Recensione di Dragon Ball Z Kinect

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     Spike
  • Distributore:

     Namco Bandai
  • Data uscita:

     5 Ottobre 2012
4.5
Voto lettori:
9.1
- Dragon Ball: Episode of Bardock incluso nel gioco
- Una cinquantina di personaggi da utilizzare
- Si può lanciare la Kamehameha!
- IA ridicola
- Combattimenti noiosi
- Tecnicamente imbarazzante
- Il Kinect ancora non funziona a dovere
- Poco longevo
Loading the player ...
A cura di Tommaso Valentini (FireZdragon) del
Mettere le mani su un gioco di Dragon Ball, uno qualsiasi dei tantissimi prodotti da Namco Bandai, risveglia in noi magnifici ricordi. Le avventure nate dalla penna di Akira Toriyama sono infatti riuscite a dar vita ad un personaggio amatissimo, tanto che le frequentissime apparizioni in tv e le riedizioni più o meno curate che regolarmente appaiono nelle fumetterie continuano a rimpolpare la già nutritissima schiera di fan, segno che nonostante i diversi cambi generazionali il personaggio di Goku continua a fare colpo.
Mai prima d'ora, però, era stato possibile riprodurre in un videogame i combattimenti spettacolari e arenalinici di Kakarot e compagnia, situazione destinata a cambiare proprio grazie all'arrivo di DragonBall Z Kinect, titolo ideato dai ragazzi di Spike ChunSoft e sviluppato in esclusiva per Xbox 360.



It's over 9000, scusate 8000
La storia ci farà rivivere i combattimenti più importanti di Dragonball Z, dall'arrivo di Vegeta e Freezer sulla terra, con tanto di squadra Ginew al seguito, passando dagli androidi ed il torneo di Cell, fino ad arrivare alla comparsa del malvagio Majin Bu, per un totale di circa trenta combattimenti.
La narrazione tuttavia non è sicuramente il punto di forza del prodotto, tanto che praticamente tutta la trama viene tagliata brutalmente per lasciare spazio ai soli combattimenti, ad eccezione di qualche stringa di dialogo tra i personaggi in gioco proprio durante gli scontri. La cosa che più abbiamo trovato ridicola in tutto questo è che i contendenti continueranno a parlare normalmente durante lo scontro, nonostante le botte, le onde energetiche e tutto il resto, proprio come se nulla stesse accadendo sul campo di battaglia. Due le modalità principali che ci accompagneranno: la classica storia, con livelli di difficoltà crescente, e lo Score Attack durante il quale potremmo scegliere un personaggio qualsiasi tra quelli sbloccati e rivivere uno scontro già superato nella modalità storia, nel tentativo di battere il precedente record ed inviarlo direttamente alle classifiche online.
Se da questo punto i vista quindi il titolo non riesce a soddisfare appieno vista la scarsità dei contenuti, analizzando il gameplay le cose non possono fare altro che peggiorare.



Kinect e influenza, un binomio devastante
Un titolo di lotta, con sole due modalità di gioco, può salvarsi esclusivamente nel caso in cui i combattimenti risultino divertenti e riescano a mantenere il giocatore attaccato allo schermo nella speranza di sperimentare nuove combo, scoprire i vari colpi speciali e sbloccare nuovi personaggi.
Dragonball Z Kinect fallisce miseramente in almeno due di questi tre elementi, proponendo all'atto pratico scontri mortalmente noiosi e privi di qualsivoglia tattica.
La presenza di un corposo tutorial all'apertura del titolo ci aveva fatto sperare in una profondità superiore alle aspettative, laddove combinazioni in sequenza e schivate avrebbero potuto davvero regalare qualche ora di sano divertimento. All'atto pratico tuttavia questo non accade. Degli inebetiti nemici si faranno prendere semplicemente a pugni in faccia, rendendo gli scontri piatti e per nulla entusiasmanti.
Kinect ci mette ovviamente del suo e leggendo qualsiasi movimento in avanti delle braccia come un semplice pugno permetterà di "rullare" le mani come se stessimo picchiando una punching ball, realizzando combo da decine di colpi in pochissimi secondi.
Ad ogni hit, che sia calci o pugni è indifferente, caricheremo una barra speciale che, una volta riempita completamente, farà partire una sorta di QTE durante il quale agitare le braccia in avanti al massimo della velocità. Nel caso riuscissimo quattro volte nel nostro intento, cosa tutt'altro che complessa da fare, la combo si concluderà con una sequenza animata automatica che toglierà una buona fetta di punti salute al nostro avversario.
Qualsiasi combattimento, ad eccezione di alcune specifiche fight di soli quick time event (come accadeva in Ultimate Tenkaichi), potrà essere portato a casa semplicemente ripetendo all'infinito queste mosse, anche ai livelli di difficoltà più alti, sradicando dal titolo in maniera completa il fattore divertimento.
Tutto questo è un peccato, perché l'idea di fondo prevedeva diverse mosse supplementari, colpi per aprire le parate avversarie e sfere energetiche da lanciare.
Saltando sul posto, per esempio, ci si lancerà verso il proprio avversario dando vita ad una combo da quattro colpi. Una volta attivata la sequenza a schermo compariranno quattro mosse da mimare, come in un qualsiasi gioco di danza, e, scegliendo quella corretta, riusciremo a sferrare un poderoso colpo sul malcapitato. Compiere un errore, anche in questo caso, è cosa di rara difficoltà dato che il titolo lascia diversi secondi per eseguire correttamente la mossa. Le schivate invece svolgono la loro funzione egregiamente solo contro sfere energetiche durante le fasi di volo, mentre in corpo a corpo sarete sempre troppo impegnati a menare le mani per preoccuparvi anche di evitare i pochissimi colpi in arrivo.
Non sarebbe un gioco di Dragonball se non si potessero lanciare Kamehameha, sfere Genkidama o Big Bang Attack e, almeno in questo, il titolo non tradisce, anche se la loro attivazione sarà quantomeno macchinosa.
Per evitare un abuso di questi colpi speciali gli sviluppatori hanno inserito la necessità di caricare la propria aura, definita da una barra speciale al lato dello schermo, prima di poterne lanciare uno. Portando le braccia sui fianchi e piegando leggermente le ginocchia daremo il via all'operazione, per alcuni colpi sarà sufficiente riempire metà indicatore mentre per quelli più devastanti dovremo attendere il completamento totale della stessa. Una volta raggiunto il livello desiderato tutto quello che dovremo fare sarà mimare il nostro colpo preferito e goderci il lancio del nostro colpo più potente.
Caricare la propria aura vi lascerà completamente scoperti ai colpi nemici, ma ovviamente la scarsa IA avversaria raramente approfitterà di questa situazione. Avremo preferito tuttavia un caricamento contestuale ai colpi inferti e subiti piuttosto che una meccanica a parte, così da poter rendere gli scontri molto più dinamici.
Anche gli avversari, soprattutto quelli più temibili, saranno in grado di sferrare questo tipo di attacchi e ahinoi il Kinect arriva a metterci del suo. Sebbene i comandi da eseguire siano di una semplicità mostruosa, ed in ogni caso questi vengano come sempre letti in ritardo, durante tutte le nostre ore di gioco, e diversi tentativi di ricalibratura, il movimento della parata era praticamente impossibile da far leggere alla periferica di Microsoft, costringendoci a prendere in piena faccia tutti i colpi speciali.



Goku, come ti hanno ridotto
Dragonball Z Kinect propone decine di personaggi sbloccabili, praticamente tutti i protagonisti della serie Z, oltre ad offrire varianti con costumi diversi e le diverse trasformazioni. Questi si possono ottenere sia completando lo story mode sia attraverso alcune carte dotate di QR code speciali, feature già vista in passato e particolarmente inutile data la distribuzione che queste poi avranno su internet.
La riproduzione dei protagonisti è fedele al manga ed il cell shading riesce a mantenere almeno in parte lo spirito della serie. Gli sfondi invece, con costruzioni poligonali povere, cozzano terribilmente con il resto e visto che a schermo compare sempre e solo un personaggio alla volta ci saremmo aspettati qualcosa di più. Dato il target di riferimento sono state ovviamente rimosse tutte le scene di mutilazione o violenza che tempestano l'anime, sostituite da esplosioni che nella maggior parte dei casi coprono completamente il corpo del malcapitato (Goku ad esempio non viene trapassato dal Makankosappo di Piccolo durante il combattimento con Radish).
Il comparto sonoro si mantiene su canoni dei titoli del genere, con doppiaggio in lingua inglese e giapponese e con i sottotitoli in italiano.
Recensione Videogioco DRAGON BALL Z KINECT scritta da FIREZDRAGON Dragonball Z Kinect è probabilmente una delle peggiori trasposizioni di Goku e compagni. Il sistema di combattimento è noioso e ripetitivo, i comandi vengono letti in ritardo da Kinect e la storia viene tranciata brutalmente in molte delle sue parti più importanti per lasciare spazio a combattimenti tutt'altro che esaltanti.
La periferica Microsoft questa volta tuttavia ha colpe solo in parte dato che l'IA avrebbe potuto da sola giustificare il voto. L'unica nota positiva è l'episodio Dragon Ball: Episode of Bardock inserito all'interno del gioco e la possibilità di lanciare finalmente un Kameameha in prima persona, il resto ahinoi è tutto da buttare.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 55
  • NextGener...
    Livello: 3
    -310
    Post: 183
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    EPIC FAIL (non ho mai visto giochi con tale voto)
  • VinC-17
    Livello: 1
    90
    Post: 35
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Gioco ridicolo che spero non comprerà nessuno, così forse Namco capisce di dover sviluppare giochi seri per i veri fan!!
  • XCOM
    Livello: 4
    8260
    Post: 1411
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    mmm un vero peccato,ci troviamo di fronte ad un occasione mancata,le carte ci stavano tutte,vi immaginate sparare un onda energetica dalle mani? o il raggio di Junior il mio preferito...vabbè,secondo me lo sbaglio stà nel lasciare tutto il lavoro al kinect voglio dire che tenkaichi 3 su wii e davvero interessante,io avrei creato per questo titolo una sorta di nunchuk da polso per i movimenti e lasciato al kinect le mosse ecc. e non ditemi che non si poteva fare perchè non sò quanti ridicoli ogetti in passato sono usciti in vendita vicino ai giochi,insomma per quanto sia bello giocare con le sole mani non puoi metterti a correre in una stanza è un accessorio per questo dragon bal kinect si poteva fare per rendere meglio l'esperienza di gioco.
  • Glycis
    Livello: 4
    3554
    Post: 253
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    NAMCO? WAT R U DOIN'? NAMCO? STAHP!
  • Kratos2091
    Livello: 2
    1249
    Post: 184
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    I primi 3 Dragonball per PS2 erano dei titoli ben fatti e divertenti,i 3 Tenkaichi li ho trovati discreti ma preferivo i precedenti.Dopo questi titoli il nulla più totale!!!Infatti è dal Tenkaichi 2 che non acquisto un Dragonball perchè non viene mai rinnovato ed è sempre la stessa solfa...
    Ormai ho perso le speranze nel vedere realizzato il Dragonball definitivo con una giocabilità alla tekken e una modalità storia completa in ogni sua parte realizzata come fosse un GDR.
  • musashi1978
    Livello: 5
    1753
    Post: 243
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    mmm un giocone direi...da dayOne!!!
    se fosse stato per ps3 o wii, famitsu gli avrebbe dato 40\40...giusto perchè è tutto made in japan!
    kinect...molto utile ma non per giocare mi par di capire ormai...
  • Griever89
    Livello: 6
    9809
    Post: 1203
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    fiero di aver comprato un tenkaici 3 usato a 5 euro XD sempre eccezionale..
  • Erny89
    Livello: 8
    5937
    Post: 1461
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    brava microsoft bella esclusiva...
  • superpuccio
    Livello: 4
    374
    Post: 35
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Ecco infranti i sogni di milioni di "ex bambini degli anni '90"...
  • irriducix93
    Livello: 2
    -347
    Post: 89
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Lone Wanderer
    e basta con dragonball scadenti, questo cartone è più commerciale della nike.


    spero che tu ti riferisca al GIOCO e non al CARTONE !?!
  • adaminho
    Livello: 0
    5
    Post: 3
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    direi mio al day one ahahahah
  • minamoto
    Livello: 6
    337
    Post: 744
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    vomito
  • Hongbo
    Livello: 2
    268
    Post: 5455
    Mi piace 5 Non mi piace 0
    Aspetto la hd collection di budokai e tenkaichi é_é
  • Avatarx
    Livello: 5
    788
    Post: 284
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    c'era da aspettarselo...ma quand'è che ricominceranno a fare giochi di Dragonball belli e divertenti come i Budokai Tenkaichi? :_(
  • Lone Wanderer
    Livello: 4
    685
    Post: 199
    Mi piace 5 Non mi piace -2
    e basta con dragonball scadenti, questo cartone è più commerciale della nike.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967