DLC Gears of War 3 - Fenix Rising

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Epic Games
  • Distributore:

     Microsoft
  • Data uscita:

     17 gennaio 2012
- Buona varietà di ambientazioni
- Background interessante
- Aggiunta dei ReUp
- Non adatto al combattimento a lungo raggio
Loading the player ...
A cura di (andymonza) del
Rilasciato due giorni fa, Fenix Rising è il secondo DLC dedicato al blockbuster invernale Gears of War 3, completamente concentrato sul comparto multigiocatore. Mentre il predecessore RAAMS Shadow aveva aggiunto un discreto tassello alla campagna singolo giocatore, questo nuovo pacchetto comprende cinque mappe multiplayer (utilizzabili anche per Orda e Belva), quattro nuove skin per i personaggi e i cosiddetti ReUp, simili nella forma al Prestigio di Call of Duty. Tutto questo al buon prezzo di 800 Microsoft Point, oppure scontato di circa il 30% per tutti coloro in possesso del Season Pass.
Un’offerta nel complesso corposa, che andiamo a vedere nel dettaglio.

Accademia
La Oracle Academy ha rappresentato per anni il luogo di addestramento per tutti i COG tranne, come i fan sanno bene, che per Marcus, il quale ha deciso di affrontare diversamente il suo destino. Il design della mappa è tutto sommato molto classico e senza troppo spazio per l’eye candy.
Dal punto di vista tattico, l’ampio spazio aperto si rivela ben diviso dalle colonne e dalle molte chance di copertura, senza offrire molti dislivelli, se non ai lati, ma concentrando l’azione nel mezzo.
Proprio per questo, nonostante gli ampi spazi e l’illuminazione abbondante, rimane comunque un’ambientazione più adatta al combattimento ravvicinato che alle cecchinate.

Bassifondi
Senza dubbio familiare a coloro che hanno già completato la campagna singolo giocatore, Bassifondi colpisce subito per il suo look sottomarino accattivante. Posta su Azura, uno dei luoghi fondamentali per le ricerche di Adam Fenix, la mappa propone ancora una volta un combattimento molto ravvicinato, dove fucili a pompa e motoseghe la faranno senza dubbio da padrone. I percorsi interni, evidenti ma non banali, offrono buone chance per gli aggiramenti, e anche l’occhio ottiene la sua parte, con le immense vetrate a catturare costantemente lo sguardo.

Escalation
Escalation rappresenta probabilmente un Outsider in questo pacchetto, data la sua conformazione del tutto particolare: una squadra si troverà sempre a scendere, l’altra a salire, dato che la mappa è composta quasi completamente da una lunga scalinata posta di fronte alla tenuta dei Fenix, senza molte chance per i fiancheggiamenti ma con qualche occasione in più per i cecchini. Questa riproposizione di una mappa classica del primo Gears costituisce senza dubbio un omaggio gradito ai fan, anche se sussiste qualche problema con i respawn, in quanto capita talvolta di vedersi i nemici rinascere alle spalle.

Fortezza
La fortezza di Anvil Gate era ritenuta impenetrabile, ma le Locuste alla fine ce l’hanno fatta. Trasformata in un campo di battaglia online grazie a questo pacchetto, la mappa permette di passare facilmente inosservati e preparare aggiramenti ed imboscate, sempre naturalmente nell’ambito del combattimento a media distanza. Questo, grazie ai moltissimi percorsi alternativi presenti ai fianchi, ottimi per questo tipo di manovre.

Prigione
La mappa più sinistra e affascinante quanto ambientazione è apparentemente anche la più semplice a livelli di design, per quanto qualche finezza non manchi. Vicoli ciechi e moltissimi angoli si alternano a qualche sporadica chance per il cecchinaggio, proponendo un’ambientazione molto versatile nonostante le ridotte dimensioni. Tutto questo naturalmente senza contare il notevole lato nostalgico, dato che si tratta del luogo dove tutto è cominciato.

Personaggi e ReUp
Il corposo pacchetto Fenix Rising non si limita ad aggiungere le cinque mappe, ma anche ad integrare i ReUp, ossia il Prestigio secondo Epic Games. La scalata verso il livello 100 potrà essere ripetuta dai giocatori più dediti ben 3 volte divise per colore (blu, rosso e verde), sbloccando sempre nuovi trofei, come skin per le armi esclusive.
A questo si aggiungono quattro nuove skin per i personaggi, tra cui la Recluta Clyton e Cole in versione Trashball per i COG, e il Savage Marauder e il Savage Kantus per le Locuste. Tutte le skin si sono rivelate come sempre molto ben fatte, sia a livello di rifiniture che di animazioni.
Chiudono il cerchio 7 nuovi achievement da sbloccare nelle partite online.
Recensione Videogioco GEARS OF WAR 3 - FENIX RISING scritta da ANDYMONZA Fenix Rising rappresenta un pacchetto completo e offerto ad un buon prezzo, soprattutto per coloro che fossero già in possesso del Season Pass. Le mappe hanno carattere e l’idea di dedicarle alla storia del personaggio di Marcus è senza dubbio buona, per quanto si faccia sentire la mancanza di un’ambientazione davvero di ampio respiro, con gli appassionati di armi a lungo raggio che dovranno probabilmente aspettare per un nuovo pacchetto.
In ogni caso, questo DLC rappresenta un buon acquisto per tutti gli appassionati del multigiocatore di Gears, non solo per le ambientazioni in sé, ma soprattutto per il ReUp, molto importante per tutti coloro che hanno già raggiunto il cap.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...

 
 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.