Recensione di Earthworm Jim HD

Copertina Videogioco Earthworm Jim HD
  • Piattaforme:

     Xbox 360
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     Gameloft
  • Costo:

     800 Microsoft Points
  • Data uscita:

     09/06/2010
- Originale
- Protagonista simpatico
- Ottima varietà di livelli
- Grafica e sonoro rimasterizzati in alta definizione
- Longevità ridotta
- Level design a volte confusionario
- Controlli un po' legnosi
A cura di (AWesker) del
Uscito originariamente nel 1994 per Sega Genesis/Megadrive e in seguito convertito per altre console (tra le quali Super Nintendo, Sega Mega CD e Nintendo GameBoy), Earthworm Jim è un platform ad alto contenuto d’azione con trama e ambientazioni surreali. Infatti, sono state queste le caratteristiche che hanno decretato il successo del franchise, almeno prima dell’affossamento qualitativo dovuto al passaggio nella terza dimensione, destino comune ad altre serie che sono finite nel dimenticatoio nel corso degli anni. Gameloft ha recentemente pubblicato sul catalogo Xbox Live Arcade lo storico titolo creato da Interplay completamente rimasterizzato in alta definizione per far conoscere anche ai giocatori attuali la simpatia e la giocabilità che hanno contraddistinto l’originale vermetto con i superpoteri.

La tuta spaziale, PsyCrow e la principessaLa storia che fa da sfondo alle vicende raccontate nel gioco è quanto più banale e allo stesso tempo assurdo si possa pensare. Vestiremo i panni, infatti, del verme Jim, che per un caso fortuito si troverà a entrare in possesso di una straordinaria tuta che gli conferisce la capacità di avere sembianze antropomorfe, oltre a un’incredibile forza e agilità. Grazie a questi poteri, dovrà cercare di fermare il malvagio PsyCrow e salvare la principessa.
Con queste premesse, ci troveremo quindi a girovagare completamente a caso per lo spazio e sconfiggere tutti i “cattivi” che ci troveremo davanti fino a raggiungere il nostro scopo. I livelli sono assolutamente privi di connessione e inframmezzati da uno stage in cui dovremo farci largo in un tunnel ricco di asteroidi da evitare per passare al mondo successivo. Il gameplay ricalca quello tipico dei platform d’azione anni ’90, con piattaforme su cui saltare, nemici da eliminare con la nostra fida pistola o usando il corpo stesso di Jim come una frusta e che all’occorrenza può essere sfruttato pure come liana per aggrapparci alle sporgenze e raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili. La varietà delle ambientazioni rimane sempre molto alta, passando dalla discarica iniziale a una zona vulcanica che vuole ricordare l’Inferno a laboratori sottomarini senza soluzione di continuità. Purtroppo, uno dei problemi presenti anche nell’edizione del 1994 di questo titolo è stato riportato in questa versione HD senza miglioramenti di sorta. Ci riferiamo al level design a volte confusionario che non permette spesso di visualizzare con precisione le piattaforme sulle quali arrampicarci e porterà talvolta a compiere salti a vuoto. Anche i compiti da svolgere possono cambiare di livello in livello. Infatti, ci capiterà di combattere contro un essere dalla consistenza simile al muco mentre faremo bungee jumpee, muoverci negli abissi sottomarini a bordo di una sfera, fare da balia a un tenero cagnolino che si arrabbierà trasformandosi in un mostro se attaccato da nemici o lasciato cadere in un burrone e altro ancora. L’interesse è mantenuto vivo dalla voglia di vedere quale stramberia hanno preparato i programmatori per noi nello stage successivo. Non mancano, come di consueto, pure gli scontri contro i classici boss di fine livello, uno più spassoso e irriverente dell’altro, ognuno da eliminare in maniera diversa a seconda dei propri punti deboli. Purtroppo anche i controlli risentono un po’ dell’età del titolo, poiché potranno risultare a volte legnosi e privi di quella dinamicità ed elasticità che possiedono prodotti più recenti. Ad esempio non sarà possibile sparare e muoversi contemporaneamente, inoltre mentre saremo arrampicati su una corda, non ci sarà consentito saltare verso l’alto ma solo staccarci da essa cadendo verso il basso.

Per quanto riguarda invece le aggiunte, citiamo la presenza di quattro livelli bonus giocabili fino a quattro persone sulla stessa console oppure online tramite Xbox Live e la possibilità di scegliere tra quattro livelli di difficoltà, il più alto dei quali è dato da quella originale. Il gioco era, infatti, famoso ai tempi anche per la sua alta difficoltà, ma i programmatori di Gameloft hanno ben pensato che ai giorni nostri, visto il tasso di sfida decrescente proposto generalmente dai titoli attuali, sarebbe stato utile dare la possibilità a tutti i giocatori di terminare il prodotto senza troppi patemi e arrabbiature.
Purtroppo la longevità complessiva risulta fortemente ridotta, tanto che sarà possibile completare tutti gli stage anche in meno di un’ora.

Sprite in alta risoluzione
Il lavoro compiuto da Gameloft per ridisegnare in alta risoluzione tutto l’impianto grafico di EarthWorm Jim è stato di ottima fattura. Infatti, gli sprite e gli artworks originali ora sono ancora più belli da vedere grazie alla definizione che fa avvicinare il titolo a un vero e proprio cartone animato interattivo. Splendide come di consueto le animazioni, spassosissime le varie espressioni e la caratterizzazione dei personaggi e ambienti nel suo complesso.
Stesso discorso riguarda anche il comparto sonoro, con musiche rimasterizzate per l’occasione ed effetti ripuliti e resi in modo cristallino, il tutto riprodotto con il collaudato Dolby Digital 5.1.
Recensione Videogioco EARTHWORM JIM HD scritta da AWESKER EarthWorm Jim HD, nonostante gli anni trascorsi dall’edizione originale, rimane un titolo affascinante e divertente ancora oggi, i cui unici veri difetti risiedono nel level design a volte confusionario e una giocabilità a livello di controlli piuttosto rigida se confrontata con prodotti più recenti. In ogni caso, consigliamo l’acquisto del prodotto sia ai fan del simpatico vermetto con tuta bionica, sia ai neofiti che potrebbero trovare un piacevole platform 2D vecchio stile con il quale passare un po’ di tempo immersi nella follia più assoluta. Davvero un peccato la mancanza di aggiunte di rilievo.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.