Recensione di Burnout Dominator

Copertina Videogioco Burnout Dominat
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Criterion Games
  • Data uscita:

     6 Marzo 2007
- il sistema di guida é intuitivo ed accurato
- Migliora la spettacolarità del precedente titolo rendendo ancor di più il senso di velocità
- Grafica molto curata, soprattutto nelle presentazioni e durante i Takedown
- Assenza di modalità Crash (dove ci si fionda nel traffico per fare più danni possibili)
- I controlli potevano essere migliori
A cura di (dotty) del
Un altro capitolo della serie Burnout approda sullo schermo PSP, porting diretto da Ps2 con l'aggiunta del multiplayer Ad Hoc locale fino a 6 giocatori.
Per quanto riguarda la meccanica di gioco, a grandi linee viene seguito il modello dei precedenti "Burnout": gare automobilistiche senza regole in cui le azioni sleali e rischiose vengono premiate. Rispetto al titolo che lo ha preceduto sempre su Psp (Burnout Legend), Dominator trasmette al giocatore un senso della velocità più elevato, la frenesia e la spettacolarità degli scontri contribuiscono a rendere estremamente divertente l'esperienza di gioco.
Durante la gara, maggiori saranno le azioni pericolose e più la barra del turbo salirà: guidare contromano, schivare per un pelo un altro veicolo, far uscire fuori strada un avversario sono alcune delle "follie stradali" in cui cimentarsi per far salire la barra e guadagnare uno sprint maggiore.


Giocare sporco per arrivare primo
Quest'ultimo episodio, per alcuni versi, rappresenta un ritorno al passato, si notano infatti alcune analogie con "burnout 2"...oltre ai takedown, che rimangono una parte fondamentale del gioco, sarà altrettanto importante cercare di evitare il traffico ed effettuare quante più possibili derapate che, oltre a farci guadagnare punti (necessari per sbloccare nuovi modelli di macchine e piste), contribuirà a far crescere la barra del turbo che una volta completa diventerà blu ottenendo il "superboost" che se usato farà scheggiare al massimo la nostra vettura facendo salire ancora più velocemente i punti. Una volta che la barra blu è al completo, dovremo tenere il turbo (premendo senza mai lasciare R) fino alla fine evitando scontri; ancor meglio se durante l turbo eseguiamo altre manovre pericolose, in questo modo la barra si ricaricherà automaticamente consentendoci di raggiungere velocità da brivido attraverso catene di "superboost"
I circuiti a disposizione sono molto vari, dal centro urbano alla strada di campagna, le piste sono spaziose per consentire di evitare il traffico e contengono diverse scorciatoie che ci permetteranno di recuperare terreno in caso rimanessimo indietro durante la gara. Attenzione però! Perchè le scorciatoie non saranno disponibili da subito, per ottenerle bisognerà eseguire un takedown proprio nel punto in cui la scorciatoia è ostruita.

Tagli e cambiamenti
Sono stati fatti dei cambiamenti nelle modalità di gioco disponibili: eliminata l'originale modalità "Crash" in cui bisognava fiondarsi in mezzo al traffico cercando di causare più incidenti possibili. Sostituita invece la modalità "Attacco al traffico" che consisteva nel cercare di distruggere un numero di macchine entro un limite di tempo... ora lo scopo sarà proprio il contrario: evitare le altre macchine guidando pericolosamente tra il traffico allo scopo di guadagnare punti.
Aggiunta la modalità "Record Breaker" in cui potremo correre sui tracciati presenti nelle modalità Race, Road Rage, Time Attack and Maniac senza essere condizionati da specifici eventi presenti nel "World Tour mode", utile per allenarsi e per conoscere meglio il circuito.

Tecnicamente...
Burnout Dominator riesce a racchiudere i lati positivi dei precedenti capitoli senza tralasciare l'aspetto grafico che appare spettacolare e curato, il tutto contornato da un'azzeccata colonna sonora che però alle volte può apparire un po' ripetitiva.
Il sistema di guida è intuitivo e accurato nonostante alcuni comandi sarebbero potuti essere perfezionati. I takedown sono spettacolari come al solito e anche la fisica è realistica. Durante lo schianto è anche possibile usufruire della visuale rallentata così da poter guidare la traiettoria dell'auto facendola esplodere al momento giusto per fermare gli avversari.
Recensione Videogioco BURNOUT DOMINATOR scritta da DOTTY Burnout Dominator è un gioco perfetto per una console portatiche che non potrà deludere i fan della serie e appassionerà sicuramente anche chi si cimenterà per la prima volta con questo titolo.
Consigliato anche a chi non ama molto i giochi di corse automobilistiche che non troverà in Burnout Dominator la solita gara di macchine, ma un gioco capace di regalare un divertimento unico, frenetico e veloce in cui per vincere non basta spingere al massimo l'acceleratore.

caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.