraio 2013 PC 13 Febbraio PS3
8.0
Voto lettori:
8.0
- Ricco di contenuti, tra cui nuove armi, armature, magie e abilità speciali
- Artisticamente molto ispirato, specialmente per chi ha giocato a Morrowind
- Ottima struttura delle quest
- Cavalcare i draghi è piuttosto deludente
- La campagna principale è meno longeva del previsto
- Prezzo elevato
Loading the player ...
A cura di Aligi Comandini (Pregianza) del
Vi dice niente la parola Vvardenfell? Sapete chi è il Nerevarine? No, non abbiamo creato vocaboli dal nulla buttando in un cestone consonanti e vocali a caso, anche se può sembrare, ma possiamo capire che molti di voi caschino dal pero davanti a queste parole. Il motivo per cui le abbiamo citate, oltre al fatto di essere vecchi dentro, è un simpatico DLC di nome Dragonborn, in uscita oggi e presentato come un insieme di contenuti capace di tener testa al mai dimenticato Shivering Isles per Oblivion
Già, Shivering Isles: posto come esempio lampante di come un DLC dovrebbe esser sviluppato nel 99% delle discussioni sui videogiochi e il cui livello secondo molti non è mai stato raggiunto. Il paragone con Dragonborn tuttavia non è così automatico come si potrebbe pensare, qui bisogna tornare più indietro con la memoria, ritornare proprio a Vvanderfell e a quel Morrowind che fa scendere lacrimoni grossi come biglie ai veterani del gaming solo se nominato. Il nuovo DLC di Bethesda infatti ci riporta a Solstheim, l’isola su cui si svolgeva l’espansione chiamata Bloodmoon, e credeteci quando vi diciamo che è piena di sorprese sia per chi si è approcciato agli Elder Scrolls partendo da Skyrim, sia per i giocatori di vecchia data. 


Due Sangue di Drago tra cenere e ghiaccio
La trama alla base di Dragonborn è semplice, ma mantiene il tono epico tipico delle vicende già viste nella campagna principale di Skyrim. Zompettando in direzione del porto di Windhelm verrete attaccati da due misteriosi cultisti, a cui è stato apparentemente ordinato di eliminare il “falso” Sangue di Drago. Per risalire al mandante dell’assassinio dovrete partire dal porto della città in vista dell’isola di Solstheim, che scoprirete essere sotto l’influenza di forze oscure e di un secondo Dragonborn di nome Miraak. Starà a voi dimostrare di essere l’unico cacciatore di lucertoloni volanti degno di questo nome, con ogni mezzo possibile.
La narrativa del DLC è più che degna, nella sua semplicità. Non ci sono grossi colpi di scena, né momenti sceneggiati in modo divino, ma Miraak è un antagonista più poderoso e carismatico rispetto a molti dei nemici incontrati nell’avventura base. La sfida tra lui e il protagonista cattura quanto basta, supportata dalle solite numerose sottotrame e dalle molteplici novità offerte al giocatore. 


Dragon rider
A livello di gameplay Dragonborn non offre stravolgimenti di sorta. Il sistema di combattimento è rimasto immutato, e con esso invariate sono l’interfaccia e il comportamento dell’intelligenza artificiale. Il DLC riesce però comunque a stupire, offrendo missioni ben calcolate e di varietà lodevole. Non vi limiterete a trovare le solite rovine piene di nemici, dovrete affrontare anche fasi ricche di enigmi, battaglie epiche con mostri inenarrabili, dilemmi morali, e qualche fetch quest per allungare il brodo. 
Le ottime quest ad ogni modo non sono il punto forte della produzione, la vera chicca sono i “regali”. Armi, armature, poteri e gingilli vari sono presenti a bizzeffe sull’isola: nel giro di pochi minuti potrete mettere le mani su nuovi set di armature (un paio dei quali già visti da chi si è gustato Morrowind), otterrete magie e urli del drago extra di missione in missione, e apprenderete una serie di abilità uniche che non abbiamo intenzione di spoilerarvi.
Ciò che dobbiamo obbligatoriamente descrivervi è la possibilità di cavalcare i draghi, già vista nel trailer di presentazione e molto attesa dai fan del titolo Bethesda. In verità volare in sella a un drago è risultato una mezza delusione. Non potrete realmente controllare il bestione, solo ordinargli di attaccare i bersagli sottostanti, mentre lui svolazzerà senza meta nella zona in cui vi trovate. E’ possibile utilizzare lo spostamento rapido durante il volo, ma il copione resta lo stesso, dunque la nuova cavalcatura non rappresenta altro che un modo aggiuntivo di ripulire il campo dai nemici prima di giungere a destinazione, peraltro meno efficace delle sane vecchie spadate dell’eroe principale. Un peccato, ma non basta a sminuire i notevoli contenuti sopra elencati. Pensate che l’espansione dà addirittura modo di respeccare le abilità, novità non da poco su Xbox.


C’è del Morrowind nel mio Skyrim, e pure un po’ di Lovecraft
Un’altra gran qualità di Dragonborn è il comparto artistico. Solstheim è geograficamente identica all’isola vista in Bloodmoon, ma ora è chiaramente molto più dettagliata e bella da vedere. La locazione è uno strambo misto tra l’architettura ispirata agli insetti degli elfi oscuri e i ghiacci nordici, ricca di zone suggestive e dungeon molto ben congegnati, e più facile da navigare rispetto a Skyrim. La star dello spettacolo è però il reame di Apocrypha, legato a un principe Daedrico che molti hanno già conosciuto e chiaramente ispirato alla mitologia Lovecraftiana. Gli sviluppatori hanno creato una stramba dimensione che sembra un misto tra R’lyeh e una biblioteca mutante, ottenendo un’ambientazione a dir poco stimolante.
Il lavoro di Bethesda ci è sembrato persino più stabile del solito. Abbiamo visto un paio di bug pesanti, prima fra tutti un’area che non si è caricata costringendoci a recuperare l’ultimo salvataggio per continuare, ma sono state prese misure piuttosto furbe per evitare problematiche legate all’intelligenza artificiale. Una delle più sensate è stata donare la capacità di teletrasportarsi ad ogni cambio di locazione a uno specifico compagno, la cui presenza era necessaria per avanzare durante una certa fase. Tale accorgimento ha impedito al nostro amico di incastrarsi nelle complesse stanze del dungeon in cui ci trovavamo, e ci ha risparmiato numerose imprecazioni. Bug minori legati al ragdoll dei nemici o a strambi comportamenti della cpu sono ancora presenti, ma tant’è. 
L'omaggio a Morrowind continua infine nel sonoro, grazie all'aggiunta di alcuni temi presi direttamente dalla soundtrack dell'illustre antenato. Ancora oggi si tratta di alcune tra le musiche più belle di sempre.
A livello di longevità non siamo davanti a un’opera trascendentale. Si parla di circa cinque ore per completare la campagna principale correndo se si è di alto livello, e una ventina di ore complessive per finire tutto quanto. 
Recensione Videogioco SKYRIM: DRAGONBORN scritta da PREGIANZA Dragonborn è un ottimo DLC, che offre contenuti adeguati al prezzo di vendita, numerose chicche extra e la possibilità di riassaporare le architetture e i paesaggi visti in Morrowind anche nell'ultimo Elder Scrolls. I veterani lo adoreranno, principalmente per i bei ricordi che l'ultimo lavoro Bethesda saprà far riaffiorare nelle loro menti, ma consigliamo comunque l'acquisto a tutti coloro che desiderano rituffarsi nei panni del sangue di drago, è senza dubbio un'espansione di tutto rispetto.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 61
  • Black Mamba 93
    Livello: 4
    1825
    Post: 944
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Furlakkio

    yeeeee! il mio gioco preferito ha un sacco di bellissimi DLC!!!!!
    .....
    blocca... ho la PS3... a me crasha quando entro in acqua... porc###
    scusa x il ritardo. ma questo è un bug x cui esiste da anni la soluzione. cancelli la patch e la riscarichi. fatto 2 anni fa e risolto
  • Headshoot17
    Livello: 1
    -5
    Post: 42
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ho tutti e tre i DLC , dragonborn é assolutamente il mio preferito
  • kewa
    Livello: 3
    259
    Post: 259
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    60€ tutti gli elder the scrolls con tutte le espansioni dal 13 settembre 2013 con il nome di "the elder scrolls anthology"!!! PS se non sapete cosa regalare al proprio ragazzo o la propria ragazza appassionati di fantasy e videogiochi sappiate che un pacchetto così non lo si è visto mai....
  • Maurigno78
    Livello: 5
    22340
    Post: 3743
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Abe
    Ci sto giocando in questi giorni e posso assicurarvi che è davvero molto bello!!! La Quest principale la sto volontariamente tralasciando in favore di tutte le quest secondarie che sono davvero ispirate, divertenti e ricche di sorprese! Un DLC IMPERDIBILE per tutti gli appassionati


    scusa abe, io skyrim l'ho riniziato 2 giorni fa e sono a livello 5.. che tu sappia e chiunque voglia aiutarmi, se scarico questo dlc, devo riniziare da capo o si aggiungeranno le missioni alla partita gia in corso?
  • Abe
    Livello: 4
    30269
    Post: 1985
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Ci sto giocando in questi giorni e posso assicurarvi che è davvero molto bello!!! La Quest principale la sto volontariamente tralasciando in favore di tutte le quest secondarie che sono davvero ispirate, divertenti e ricche di sorprese! Un DLC IMPERDIBILE per tutti gli appassionati
  • DUKE GIO
    Livello: 4
    954
    Post: 217
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    cavolo..........E' veramente una campagna cortina...a dire tanto...mi aspettavo un dlc della levatura di shivering isles sinceramente...ok c'è un'isola nuova ma confrontata alla sua controparte di morrowind è più piccolina e mancano molte delle cose cool che presentava una volta solstheim! il gigante karstag non c'è piu ad esempio (potevano farlo risorgere!!!)...la saga dei licantropi nemmeno...volevo una ricomparsa del daedra hircine inca**ato nero e invece nulla, a sto giro gli skaal sembrano degli hippy in armatura pelosa...ho potenziato il mio avatar a manetta tra skill e armatura e incantamenti x fronteggiare il primo dragonborn e concludo dicendo che per seccare miraak usando semplicemente l'arco con ogni frecciata gli toglievo mezza vita e si doveva ricaricare. sono un pò deluso...era meglio se avessero fatto hircine+me vs herma mora+miraak...i licantropi a sto giro sono stati non poco tralasciati....peccato. voto 7-
  • aaston
    Livello: 5
    3124
    Post: 324
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Cavoli, non pensavo la campagna fosse così corta! Sinceramente, mi ha deluso un po'.
  • Raskol
    Livello: 1
    -1
    Post: 10
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    a questo punto è molto meglio aspettare la Game Of The Year
  • Effex91
    Livello: 0
    -52
    Post: 20
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    lo attendo con ansia su steam, speriamo che con gli sconti si arrivi di nuovo a prenderlo per 10 euro come dawnguard
  • Furlakkio
    Livello: 0
    36
    Post: 19
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    yeeeee! il mio gioco preferito ha un sacco di bellissimi DLC!!!!!
    .....
    blocca... ho la PS3... a me crasha quando entro in acqua... porc###
  • 1997Pier
    Livello: 1
    35
    Post: 9
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    speriamo arrivino anche su ps3 il più presto possibile... ormai noi utenti PS attendiamo da troppo tempo!!! non capisco proprio quale sia il problema!! perchè doveva sorgere proprio adesso?? e perchè proprio con questo gioco???!!! tuttavia sono sempre fiducioso...
  • Pregianza
    Redattore
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Zabusa94
    ma quindi esattamente quanto costa ??


    1600 mpoints, sono circa 20 euro
  • Zabusa94
    Livello: 2
    76
    Post: 11
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    ma quindi esattamente quanto costa ??
  • lorenscalz93
    Livello: 4
    9251
    Post: 1660
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    io voglio i dlc su ps3
  • Solid-Snake96
    Livello: 5
    1934
    Post: 569
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    e di ps3 vi siete dimenticati?!?
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967