Speciale Windows VR

A cura di (Gwonam) del
La realtà virtuale sembra essere diventata la nuova tecnologia su cui le grandi compagnie tecnologiche vogliono investire. Oculus, HTC e di recente Sony, col suo Playstation VR, si stanno infatti dando battaglia per il predominio del mercato; a causa del prezzo attualmente alto della tecnologia si tratta però, almeno per il momento, di un bene non accessibile a tutti. Le cose, però potrebbero cambiare: Microsoft ha lanciato il guanto di sfida alle concorrenti, con una novità importante.


Una VR più economica
Durante un Evento Microsoft è arrivato infatti l’annuncio della casa americana: sono in arrivo diversi headset per la realtà virtuale, pensati appositamente per Windows 10 e per un aggiornamento in particolare in arrivo a primavera 2017, il Creators Update. Microsoft sta infatti collaborando con diverse grandi aziende del mercato PC (HP, Dell, Lenovo, Asus e Acer), che forniranno tutte una loro versione dell'headset per Windows 10, a partire da 299$. Si tratta della cifra più bassa a cui sia mai stato proposto l’accesso a questa tecnologia, e manifesta ampiamente la volontà di Microsoft di rendere la tecnologia non più come bene d'élite, ma di massa. Hanno anche dichiarato che, a differenza di altri visori che necessitano di una stanza enorme, o di ulteriori dispositivi (un chiaro riferimento ad Oculus Rift ed HTC Vive), per quella cifra non sarà necessario avere nient’altro: i sensori di tracciamento saranno infatti incorporati direttamente nel casco, con la promessa di essere perfettamente in grado di recepire non soltanto il nostro movimento con la testa, ma anche del corpo. Utilizzando uno dei nuovi caschi, si potrà accedere a diverse applicazioni e ad un menu appositamente ripensato in 3D attraverso l’utilizzo di air gesture, cioè attraverso semplici gesti delle nostre mani, in maniera molto simile a quanto avviene già per HoloLens, il visore per realtà aumentata di Microsoft. Non sono dunque necessari ulteriori dispositivi o controlli particolari e non sarà nemmeno necessario avere necessariamente un PC di alta fascia: un dettaglio questo che, unito al prezzo davvero competitivo, può incentivare la diffusione di questo nuovo accessorio.


La volontà forte di imporsi sul mercato
Al momento si è parlato di questi visori soltanto in virtù delle loro funzionalità con Windows 10 e, in particolare, del nuovo Creators Update in uscita a primavera 2017, dunque non sappiamo esattamente quali saranno le decisioni di Microsoft per integrare la realtà virtuale nel mercato videoludico; se sul mercato PC appare chiara e forte la volontà di imporsi puntando sul fattore economico, resta da vedere come verrà gestita la situazione per Xbox One e per “Project Scorpio”, e su come verrà gestito il rapporto con Oculus. Ricordiamo infatti che nel 2015 era stata annunciata la partnership per distribuire l'Oculus Rift insieme ad un controller per Xbox One, con la promessa che, in futuro, i giocatori sarebbero stati in grado di utilizzare tale visore per poter giocare ai titoli per console Microsoft. Questa promessa, tuttavia, non è stata ancora mantenuta, e l’annuncio di questi nuovi visori unito alla frecciata su Rift (non nominato direttamente, ma solo implicitamente), definito da Microsoft “meno immersivo” rispetto alla loro tecnologia, lasciano ipotizzare che la partnership con Oculus verrà abbandonata, con la conseguenza che, probabilmente, saranno resi compatibili i visori non solo con Windows 10, ma anche con le console Xbox, di cui infatti condivide il core del sistema operativo. Inoltre, Oculus stessa un paio di settimane fa ha mostrato un prototipo di quello che sarà il suo nuovo visore, denominato in codice “Santa Cruz”, con una tecnologia di sensori molto simile a quella annunciata per la Windows VR, ma anche in quel caso non si fece accenno alla partnership con Microsoft: un'ulteriore indizio sul fatto che le strade di Microsoft e di Oculus sembra si separeranno molto presto. 


Cosa possiamo aspettarci?
Probabilmente non ci vorrà molto perché arrivino novità su come Microsoft intenda sviluppare la realtà virtuale su console: è altamente improbabile che voglia concentrarsi esclusivamente su PC e lasciare tutta la fetta di questo pubblico a Sony; resta solo da vedere quale sarà il loro approccio sull'argomento. Quello che è sicuro, è che come funzione questa sarà a pannaggio solamente di Scorpio e, per quanto finora detto, non dell'attuale generazione. Un altro elemento certo è che, probabilmente per permettere anche un prezzo più competitivo e per ovviare all'assenza di dispositivi ausiliari, i Windows VR avranno bisogno di essere collegati al PC attraverso un cavo. Si tratta di un particolare, condiviso con la concorrenza, da non sottovalutare, dato che, come  con gli altri visori, potrebbe limitare la nostra effettiva libertà di movimento
In attesa di sapere con certezza quali saranno le caratteristiche a livello tecnico e se la precisione dei sensori verrà effettivamente garantita, si può dire fin da subito che Microsoft, dopo un'attesa passata a raccogliere i feedback della prima ondata di Realtà Virtuale, ha deciso di non voler restare indietro a guardare e si è portata con sè in questa corsa dei pesi massimi del settore. Inutile ribadire che ci sembra sia stato fatto il primo passo affinché la concorrenza possa contribuire a far fare ulteriori passi in avanti a questa promettente tecnologia.
Recensione Videogioco WINDOWS VR scritta da GWONAM L’annuncio di Microsoft potrebbe davvero smuovere il mercato della realtà virtuale, che da bene d’élite potrebbe diventare d’uso comune più in fretta di quanto potessimo aspettarci. In attesa di saperne di più su questi visori, voi cosa ne pensate? Ritenete che la mossa di Microsoft sia giusta o siete scettici? Quale potrebbe essere la prossima mossa per incentivare la diffusione della VR? Fatecelo sapere con un commento!
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 19 - Visualizza sul forum
  • supercaso
    supercaso
    Moderatore
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da soullessita

    Scommetto che non l'hai neanche provata senza considerare anche che ancora, di concreto, non è uscito niente. Il primo titolo grosso sta uscendo soltanto adesso (RE7) quindi è normale bro.
    Io sono aperto alle novità, magari mi sbaglio (magari in senso positivo, se mi sbaglio ed è na figata di periferica meglio). comunque per adesso sono scettico.
  • soullessita
    soullessita
    Livello: 4
    Post: 1462
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Minollo64

    Io resto sempre dwll'idea che la VR farà la fine del 3D. È il risultato voluto, l'immersività, a dare fastidio alla gran parte delle persone. Infatti l'unico 3D di "successo" è stato il 3DS, che immersivo proprio non è.
    Quel coso era 3D? Scommetto che tutti noi l'abbiamo usato la prima volta per vedere com'era. La seconda volta per ostinarci a daragli una seconda possibilità... e non l'abbiamo mai più acceso.
  • soullessita
    soullessita
    Livello: 4
    Post: 1462
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da supercaso

    Sono condivido la realtà virtuale andava di moda dai tempi del taglia erbe ed è passata e ancora non mi convince, secondo me l accopiatta moglie e rimarrà joypad + divano
    Scommetto che non l'hai neanche provata senza considerare anche che ancora, di concreto, non è uscito niente. Il primo titolo grosso sta uscendo soltanto adesso (RE7) quindi è normale bro.
  • supercaso
    supercaso
    Moderatore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Minollo64

    Io resto sempre dwll'idea che la VR farà la fine del 3D. È il risultato voluto, l'immersività, a dare fastidio alla gran parte delle persone. Infatti l'unico 3D di "successo" è stato il 3DS, che immersivo proprio non è.
    Sono condivido la realtà virtuale andava di moda dai tempi del taglia erbe ed è passata e ancora non mi convince, secondo me l accopiatta moglie e rimarrà joypad + divano
  • Minollo64
    Minollo64
    Livello: 3
    Post: 866
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Io resto sempre dwll'idea che la VR farà la fine del 3D. È il risultato voluto, l'immersività, a dare fastidio alla gran parte delle persone. Infatti l'unico 3D di "successo" è stato il 3DS, che immersivo proprio non è.
  • T4glia3rbe
    T4glia3rbe
    Livello: 0
    Post: 7
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    io = lui
  • T4glia3rbe
    T4glia3rbe
    Livello: 0
    Post: 7
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da rigel

    Il Virtuix Omni non risolve il problema del motion sickness...
    Infatti io non ho mai detto che lo risolve, il problema del motion sikness lo provano anche quelli che giocano da seduti perché in parte dipende da una predisposizione individuale, in parte da come è costruito il gioco e in parte dalla qualità del visore e tra quelli attualmente in commercio il Sony playstation è il peggiore.
  • rigel
    rigel
    Livello: 4
    Post: 152
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Microsoft usa per i suoi visori VR e per Hololens la tecnologia della luce strutturata (la stessa del kinect) che per certi versi presenta delle feaure che nessun altro visore può dare, infatti permette non solo di tracciare il movimento in xyz ma anche fare una scansione 3d di oggetti reali e della stanza dove si gioca. Il problema è che questa tecnologia si presta male ad essere esportata su altre componenti che devono essere tracciate, come ad esempio i controller.
  • rigel
    rigel
    Livello: 4
    Post: 152
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PlayerOn3

    Ottima scelta quella di riservare la VR Microsoft a Scorpio e saltare la One, dato che come anche PS4 e PS4 Slim, la One non ha requisiti sufficienti per una VR di qualità minima garantita. Riguardo alla possibilità di movimento, bisogna rassegnarsi ad utilizzare una piattaforma di movimento come Vituix Omni o simile (http://www.virtuix.com/) per poter avere la sensazione di muoversi realmente in un ambiente virtuale 3D con un visore VR in testa. Quindi in questo caso il fattore cavo è irrilevante dato che non ci si muove realmente ma si muovono solo le gambe ma si resta fermi sul posto. La questione rotazione la si può risolvere tranquillamente con un aggeggio da agganciare al soffitto che permette la rotazione del cavo senza che si attorcigli.
    Il Virtuix Omni non risolve il problema del motion sickness...
  • theargetlam
    theargetlam
    Livello: 4
    Post: 522
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    prezzo veramente competitivo, se la qualità è buona ed è compatibile sia su pc che su console microsoft hanno fatto tombola
  • The_Nicky
    The_Nicky
    Livello: 4
    Post: 732
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Io essendo un fan della VR non posso che essere contento di questo annuncio...più concorrenza, migliori saranno i prodotti sul mercato e i prezzi sempre più accessibili. Ovvio, ancora non siamo alla perfezione ma a volte immagino come sarà fra 4-5 anni quando la capcità computazionale delle macchine sarà maggiore e i visori avranno risoluzioni maggiori e FOV più ampi... Ad ogni modo, il Rift mi sta dando grandi soddisfazioni e sono fiero del mio acquisto!
  • jared1976
    jared1976
    Livello: 3
    Post: 187
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Ne riparliamo quando ci saranno giochi veri e quando questa tecnologia raggiungerà uno standard. Per il momento sono tutti beta tester a pagamento.
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 7
    Post: 5998
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Se questa tecnologia rappresenta davvero un tassello importante del futuro è cmq evidente che conviene aspettare ancora un pò di anni, nn può che migliorare e scendere di prezzo molto in fretta. Comprare un visore ora serve solo ad avere lo sfizio di avere una novità in casa, e ora che sarà sfruttata davvero (se mai lo sarà) bisognerà cmq cambiarlo
  • PlayerOn3
    PlayerOn3
    Livello: 2
    Post: 285
    Mi piace 3 Non mi piace -4
    Ottima scelta quella di riservare la VR Microsoft a Scorpio e saltare la One, dato che come anche PS4 e PS4 Slim, la One non ha requisiti sufficienti per una VR di qualità minima garantita. Riguardo alla possibilità di movimento, bisogna rassegnarsi ad utilizzare una piattaforma di movimento come Vituix Omni o simile (http://www.virtuix.com/) per poter avere la sensazione di muoversi realmente in un ambiente virtuale 3D con un visore VR in testa. Quindi in questo caso il fattore cavo è irrilevante dato che non ci si muove realmente ma si muovono solo le gambe ma si resta fermi sul posto. La questione rotazione la si può risolvere tranquillamente con un aggeggio da agganciare al soffitto che permette la rotazione del cavo senza che si attorcigli.
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 5
    Post: 1203
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    IO sono scettico per adesso, in un futuro prossimo (un anno due al massimo) sarà interessante e se ci sarà concorrenza tanto meglio per noi anche dal lato economico
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.