Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Halo: Combat Evolved Anniversary

Halo: Combat Evolved Anniversary

Bentornato Master Chief

Anteprima

X360

Sparatutto

Italiano

Microsoft

Disponibile

A cura di Alessandro “AleZampa” Zampini del 27/08/2011
Colonia - 15 Novembre 2001. Una data che ha segnato la storia dei videogiochi, legando indissolubilmente il marchio Xbox con quello di una serie che avrebbe portato il medium videoludico ad una nuova consapevolezza di se, trasformando l'uscita di un videogioco in un vero e proprio evento, al pari di una première cinematografica. A quei due o tre alieni che non hanno ancora focalizzato il titolo in questione ci pensiamo noi: stiamo parlando di Halo: Combat Evolved pietra miliare della moderna industria videoludica che può contare ad oggi, oltre a innumerevoli tentativi di imitazione, anche oltre quaranta milioni di copie vendute (parliamo dell'intera serie), che dal prossimo novembre aumenteranno di sicuro vista l'uscita di Halo: Combat Evolved Anniversary Edition, di cui abbiamo potuto vedere un nuovo livello qui alla GamesCom 2011.

Back to the Future
Nella piccola saletta del booth Microsoft nella quale siamo stati invitati erano presenti Dennis Ries e Dan Ayoub, entrambi producer del titolo per conto di 343 Industries, che ci hanno subito aggiornato sullo stato di sviluppo del loro lavoro precisando, come già fatto in altre occasioni, che il loro intento è quello solo di aggiornare e far ritornare attuale un titolo storico (ma ormai datato) come Halo: Combat Evolved, senza stravolgerne le meccaniche o la trama.
Impugnato il pad, Ayoub ci mostra un piccolo passaggio di questo remake, con un livello ambientato nella foresta: dobbiamo dire che nonostante dieci anni siano tanti, Halo si difende ancora alla grande, e il passaggio all'alta definizione riesce a rendergli pienamente giustizia. Quando però viene premuto il tasto back, lo schermo va per qualche secondo a nero prima di restituirci delle immagini che, complice anche la grafica datata mostrata pochi istanti prima, ci lasciano quasi di stucco. La nuova veste grafica di questa Anniversary Edition è infatti strepitosa: la giungla è infatti ora lussureggiante e piena di vita, grosse felci si muovono e ondeggiano al nostro passaggio, e il movimento delle liane e della vegetazione è credibile e perfettamente realizzato. Sono state aggiunte inoltre diverse animazioni e un restyling evidente (ma non invasivo) di armi e nemici, che ora sembrano semplicemente al passo con i livelli raggiunti in questa generazione hardware. Ma la vera sorpresa l'abbiamo una volta indossati gli occhialini, vedendo la giungla guadagnare la terza dimensione e immergendoci ancora di più nell'ambientazione creata da Bungie e ora rivisitata da 343 Industries. La resa visiva di Halo in 3D è decisamente buona, con i colori che perdono in brillantezza (limite fisiologico degli occhialini a matrice attiva) ma si attestano comunque su ottimi livelli, guadagnando però, e ci mancherebbe altro, in profondità di campo e immedesimazione. Che siate o meno fan della terza dimensione applicata ai videogiochi, non potrete non notare la perizia con la quale è stata introdotta, che dimostra la dedizione dello sviluppatore (e di Microsoft) verso un'edizione che vuole davvero tirarsi a lucido per festeggiare il brand nel migliore modo possibile.

Halo: Brand Evolved
Il lavoro svolto fino a qui dai ragazzi di 343 è decisamente encomiabile. Avere per le mani un marchio così importante è spesso una di quelle occasioni che ti capitano una volta sola nella vita, e loro sembrano in grado di sfruttarla al massimo. Lo switch dalla modalità classica a quella moderna è una feature di pregio che darà la possibilità a tutti gli irriducibili di fare un tuffo nel passato, ed enfatizzerà ancora di più l'ottimo lavoro svolto sul comparto grafico, che non è stato il solo ad essere soggetto a totale riscrittura. Anche tutto ciò che riguarda il sonoro è stato totalmente rivisto, aggiornato e rimasterizzato, portato insomma al passo coi tempi. Le nuove musiche e i nuovi effetti saranno fortemente legati alla tradizione, ma al contempo daranno quel tocco di modernità che probabilmente serviva a questo primo capitolo della saga di Master Chief.
Altre buone notizie arrivano invece dal comparto multigiocatore, mosso, a differenza della campagna single player, dallo stesso motore grafico di Halo: Reach, con il quale non avrà in comune solo l'infrastruttura tecnica: sarà infatti possibile, per tutti i possessori della Anniversary Edition, giocare in multiplayer con i player di Reach, all'interno di sei mappe selezionate tra le migliori presenti nel titolo originale. I possessori del prequel di Halo invece potranno acquistare le suddette mappe come DLC.
  • [+] Possibilità di switchare tra una versione e l'altra
    [+] Multiplayer condiviso con i giocatori di Reach

Halo: Combat Evolved Anniversary Edition procede a passo spedito verso la sua data di uscita, quel 15 Novembre 2011 che segna anche il decimo compleanno di uno dei titolo più importanti della nostra generazione. L'aspetto grafico del remake è davvero notevole, e lo è anche il comparto audio nuovo di zecca. La possibilità inoltre di tornare in ogni momento alla versione originale, così come il supporto al 3D stereoscopico non sono che graditissime aggiunte a quello che si preannuncia essere un nuovo successo per la serie. La possibilità inoltre di giocare ad alcune mappe in condivisione con i player di Halo: Reach siamo sicuri che terrà incollati allo schermo parecchi giocatori, dai fan della prima ora ai neofiti che si affacciano per la prima volta su questo splendido universo.

0 COMMENTI