Recensione di Alan Wake's American Nightmare
Xbox 360

Copertina Videogioco
  • Genere:

     Avventura grafica
  • Sviluppatore:

     Remedy Entertainment
  • Distributore:

     Microsoft
  • Data uscita:

     Disponibile dal 22 febbraio 2012
8.0
Voto lettori:
6.2
- Grande antagonista
- Buon comparto tecnico
- Due modalità di gioco
- Ripetitivo dopo le prime due o tre ore
- Trama meno avvincente del previsto
Loading the player ...
A cura di Andrea Rubino (jewel) del
Oggi più che mai, il mercato videoludico è stracolmo di software house di talento e di gente in gamba. In uno scenario del genere, se non si vuole finire per essere dimenticati, c’è bisogno di una marcia in più, di una caratteristica che sia in grado di lasciare il segno nella memoria dei giocatori. Remedy Entertainment, fin dai tempi del primo amatissimo Max Payne, ha sempre dimostrato di avere una peculiare capacità che oggi spesso viene sottovalutata: quella di raccontare delle grandi storie. Chiunque abbia giocato il primo Alan Wake sa esattamente ciò di cui stiamo parlando: Remedy è riuscita a trovare il giusto equilibrio tra testi, immagini e suoni, creando un’atmosfera unica in grado di tenere il giocatore col fiato sospeso fino ai titoli di coda. Eppure, anche se in tantissimi avevano apprezzato l’originale, all’annuncio del nuovo Alan Wake’s American Nightmare non tutti erano pienamente convinti delle intenzioni della software house. Fin dai primi video il progetto aveva infatti dimostrato di protendere verso una caratterizzazione più action, fattore che già da solo aveva spaventato un gran numero di appassionati. Come se non bastasse, molti si erano detti insoddisfatti della decisione di distribuire il titolo come Xbox Live Arcade, fattore che secondo loro avrebbe sicuramente inciso sulla ricchezza di contenuti. Nonostante tutto, Remedy ha sempre assicurato che American Nightmare non avrebbe deluso le aspettative degli appassionati. Finalmente abbiamo potuto giudicare in prima persona.

Ho visto il mio nemico, sono io
Il titolo vede ancora una volta lo scrittore Alan Wake intrappolato nel Luogo Buio, impegnato nella continua ricerca di un modo per evadere e tornare alla sua vita normale, dalla moglie che ha sempre amato. Ad ostacolare i suoi tentativi di fuga è Mr. Graffio, spietato antagonista che in realtà altri non è che la parte cinica, cattiva e maniacale del nostro amato protagonista. Il titolo è stato presentato come stand-alone, eppure fin da subito appare chiaro che chiunque non abbia giocato l’originale non potrà mai apprezzare a fondo ciò che la storia di American Nightmare ha da offrire. Anzi, per una completa visione degli eventi è consigliabile aver giocato anche i DLC “The Signal” e “The Writer”, cui il nuovo titolo fa praticamente da seguito. All’inizio della storia, il protagonista si sveglia steso a terra in una sperduta cittadina dell’Arizona che non esiste nel mondo reale: si tratta infatti dell’ambientazione di una serie TV scritta dallo stesso Wake tempo addietro, molto differente dallo scenario boschivo del predecessore. Qui, in un limbo sospeso tra diverse dimensioni, l’eroe dovrà vagare alla ricerca delle pagine che lui stesso aveva scritto, così da raccogliere le informazioni necessarie a deformare quella realtà e sconfiggere lo spietato Mr. Graffio. Anche se la storia si presenta meno avvincente rispetto a quella del predecessore, il titolo approfondisce il personaggio principale in maniera straordinaria, ponendo l’accento sui difetti che lo caratterizzano, sulle sue debolezze e le sue manie. Il fulcro della trama è infatti il rapporto tra la parte buona e quella cattiva del protagonista, raffigurate spesso in imperdibili sequenze live-action in cui l’attore Ilkka Villi interpreta entrambi i ruoli succitati. Per quanto questa trovata in stile Dr. Jekyll e Mr. Hyde non sia proprio originale, Mr. Graffio resta un grande antagonista e il gioco non perde occasione per farcelo notare. In ogni area sarà infatti possibile trovare video di dubbio gusto che mostreranno il cattivo intento a uccidere ragazze oppure condurre insani monologhi: le classiche cose che ci si aspetterebbe da un gemello malvagio. Si fa notare invece una certa ripetitività dopo le prime due o tre ore di gioco, con situazioni e dialoghi che finiscono per sembrare sempre uguali e che appesantiscono notevolmente l'esperienza generale a causa della scarsa longevità del titolo (quattro o cinque ore al massimo).

Nuovo giorno, stesse meccaniche
Al pari del primo capitolo della serie, anche American Nightmare vanta una visuale in terza persona che può essere spostata dalla spalla sinistra a quella destra del protagonista. Nel corso della sua avventura, Alan Wake sarà braccato dai cosiddetti “Posseduti”, uomini che emergono dalle tenebre e che vengono controllati e protetti da uno “scudo” di oscurità. Prima di poterli uccidere sarà quindi necessario distruggere quella coltre puntando la fedele torcia del protagonista nella loro direzione. Una volta sprovvisti di difese, i nemici potranno essere eliminati con una qualsiasi delle armi a disposizione: sparachiodi, magnum, fucili a pompa e perfino fucili d’assalto, anche se questi ultimi risultano a nostro avviso poco attinenti al contesto. Se da una parte abbondano le armi e i colpi a disposizione, dall’altra invece i nemici spesso scarseggiano e, nei pochi momenti in cui vi troverete di fronte a molti Posseduti, state certi che avrete munizioni a sufficienza per accontentare tutti. Proprio per questo motivo viene meno anche l’uso della “schivata”, utilissima solo se si viene sorpresi con un attacco improvviso o alle spalle. Per finire, le armi più potenti potranno essere raccolte solo dopo aver collezionato un certo numero di pagine dello scritto di Alan Wake, numero che verrà richiesto di volta in volta dalla cassa che si intende aprire.

Occhi e orecchie
Per essere un titolo arcade, Alan Wake’s American Nightmare vanta un comparto grafico piuttosto valido. Di primo impatto il quadro generale che ci si ritrova difronte tende a impressionare, mentre solo prestando la dovuta attenzione si noteranno alcuni difetti poligonali e nelle animazioni. Mancano i romantici tramonti del predecessore, ma vista l’entità del progetto ci si accontenta volentieri di un bel cielo stellato e di ambienti leggermente più scarni, soprattutto visto che i tanto amati giochi di ombre e luci sono ancora affascinanti come un tempo. L’ottima colonna sonora (che include una hit dei Kasabian) rende piacevole molti momenti di gioco, così come il doppiaggio inglese (con sottotitoli in italiano), sempre credibile e soddisfacente. In generale, per essere un titolo arcade non avremmo potuto chiedere di meglio, ma anche senza considerarlo tale, il risultato non sarebbe affatto da disprezzare.

Gears of Wake
Ad arricchire l’offerta di American Nightmare è infine presente una sorta di modalità “orda”, in cui il nostro caro Alan non dovrà fare altro che resistere per dieci minuti alle ondate di Posseduti nemici. Per questa modalità sono presenti cinque mappe differenti, da ripetere eventualmente con un livello di difficoltà più alto, in cui le ondate vengono sostituite da un flusso costante di nemici in arrivo da ogni direzione. Alla fine di ogni partita verrà assegnato al giocatore un tot di stelle (3 al massimo) in base ai punti accumulati con le uccisioni effettuate. Eseguire uccisioni in serie senza essere colpiti dalle armi nemiche farà aumentare l’apposito moltiplicatore, aiutando l’escalation verso il top delle classifiche. L’aggiunta di questa modalità, per quanto accessoria, aggiungerà ai più volenterosi qualche ora di buon divertimento, con tanto di classifiche online in cui confrontarsi con gli amici e con il mondo.
Recensione Videogioco ALAN WAKE'S AMERICAN NIGHTMARE scritta da JEWEL Alan Wake’s American Nightmare è un ottimo titolo arcade, uno spin-off utile per approfondire la conoscenza dell'ormai celebre protagonista nonostante la presenza di una storyline non proprio avvincente. Sia dal punto di vista grafico, che sonoro, il gioco soddisfa alla grande le aspettative, mentre la presenza di una modalità "orda" si rivela utile per passare qualche ora di sano divertimento anche dopo la conclusione della storia principale. Da segnalare una certa ripetitività, che già dopo le prime due o tre ore finisce per danneggiare irrimediabilmente l'esperienza di gioco. Speriamo infine che questo sia uno slancio verso un secondo capitolo, magari più vario e longevo di quanto visto finora.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 64
  • zio83
    Livello: 0
    24
    Post: 10
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    scusate, ma da quel che posso vedere è identico al primo come combattimenti e posseduti vari ecc.. io alan wake l ho adorato, ma questo boh.. :-/
  • raskio21
    Livello: 0
    -6
    Post: 4
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    ma io avevo messo avventure grafiche ovvero punta e clicca questo non e un punta e clicca...comunque provai il primo alan wake di certo un gran gioco soprattuto grazie alla storia davvero coinvolgente..anche se il finale era un po approssimativo..x i miei gusti una delle poche esclusive 360 da rimpiangere
  • Lupo Bianco
    Livello: 4
    902
    Post: 2686
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Questo gioco mi ha deluso profondamente...come si fà a riciclare le stesse ambientazioni (sfruttando la scusante nella narrazione, che geni questi programmatori...) per ben 3 -e sottolineo TRE- volte?!? NOIOSO è l'aggettivo che mi viene in mente dopo averlo concluso a forza...assolutamente niente a che vedere con l'originale...dove riprende solo la meccanica del combattimento. voto:6
  • Messhia92
    Livello: 6
    10053
    Post: 1466
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    L'ho acquistato l'altro ieri e l'ho finito oggi, che dire ragazzi.. è un gioco eccezionale. Trama molto affascinante, graficamente ottimo, giocabilità solida che in qst capitolo viene arricchita da una modalità simil orda divertentissima, ha anche una buona longevità.. sinceramente lo consiglio a tutti.
  • lucacss
    Livello: 5
    11630
    Post: 1369
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Gioco molto carino. Non l'ho ancora giocato questo episodio scaricabile online..
    Vista la cifra ragionevole lo farò presto in attesa del 2 attesissimo alan wake
    Ps: peccato x i sottotitoli...in italiano.. Pazienza
  • Maurigno78
    Livello: 5
    17654
    Post: 3086
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Maurigno78
    ragazza secondo me non bisogna confrontarlo con il primo in quanto a longevota' e storia.. è praticamente un dlc, una via di mezzo tra il primo e il secondo episodio.. un assaggio per farci capire come sara' il gamplay ( secondo me migliorato ) e qualche altro cambiamento. .poi chissa', magari il 2 sara' anche in italiano.. ricordiamo sempre il prezzo: 12 euro!! se il secondo episodio sara' in italiano, longevo il tanto giusto , con la storia appagante come il primo e con questo gameplay, secondo me sara' un capolavoro!


    volevo scrivere RAGAZZI.
  • Maurigno78
    Livello: 5
    17654
    Post: 3086
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da sassof
    Giocato e finito. Grande atmosfera come al solito, ma qui la quest è un pò troppo ripetitiva. Bella la modalità arcade nella quale dobbiamo resistere 10 minuti in vari luoghi sopravvivendo ai posseduti, classica modalità da multiplayer... solo che no c'è il multiplayer!! Insomma, un lavoro riuscito a metà, mentre il primo alan wake secondo me è un capolavoro di tensione e atmosfera da tutti i punti di vista. Sono curioso di vedere dove porterà il brand...


    ragazza secondo me non bisogna confrontarlo con il primo in quanto a longevota' e storia.. è praticamente un dlc, una via di mezzo tra il primo e il secondo episodio.. un assaggio per farci capire come sara' il gamplay ( secondo me migliorato ) e qualche altro cambiamento. .poi chissa', magari il 2 sara' anche in italiano.. ricordiamo sempre il prezzo: 12 euro!! se il secondo episodio sara' in italiano, longevo il tanto giusto , con la storia appagante come il primo e con questo gameplay, secondo me sara' un capolavoro!
  • pieruccio
    Livello: 0
    -4
    Post: 4
    Mi piace 0 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da jewel
    Si, solo sottotitoli in italiano purtroppo. ._.


    Dai che fregatura un gran titolo cm alan wakè...da quest anno stanno facendo giochi di pochissima duranta x non parlare della lingua o.O....solo ed esclusivamente sottotitoli in ita mah sarà che dovremo aspettare l'estate x i "Big Game",sperando che anch'essi non siano sottointitolati...
  • sassof
    Livello: 6
    392
    Post: 2773
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Giocato e finito. Grande atmosfera come al solito, ma qui la quest è un pò troppo ripetitiva. Bella la modalità arcade nella quale dobbiamo resistere 10 minuti in vari luoghi sopravvivendo ai posseduti, classica modalità da multiplayer... solo che no c'è il multiplayer!! Insomma, un lavoro riuscito a metà, mentre il primo alan wake secondo me è un capolavoro di tensione e atmosfera da tutti i punti di vista. Sono curioso di vedere dove porterà il brand...
  • Crying_Skull555
    Livello: 4
    6294
    Post: 1108
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da MrYoGame
    non avevano piu manco i soldi x i doppiatori


    Li tengono solo per giochi di cui sono sicuri del successo (e spesso sono pessimi lo stesso)
  • MrYoGame
    Livello: 3
    -47
    Post: 59
    Mi piace 1 Non mi piace -3
    non avevano piu manco i soldi x i doppiatori
  • jewel
    Livello: 6
    1737
    Post: 297
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da pieruccio
    ma questo nuovo alan wake non ha il linguaggio tutto in italiano??? ci sono solo i sottotitoli?? o.O


    Si, solo sottotitoli in italiano purtroppo. ._.
  • Maurigno78
    Livello: 5
    17654
    Post: 3086
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da razor97
    Di sicuro è un bel gioco, ma non potrà mai superare il primo


    è un dlc, non puo' superare il primo.. son sicuro che il 2 sara' un capolavoro..
  • pieruccio
    Livello: 0
    -4
    Post: 4
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    ma questo nuovo alan wake non ha il linguaggio tutto in italiano??? ci sono solo i sottotitoli?? o.O
  • razor97
    Livello: 4
    683
    Post: 117
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Di sicuro è un bel gioco, ma non potrà mai superare il primo
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967