Anteprima di Dragon Ball Z Kinect

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     Spike
  • Distributore:

     Namco Bandai
  • Data uscita:

     5 Ottobre 2012
ASPETTATIVE
- Possibilità di impersonare i personaggi principali di DragonBall
- Le QR Card potrebbero rappresentare un extra interessante
- Si potrà lanciare una Kamehameha con le proprie mani!
- 50 personaggi diversi
Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
Las Vegas – Sono anni ormai che Dragon Ball affascina grandi e piccini con storie di coraggio, amicizia e, soprattutto, personaggi indimenticabili. Con il passare del tempo, quasi tutte le piattaforme videoludiche hanno visto approdare sui propri lidi uno spin-off della serie, arrivando ad accumulare nel tempo oltre quaranta titoli unici. Tra alti e bassi, Goku e compagni si sono ritagliati una grandissima fetta di mercato, spingendo Namco Bandai a dare una continuità alla produzione ed investire di continuo su questo brand.
Non poteva mancare quindi, dopo l'arrivo di Kinect, un titolo completamente dedicato al sensore di movimento Microsoft che, fino ad oggi, ancora non è riuscito a fare breccia nella folta schiera di giocatori hardcore che attendono speranzosi una svolta.

Kameee Hameee Haaaaa
L'idea di base è semplice quanto geniale. Con una periferica come Kinect poter finalmente impersonare il proprio eroe preferito appartenente alla saga di Dragon Ball su schermo potrebbe significare la realizzazione di un sogno per tutti coloro che attendevano con ansia questo momento. Non fatichiamo quindi ad immaginare le schiere di ragazzini, ma anche di ex adolescenti in questo caso, pronti davanti al televisore a caricare colpi e ad urlare come dei forsennati le mosse preferite riprodotte pari pari rispetto a quelle dell'anime.
La modalità storia prenderà in considerazione gli eventi narrati nel manga dall'arrivo di Radish fino allo scontro finale con Majin Buu. Il giocatore, in questo frangente, potrà ripercorrere con una certa fedeltà, tutti i principali combattimenti anche se rimangono ancora oscure le possibilità di scelta del personaggio e di come la storia verrà narrata, il che significa che ci toccherà attendere ancora qualche mese per scoprire cosa il titolo ha in serbo per noi. La seconda modalità invece, portata in versione giocabile al Global Gamers Day, utilizzerà un ben più semplicistico sistema di punti, che si accumuleranno mentre scaglieremo pugni e calci contro il nostro avversario in una sorta di schermaglia uno contro uno. Prima di questi combattimenti avremo la possibilità di scegliere il personaggio a noi più caro e affrontare i cattivi più potenti di sempre, tra i quali spiccano Freezer e l'astuto Cell.
Potremo esibirci in colpi normali, tirando pugni come dei forsennati, od utilizzare jab e ganci più ragionati al fine di oltrepassare le difese dell'avversario e scagliarlo lontano. Una volta superata questa fase ci si potrà lanciare nuovamente all'attacco o mettersi in posa ed iniziare ad aumentare la propria aura.
Mentre il nemico imbambolato starà ad osservarci, l'IA infatti non pare molto reattiva in questo caso, saremo in grado a quel punto di esibirci in una delle tantissime mosse finali di Goku e soci: Genkidama, Cannone dell'anima, Kameameha e Big Bang Attack tanto per citarne alcuni. Gli spostamenti durante il combattimento sono abbastanza guidati, eccezion fatta per le schivate, gestite interamente dagli spostamenti laterali del giocatore. Queste si dovranno utilizzare per evitare di venir colpiti sulla lunga distanza da proiettili energetici mentre per ripararsi dai colpi corpo a corpo sarà sufficiente proteggersi con le proprie braccia per creare un muro invalicabile.
Chiudono il quadro generale dei combattimenti i Quick Time Event, qui ovviamente riproposti con la formula della mossa giusta al tempo giusto, così da concatenare combo maggiori in fasi spettacolari e guidate mentre il contatore del punteggio sale all'impazzata. Il titolo diverte ma bisognerà poi verificare sulla lunga distanza quanto la ripetitività delle azioni da compiere ed il basso livello di difficoltà influiranno sulla longevità complessiva.

Se esiste un limite voglio raggiungerlo per poi superarlo!
Ovviamente la scelta della visuale non poteva che ricadere su quella in prima persona, così da immergere completamente i giocatori nel loro ruolo di combattente. Il comparto tecnico, per quanto abbiamo potuto vedere, mostra come sempre alti e bassi; abbiamo apprezzato in particolar modo le espressioni dei personaggi e le loro movenze anche se i modelli poligonali ancora non convincono del tutto.
Durante i combattimenti lo schermo sarà invaso da diverse icone, le quali ci mostreranno gli esatti movimenti da effettuare per compiere le mosse, il numero di colpi portati di seguito, il nostro punteggio ed ovviamente le barre energetiche per poter lanciare i sopracitati colpi speciali. Quello che ancora necessita di qualche miglioramento è l'ambiente circostante, ancora troppo scarno e con texture poco definite. Il tempo per migliorare tutti questi fattori ad ogni modo abbonda visto che il titolo è previsto per il prossimo ottobre.
All'interno della confezione saranno poi inserite alcune carte speciali da far leggere al Kinect, in grado di regalarvi nuovi personaggi e nuove opzioni per la personalizzazione degli stessi. Purtroppo durante la presentazione questi dettagli non sono stati approfonditi a sufficienza ma l'idea che ci siamo fatti è che le card potrebbero essere di diversa rarità ed offrire anche lo stesso personaggio ma con caratteristiche di attacco e difesa differenti, dato che tali dati sono presenti durante la selezione del PG.
Rimane sconosciuto il modo con cui queste verranno distribuite sul mercato, così come il sistema che permetterà ai giocatori di entrare in possesso della collezione completa, composta attualmente da venti diversi esemplari. Con tuta probabilità alcune verranno inserite nella confezione e altra date in omaggio con il preorder del titolo ma a questo punto dovremo aspettare qualche conferma ufficiale per averne la certezza.
Una cosa che farà fare i salti di gioia ai fan è la presenza di un extra interessantissimo: un anime inedito di circa trenta minuti inserito come dono per omaggiare gli appassionati del più grande Sayan di tutti i tempi.
Recensione Videogioco DRAGON BALL Z KINECT scritta da FIREZDRAGON Dragonball Z Kinect è un prodotto che sicuramente farà breccia nel cuore dei giocatori più giovani, nonostante la sua realizzazione abbia qualche lato oscuro. Da sempre i fan di Goku sognano di poter impersonare il loro eroe preferito e lanciarsi in combattimenti veloci e fracassoni, con il bonus aggiuntivo di poter urlare per casa come pazzi lanciando onde energetiche a profusione.
Dal punto di vista tecnico il titolo non ci ha stupito particolarmente ma confidiamo in un suo netto miglioramento in vista dell'uscita ufficiale questo autunno e attendiamo fiduciosi ulteriori informazioni circa le QR card e nuove modalità. Continueremo a tenervi aggiornati!
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante acconsenti a utilizzarli.