Recensione di Iron Man

Copertina Videogioco Iron Man
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Secret Level
  • Distributore:

     Halifax
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     Disponibile
- Iron Man è un mito...
- Minigiochi interessanti
- ...ma la legge dei tie-in non ammette eccezioni
- Sistema di controllo impreciso
- Tecnicamente sottotono
Loading the player ...
A cura di (Star Platinum) del
Di tutti i supereroi Marvel, Iron Man è sicuramente quello più vicino al concetto di abilità generate dall’ingegno umano e non possiede capacità soprannaturali derivanti da strane mutazioni o di misteriose origini. Il successo del recente lungometraggio è riuscito a donare nuovo splendore ad un personaggio in parte offuscato dai vari Spider-Man e Batman, generando l’ennesimo fenomeno commerciale, come sempre in questi casi. Se però tutto ciò rappresenta ormai una prassi consolidata nel tempo, stessa cosa vale purtroppo anche per i numerosi tie-in dalla qualità più che discutibile e che abbiamo già avuto modo di provare con le altre versioni del gioco. Saranno riusciti gli sviluppatori a presentare almeno in questa edizione PSP un prodotto degno di essere preso in considerazione? Continuate a leggere per scoprirlo.

La storia non si ripete
Iron man si presenta sostanzialmente identico alle altre versioni, con le solite discordanze a livello di trama rispetto a quanto visto nella pellicola. Resta ancora da capire il perché gli sviluppatori abbiano deciso di percorrere questa strada, in quanto se è pur vero che introducendo alcune missioni extra il gioco possa contare su una longevità leggermente superiore, d’altra parte perdendo in fedeltà rispetto agli eventi narrati si ottiene il risultato opposto e sotto molti punti di vista è innegabile che la storia ora sia fragile e priva di quel forte coinvolgimento che ci si aspetterebbe da un titolo del genere.
In questa edizione PSP il gioco si avvale di tutte le sequenze cinematiche già viste su PS3 e XBox360 e onestamente non è che la cosa possa essere considerata come un punto a favore, a causa di una realizzazione decisamente insufficiente a livello qualitativo, senza contare una sincronia tra dialoghi e animazioni davvero discutibile. Ovviamente non si tratta di difetti gravi a tal punto da incidere in maniera rilevante sulla qualità globale del titolo, ma contribuiscono sensibilmente a rendere l’atmosfera meno accattivante, rivelando una superficialità generale che fin dai primi minuti porterà ad un calo delle motivazioni personali, generando un forte senso di sconforto soprattutto in chi ha avuto modo di assistere con appagamento alla pellicola.
La meccanica non è cambiata di una virgola rispetto a quanto previsto, si tratta sempre d’impersonare Iron man e lanciarsi all’interno di oltre una dozzina di missioni lottando contro mezzi militari, postazioni missilistiche e tutta una serie di nemici, alcuni dei quali provenienti dall’universo Marvel, che però risultano talmente mal riusciti da far rimpiangere la loro presenza. La visuale scelta dagli sviluppatori è la classica in terza persona e sebbene inizialmente possa apparire funzionale e comoda, ben presto si rivelerà in tutta la sua inefficienza.

Aggiornamento completato
Uno degli aspetti meglio riusciti di Iron Man consiste nella possibilità di poter modificare la propria armatura in base alle condizioni delle missioni, proseguendo nel gioco e sbloccando nuove suit da utilizzare. E’ inoltre possibile migliorare le diverse caratteristiche del vostro alter ego virtuale potenziando specifiche parti o armi e incrementandone quindi il livello tecnico in base all’effettivo utilizzo che farete di esse. A dire il vero bisogna ammettere che non tutti i potenziamenti si rivelano sempre utili e che solo a gioco inoltrato è possibile riscontrare un rilevante aumento delle prestazioni, soprattutto offensive, cosa che invece non accade nei primi livelli.
Il sistema di controllo consente d’impartire numerosi comandi utilizzando sia il D Pad che il resto dei pulsanti a disposizione. Potrete ad esempio azionare i repulsori ed effettuare spostamenti laterali, volare, distribuire il carico d’energia incrementando il valore di alcune caratteristiche specifiche ed ovviamente utilizzare le potenti armi in possesso di Iron Man. Il tutto funziona discretamente bene quando si tratta di operare a terra, ma si rivela a tratti disastroso ma si rivela molto impreciso –soprattutto per quel che riguarda le manovre evasive e gli spostamenti in generale- nelle situazioni più caotiche, quando i nemici su schermo sono numerosi e bisogna spostarsi con riflessi immediati.
In tal senso anche la visuale relativamente al sistema di target diventa approssimativa, non consentendo un pieno controllo nell’aggancio dei nemici e limitando in parte l’accuratezza di precisione degli attacchi. Per fortuna (o sfortuna, dipenda dai casi) in vostro “aiuto” arriva un’intelligenza generale e livello di difficoltà decisamente orientato verso il basso, che non richiederà molto impegno per proseguire lungo i livelli adottando particolari strategie di combattimento.

La resa dei conti
Come volevasi dimostrare nemmeno questa ennesima incarnazione dell'eroe in titanio sfugge alla crudele legge dei tie-in. Più passa il tempo e più le nostre speranze di vedere un prodotto legato al cinema sviluppato in modo pregevole si affievoliscono, senza contare l'enorme delusione per l'ennesimo caso di personaggio maltrattato e ingiustamente abbinato ad un titolo mediocre che proprio non rende giustizia al valore di Iron Man.
La realizzazione tecnica risulta ben inferiore alle possibilità hardware della PSP, con una grafica discreta per quel che riguarda lo stile dei menu ma assolutamente scarna e poco dettagliata quando si entra in ambito poligonale, appesantita ulteriormente da texture di scarso livello e sequenze cinematiche poco appariscenti.
Il sonoro abbina brani discreti a effetti sonori e frasi che finiranno per risultare noiose già dopo pochi minuti.
La scarsa profondità di gioco si traduce in un gameplay povero di stimoli, che non riesce a catturare l'utente ma lo costringe a noiose e ripetitive sessioni, dove il livello di sfida è praticamente pari a zero e la longevità cala a picco nel giro di una giornata scarsa. Senza dimenticare la ciliegina sulla torta (negativamente parlando), rappresentata da una storia confusionaria e poco curata a livello di collegamento al film. Decisamente uno dei peggiori titoli visti negli ultimi mesi, se proprio siete appassionati di supereroi non fatevi del male e lasciate perdere questo gioco.
Recensione Videogioco IRON MAN scritta da STAR PLATINUM Vorrei ma non posso. Con queste poche parole si potrebbe riassumere il giudizio finale relativo a questa versione PSP di Iron Man. La realizzazione tecnica, grafica in primis, appare senza ombra di dubbio molto inferiore rispetto alle capacità del portatile Sony e a risollevare la situazione non bastano i minigiochi pensati dagli sviluppatori. La struttura è inoltre pesantemente penalizzata da un livello di difficoltà decisamente inconsistente e da un sistema di controllo che appare realizzato in maniera superficiale e assolutamente non adatto a sfruttare le caratteristiche di questo portatile.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.