Recensione di Mytran Wars
PSP

Copertina Videogioco Mytran Wars
  • Genere:

     Strategico
  • Sviluppatore:

     Stormregion
  • Distributore:

     Kochmedia
  • Lingua:

     Sottotitolato Italiano
  • Data uscita:

     2 Aprile 09
7.2
Voto lettori:
N.P.
- Profondità del gameplay
- Buona la caratterizzazione dei personaggi e la narrazione
- Graficamente più che discreto...
- ...ma su PSP si è visto di meglio
- Manca l'online
Loading the player ...
A cura di Valerio De Vittorio (Folken) del
Stormregion ha ormai ultimato i lavori sul proprio strategico a turni per PSP Mytran Wars, in uscita dalle nostre parti nel corso del mese di Aprile. La formula a base di fantascienza, protagonisti ben caratterizzati ed un buon comparto grafico, sembra in grado di garantire a tutti gli appassionati parecchie ore di divertimento a comando della propria squadra di Mech.

Il futuro non è mai roseo
XXIII secolo: la terra non è più divisa in stati, ma governata da cinque diverse super potenze economiche, con la Kondor a rappresentare la maggiore forza mondiale. Le risorse naturali terrestri sono ormai ridotte ai minimi termini ma le grandi compagnie, come da tradizione ciniche e senza scrupoli, hanno trovato nel pianeta Pythar una nuova fonte di ricchezze da sfruttare a proprio piacimento. Presto tuttavia scopriranno che non tutto nell'universo è a disposizione dell'umanità, trovando sul pianeta una forza indigena pronta a difendere con tutte le proprie energie la patria. La guerra è alle porte, e la bella comandante Loki non si farà scrupoli nel seguire le direttive del presidente della Kondor, Wolf. Non tutti sono però guerrafondai, come ad esempio lo scienziato Eli e la sua compagna Rachel, certi che sia possibile una via più diplomatica. Non sveliamo altro della trama che, sebbene attinga a piene mani da tutti gli stereotipi della fantascienza, si segnala per una qualità della narrazione sicuramente buona, soprattutto per un titolo di strategia. Inoltre, la scelta di raccontare la vicenda con simpatici intermezzi in stile fumetto dal tratto euromanga risulta molto azzeccata. Non di meno la presenza di personaggi principali, che a livello di gameplay non saranno altro che i tipici eroi introdotti nel genere sin dai tempi di Warcraft III, contribuirà all'immedesimazione nel mondo di gioco, eliminando in parte il distacco tipico del genere.

Ora è il mio turno
La campagna principale si presenta con una canonica struttura a missioni, ognuna con tre obiettivi differenti: principale, il cui compimento vi permetterà di proseguire nella storia, secondario, utile a guadagnare crediti aggiuntivi, ed infine segreto, che come il precedente serve ad aumentare il patrimonio a vostra disposizione, ma che non potrete conoscere se non sbloccandolo casualmente. Ogni mappa, tridimensionale e liberamente visionabile con l'ausilio dell'analogico, si presenta con la classica divisione a quadretti che vanno a costituire la griglia sulla quale poter muovere le proprie unità. Nel corso del vostro turno potrete ordinare l'esecuzione delle tipiche azioni che vanno dallo spostare al far attaccare il Mech selezionato, con l'aggiunta di un menu abilità dove troverete alcuni comandi particolari, come curare sè stessi o un compagno vicino, le quali varieranno a seconda dell'equipaggiamento. Le prime missioni vi aiuteranno a prendere confidenza col sistema di gioco, che se non si distingue per originalità, ha comunque dalla sua una buona profondità e ricchezza di opzioni. La profondità strategica di ogni partita è garantita da tanti piccoli dettagli, come l'aumento della capacità difensiva ottenibile con l'accostamento di tre o più unità, o l'aumento del danno inflitto se si accerchia il nemico. La presenza di strutture ausiliarie conquistabili sul terreno di gioco, permette l'utilizzo di torrette offensive che incrementeranno la vostra forza distruttiva, come fonti di energia che possono rigenerare i danni subiti. Altro fattore che garantisce una buona completezza strategica, è la possibilità di personalizzare ognuna delle proprie unità, tramite un apposito menu visionabile prima di ogni missione. Qui potrete spendere i vostri punti ricerca faticosamente guadagnati sul campo, per sviluppare nuove armi, protezioni o gadget assortiti con cui equipaggiare i vostri mech. La quantità di opzioni non vi farà rimpiangere l'esiguo numero di unità presenti nel gioco, mentre i crediti acquisiti in battaglia, vi permetteranno di comprare nuovi mezzi, sempre più potenti.

Battaglie in miniatura
Tecnicamente Mytran Wars si presenta abbastanza bene. Le ambientazioni sono ben realizzate, e sufficientemente varie, così come le unità, renderizzate sfruttando una colorazione in stile cartone animato. Avvicinando la telecamera si nota comunque come il livello di dettaglio non sia particolarmente alto, e sicuramente sulla piccola di casa Sony si è visto di molto meglio. Buoni gli effetti speciali, in grado di rendere meno statico il terreno di gioco con fumo, particelle, ed esplosioni varie. Gli intermezzi tra una missione ed un altra sono invece molto accattivanti e riescono a distinguersi dalla massa grazie al particolare tratto grafico. La buona caratterizzazione dei protagonisti, unita ai dialoghi divertenti, contribuisce ad alzare il tasso di coinvolgimento. Buono anche il sonoro, caratterizzato da effetti di certo non esplosivi ma funzionali al contesto, e da un accompagnamento musicale di discreta fattura, con musiche mai invadenti ma piacevoli. La longevità di Mytran Wars si attesta su buoni livelli, aiutata da un buon numero di modalità multiplayer grazie alle quali vi potrete sfidare a duello con un vostro amico, in rete locale; assente invece l'online. La buona varietà dei compiti che vi verranno assegnati, che potranno essere portati a compimento con approcci differenti, è un altro punto a favore della produzione la quale, se apprezzate il genere, rimarrà nella vostra PSP per lungo tempo.
Recensione Videogioco MYTRAN WARS scritta da FOLKEN Mytran Wars si è rivelato essere un titolo dedicato agli amanti del genere che non cercano novità che stravolgano la categoria, quanto piuttosto un gameplay solido e appagante. Sin dalle prime missioni il titolo di Stormregion riesce a coinvolgere, grazie anche ai simpatici protagonisti, e la formula a turni ben si sposa con il concetto di videogioco portatile. Consigliato agli appassionati di giochi di strategia, ma anche a chi volesse scoprire un genere diverso dal tipico action pieno di sangue, Mytran Wars vi saprà regalare più di una soddisfazione durante le vostre peregrinazioni in treno.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967