Recensione di Alien Breed

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS Vita
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Team 17
  • Lingua:

     Inglese
  • Data uscita:

     6 febbraio 2013
8.0
Voto lettori:
7.0
- Edizione curata e ricca a livello contenutistico
- Multiplayer online, cross play e cross save
- Un classico senza tempo nel palmo della vostra mano
- Adatto ad una fruizione portatile
- Concept e gameplay (troppo?) semplici
- Non troppo economico
Loading the player ...
A cura di Gianluca Arena (DottorKillex) del
Sebbene non stia a noi stabilire se il fenomeno della riproposizione di vecchi classici in forma digitale per le console attuali sia da intendersi come una manna dal cielo o come una becera trovata commerciale, è fuor di dubbio che questo si sia propagato costantemente, di anno in anno, passando dalle raccolte di classici in voga fino a tre o quattro anni fa al bombardamento odierno di remake cui il giocatore medio viene sottoposto.
Alien Breed, indimenticato sparatutto con visuale dall’alto che infiammò i pomeriggi dei meno giovani tra i lettori di Spazio ai tempi dell’Amiga, torna così sugli schermi PS3 e PSVita. Abbiamo giocato a fondo proprio quest’ultima versione, ed eccovi le nostre impressioni.



Carta velina
La trama alla base del gioco originale aveva la consistenza della carta velina, ma d’altronde potremmo dire lo stesso sia delle tanto osannate trilogie di Dead Space in ambito videoludico e di Alien in ambito cinematografico: nella fattispecie, proprio sulla scia dell’immane successo di quest’ultima, Alien Breed propone la “solita” nave alla deriva nello spazio, dalla quale proviene un segnale di S.O.S. che due eroi intergalattici non possono ignorare, andando a cacciarsi in una situazione non proprio delle più piacevoli.
Non che uno sparatutto abbia bisogno di chissà quale intreccio narrativo, beninteso, ma al videogiocatore scafato di oggi la storia sembrerà davvero troppo trita, con conseguente skippaggio delle sequenze testuali adibite al suo racconto.
Il Team 17, comunque, fece un buon lavoro nel 1991, giocando, come d’altronde i film con protagonista la bella Sigourney Weaver, più sull’atmosfera da incubo che sulla bontà della sceneggiatura.
Questa versione di Alien Breed permette al giocatore di scegliere tra la modalità Classica, che include pari pari il gioco di ventidue anni fa, con gli stessi controlli, le musiche e i pixel grossi come mosche, e quella Potenziata, riadattata alle capacità di definizione degli schermi odierni e particolarmente a suo agio sull’OLED di PSVita. Fatta questa scelta, è ora di triturare alieni.



Escono dal fottuto pavimento!!!
Il gameplay che ci aveva portato i calli sulle dita quando ancora eravamo a 6-7 anni buoni dall’usare un rasoio per la prima volta è ancora lì, intatto nella sua immediatezza e nella sua diabolicità, e l’aggiunta del secondo analogico rende, se possibile, le partite ancora più divertenti, fornendo la possibilità di camminare in una direzione e fare fuoco in un’altra.
Le linee direttive non sono cambiate: il giocatore vedrà il suo alter ego dall’alto, e dovrà condurlo indenne lungo una serie di livelli (in totale questa versione ne comprende ben 26, ovvero tutti quelli inclusi nella Special Edition del gioco più 8 inediti) attraverso dei labirinti infestati di alieni, con l’antipatica tendenza a respawnare continuamente e quella, ancora peggiore, di lanciarsi contro il nostro personaggio in attacchi suicidi.
Se la memoria non ci inganna, il ritmo a cui i nemici vengono generati è sensibilmente inferiore a quello dell’originale, che ricordiamo come un titolo davvero ostico, soprattutto negli ultimi tre livelli, ma cionondimeno il livello di sfida rimane uno dei punti forti anche di questo omaggio ai tempi che furono.
La struttura labirintica dei livelli, abbastanza simili tra loro e disseminati di porte sigillate, è un altro forte elemento distintivo del titolo, che più di una volta vi vedrà tornare sui vostri passi per recuperare chiavi perse chissà dove.
Rispetto all’originale, a facilitare il giocatore c’è oggi la possibilità di accedere in qualsiasi momento, dal menu di pausa, ad un negozio virtuale, che al modico prezzo di 500 crediti, rilascia kit salute che ripristinano interamente l’energia vitale del protagonista: questo elemento semplifica notevolmente il gioco da un lato, ma lo rende anche appetibile a quanti non hanno mai giocato l’originale e sono abituati al deprimente livello medio di difficoltà delle produzioni odierne.
Bilanciamento della difficoltà a parte, le ore scorrono veloci, perché il gameplay, disarmante nella sua semplicità, rimane attuale, se è vero che non è altro che una versione bidimensionale di moltissimi sparatutto usciti negli ultimi anni e mossi dall’Unreal Engine 3, dove sparare, scappare e recuperare chiavi per avanzare è tutto ciò che l’utente è chiamato a fare.
Ideale dopo una giornata di lavoro particolarmente stressante.
Le limitate dimensioni dei livelli, originariamente dovute alle limitazioni di memoria della mai troppo lodata piattaforma ospite (l’Amiga, per chi non lo sapesse) si rivelano perfette per una fruizione mordi e fuggi, e quindi per PSVita, dove la produzione guadagna mezzo punto in più in sede di valutazione proprio per questa peculiarità.
Le funzionalità di cross play per il multiplayer online e di cross save, per poter proseguire su portatile la partita iniziata in salotto e viceversa, sono aggiunte di qualità, che aumentano il valore del pacchetto e ne giustificano il prezzo leggermente sopra la media (7,99 euro, con sconto del 20% per gli utenti Playstation Plus).



Dal floppy con furore
Pronunciarsi oggi sull’aspetto tecnico di un gioco uscito per la prima volta nel 1991 sarebbe irrispettoso e inutile nei confronti del lavoro dei ragazzi del Team 17, ma non soprassediamo invece sull’ottimo lavoro di ottimizzazione e pulizia del remake proposto, che riesce a rendere omaggio ad un titolo che all’epoca faceva la sua sporca figura e che oggi mantiene comunque un’identità ben precisa, rimanendo godibile tanto in modalità Classica quanto in quella Potenziata.
Stesso discorso per il sonoro, i cui prolungati silenzi riescono a creare un pizzico di tensione, soprattutto in chi giocherà con un buon paio di cuffie, se pure nulla di paragonabile alle ultime performance della console Sony.
Nonostante il buon numero di livelli, la durata complessiva non giustificherebbe il prezzo richiesto per il download, ma la componente multiplayer è più che soddisfacente e l’occasione di giocare un titolo imprescindibile della ludoteca Amiga riequilibrano la situazione, finendo col “costringerci” a consigliarvi il download, a meno di avere una personale idiosincrasia con tutto ciò il cui polygon counting corrisponda a zero.
Recensione Videogioco ALIEN BREED scritta da DOTTORKILLEX Se siete appassionati di vecchia data del brand, probabilmente non avete nemmeno letto la recensione, come anche se invece siete nati nella seconda metà degli anni ’90:i primi saranno già in coda per il download, i secondi avranno già chiuso la pagina del browser.
Per tutti gli altri, e per le eccezioni che confermano questa regola, Alien Breed rappresenta un buon investimento, uno shooter più vicino alle meccaniche moderne di quanto l’anno di pubblicazione possa far pensare, cui viene reso omaggio con perizia in un’edizione curata, ricca di contenuti e che ben si sposa con la fruizione portatile che dovrebbe essere il cavallo da battaglia di PSVita.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 15
  • francesco l
    Livello: 3
    2585
    Post: 464
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da barney81
    Cioè fammi capire un'attimo... tu leggi una recensione che attribuisce un'8 come voto, il titolo in questione non l'hai neanche mai provato e, presumo, solo guardando le foto decidi di non comprarlo.... posso capire che magari sei giovane e non ricordi lo splendore e il successo che ebbe a suo tempo... mi sembra parecchio superficiale...
    Io non rimpiango mai il passato e sono sempre stato per la nuova tecnologia ma certe volte il passato mi manca perchè nessuno avrebbe mai giudicato un titolo da un paio di foto e una recensione
    peraltro ampiamente positiva... poi per carità fai come vuoi....

    Ma hai letto cosa ho scritto? O parli a vanvera? Se qualcuno deve comprare ps vita, la compra per giocare a giochi sulla scia di Uncharted e company, non per giocare a giochi di 20 anni fa riproposti a prezzi abbastanza alti. La console non costa poco e per la qualità software che propone non me ne farei nulla e sicuramente non la comprerei mai per fare del retro-gaming attività che va molto di "moda" in questo periodo che voi pseudo nerd vi vantate tanto di fare. Detto questo, rifletti prima di parlare
  • barney81
    Livello: 4
    2267
    Post: 485
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da francesco l
    stavo per comprare ps vita. Se questi sono i giochi che offre preferisco lasciarla sullo scaffale ( con tutto il rispetto per gli amanti di questo gioco)


    Cioè fammi capire un'attimo... tu leggi una recensione che attribuisce un'8 come voto, il titolo in questione non l'hai neanche mai provato e, presumo, solo guardando le foto decidi di non comprarlo.... posso capire che magari sei giovane e non ricordi lo splendore e il successo che ebbe a suo tempo... mi sembra parecchio superficiale...
    Io non rimpiango mai il passato e sono sempre stato per la nuova tecnologia ma certe volte il passato mi manca perchè nessuno avrebbe mai giudicato un titolo da un paio di foto e una recensione peraltro ampiamente positiva... poi per carità fai come vuoi....
  • Ubrirasta
    Moderatore
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da francesco l
    stavo per comprare ps vita. Se questi sono i giochi che offre preferisco lasciarla sullo scaffale ( con tutto il rispetto per gli amanti di questo gioco)


    Se hai visto solo questo di gioco, ti informi bene prima di comprare
  • francesco l
    Livello: 3
    2585
    Post: 464
    Mi piace 1 Non mi piace -6
    stavo per comprare ps vita. Se questi sono i giochi che offre preferisco lasciarla sullo scaffale ( con tutto il rispetto per gli amanti di questo gioco)
  • Diego_
    Livello: 5
    1350
    Post: 13323
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    ci ho passato tante di quelle ore su amiga 500... un capolavoro di quei tempi
  • barney81
    Livello: 4
    2267
    Post: 485
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Ubrirasta
    Concordo, tranne che sul prezzo. Chi dice che costa troppo, è perchè vuole che qualcuno suoni a casa sua e gliela regali, perchè basta cercare un attimo e si trova a ottimi prezzi. Su Amazon.de si trova a 140 € http://www.amazon.de/gp/offer-listing/B004L2KWIS/ref=dp_olp_all_mbc?ie=UTF8&condition=all


    guarda io la penso esattamente come te... volevo dire che una persona comune che vuole farsi una partitina ogni tanto sicuramente tiene molto più in considerazione il divario di prezzo e magari non si informa nemmeno su quali titoli esistano.... il problema è che noi pensiamo sempre che tutti quelli che comprano e giocano siano appassionati quando in realtà ormai la maggior parte dell'utenza è totalmente ignorante e compra guardando grossomodo prezzo e pubblicità in tv....
  • Vlx
    Livello: 6
    1527
    Post: 2387
    Mi piace 5 Non mi piace -12
    Ci fossero stati altri giochi su PsVita, a quest'ora il gioco avrebbe preso un mero 6.5
  • FireZdragon
    Redattore
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Tindalos
    Giusto un'osservazione. Il primo Alien aveva una trama di carta velina e una sceneggiatura trita e non buona?
    Suppongo che il mondo sia bello perché vario.


    si parla di incipit della storia -> messaggio di SOS da un'astronave/avamposto/pianeta

    non certo della trama completa suvvia
  • Ubrirasta
    Moderatore
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da barney81
    il problema resta unicamente il prezzo troppo alto...


    Concordo, tranne che sul prezzo. Chi dice che costa troppo, è perchè vuole che qualcuno suoni a casa sua e gliela regali, perchè basta cercare un attimo e si trova a ottimi prezzi. Su Amazon.de si trova a 140 € http://www.amazon.de/gp/offer-listing/B004L2KWIS/ref=dp_olp_all_mbc?ie=UTF8&condition=all
  • barney81
    Livello: 4
    2267
    Post: 485
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tindalos
    Giusto un'osservazione. Il primo Alien aveva una trama di carta velina e una sceneggiatura trita e non buona?
    Suppongo che il mondo sia bello perché vario.


    Posseggo la quadrilogia e alien è da sempre uno delle mie saghe preferite quindi penso di sapere quello che dico....
    Non sò quali sono i tuoi generi preferiti ma soprattutto il primo alien non presentava di certo un granchè a livello di trama.... si conosce poco o nulla dei personaggi (abbastanza stereotipati) e i dialoghi seppur carichi di tensione non è che presentassero chissà quali finezze.... il personaggio di ripley dal secondo capitolo è stato reso sicuramente più umano e comprensibile ma diciamo che il restante cast è sempre stato più che altro funzionale al contesto.... la forza della saga non è mai stata la trama e la sceneggiatura ma la tensione e l'atmosfera claustrofobica che l'ha da sempre contraddistinta perchè alla resa dei conti ogni alien (a parte forse il quarto capitolo) si è sempre tramutato in un ripley vs xenomorfi... più in là di quel punto non si è mai andati....
    Se alien aveva una trama grandiosa allora terminator poteva anche vincere un'oscar per il background per come la vedo io....
  • Tindalos
    Livello: 4
    1066
    Post: 139
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Giusto un'osservazione. Il primo Alien aveva una trama di carta velina e una sceneggiatura trita e non buona?
    Suppongo che il mondo sia bello perché vario.
  • Giuseppe Maturo
    Livello: 7
    13184
    Post: 3051
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Ho gia la versione ps mobile se mettono qualche sconto ci faccio un pensiero anche perchè qua ci sta il multi.
  • Giuseppe Maturo
    Livello: 7
    13184
    Post: 3051
    Mi piace 5 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da fifabest
    Mha, finalmente un gioco che prende più di 6 per ps vita, anche se questo titolo potrebbe girare tranquillamente su una psp....


    Infatti parecchi giochi superano il 6 oppure ti vivi in qualche altra dimensione? Questo è un remake del primo alien breed in 2d eh.
  • barney81
    Livello: 4
    2267
    Post: 485
    Mi piace 6 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da fifabest
    Mha, finalmente un gioco che prende più di 6 per ps vita, anche se questo titolo potrebbe girare tranquillamente su una psp....


    A dire la verità vedo più 9 sù vita che sù 3ds... basta guardare le recensioni.... il problema resta unicamente il prezzo troppo alto...
    Poi vorrei che gentilmente mi diceste quali sarebbero i titoli originali che escono (secondo molti) a frotte sù 3ds.... mario? zelda? street fighter oppure resident evil? si nota chiaramente che ormai dare la colpa alla presunta mancanza di giochi sia diventato il luogo comune per eccellenza...
    Ma vedi davvero tutta questa enorme differenza tra il parco titoli vita rispetto alla concorrenza tale da giustificare uno scarto di vendite così ampio? Non sarà che magari una costa quasi la metà dell'altra e magari che la gente comune quando sente "portatile" ha già in mente il 3ds senza neanche valutare realmente le le due lineup? andate sù questo stesso sito, guardate le le due lineup poi venitemenlo a spiegare... i casi sono due: io sono cieco oppure molti parlano per dare aria alla bocca...
  • fifabest
    Livello: 5
    3985
    Post: 507
    Mi piace 5 Non mi piace -8
    Mha, finalmente un gioco che prende più di 6 per ps vita, anche se questo titolo potrebbe girare tranquillamente su una psp....
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967