Recensione di Sonic Rivals

Copertina Videogioco Sonic Rivals
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     SEGA
  • Data uscita:

     Disponibile
-Veloce
-Ottima Grafica
-Frenetico e Confusionario
-Pessime musiche
-Non molto duraturo
A cura di (rspecial1) del
Come ormai constatato negli ultimi anni e con l’episodio appena apparso su Xbox 360, il Sonic Team ha perso colpi e non riesce più a rendere il suo famosissimo personaggio come uno dei migliori portabandiera di Sega. Di certo si è ormai consolidata l’opinione che i programmatori giapponesi non siano in grado di realizzare un capitolo tridimensionale con il porcospino blu, che sembra uno di quei pochi casi in cui la trasposizione da 2d a 3d sia traumatica e poco utile ai fini del gameplay. Forse consci di tutto questo, del successo ottenuto in termini di vendite e critica da parte di Sonic Rush per Nintendo DS e del deludente episodio per le piattaforme di next-gen, in attesa di vedere quello esclusivo per Nintendo Wii, si dev’essere accesa la lampadina ai ragazzi guidati un tempo dal grande Naka. In effetti questo Sonic Rivals non solo si deve elogiare per essere uno degli esclusivi titoli sviluppati appositamente per la console Sony, ma anche per un gameplay che riprende in grandi linee quello visto nei capitoli migliori della saga.

Corri che ti passa!!
Iniziamo subito col dire che il gioco non ha una storia nè una struttura classica, niente animaletti o principesse da salvare quindi, ma semplicemente una sfida contro un avversario per stabilire chi sia il più veloce del magico mondo creato da Sega. In effetti, dopo aver scelto uno dei personaggi selezionabili nella modalità storia, tra cui oltre Sonic ci saranno anche il nuovo Silver, Shadow e Knucles, dovremo affrontare delle corse frenetiche contro un altro avversario per cercare di arrivare prima di questo. Dopo la vittoria non avremo, però, concluso il livello: prima infatti ci attenderà lo scontro con il boss finale, che ci vedrà impegnati a combattere contro enormi robottoni creati appositamente per il titolo e da battere nel classico metodo, colpendoli sul loro punto debole al momento opportuno. Oltre alla modalità principale, troveremo anche quella sfida, che sarà ovviamente adoperata anche per le sfide multigiocatore tramite wireless, nella quale, ciò che dovremo fare sarà vincere la sfida con il rivale usato dalla CPU o dallo sfidante umano. Da segnalare che le varie corse si svolgeranno in puro stile Mario Kart, ovvero a disposizione dei due contendenti ci saranno vari oggetti da utilizzare per dar fastidio all’altro e rallentarlo il più possibile. Essendo i vari eroi presenti con caratteristiche diverse nei vari episodi in cui sono apparsi, non poteva questa caratteristica mancare anche in Sonic Rivals; ecco che se Sonic avrà una maggior velocità grazie ad una sorta di “turbo” il nuovo entrato Silver potrà rallentare dalla sua con i suoi poteri psychici il nemico. A tutto questo si aggiungono dei percorsi creati appositamente per essere colmi di insidie, con trappole sparse ovunque, messe ad hoc per provare l’efficacia dei riflessi del giocatore. Sono proprio i riflessi ad essere messi a dura prova dal nuovo titolo Sega, che conta di un gameplay basato su una classica struttura a due dimensioni, dove i personaggi correranno su un solo asse, sul quale non solo troveremo items ed ostacoli ma nel quale la velocità di gioco è degna dei vecchi episodi per Megadrive; tutto questo crea delle problematiche al giocatore, che non troverà nella sfida con il concorrente la vera essenza del gioco, ma piuttosto nel capire (ovviamente durante le prime partite, nelle quali non si conosco i percorsi a sufficienza) dove si trovino gli ostacoli. Capiterà spesso, anche troppo, di perdere per colpa di intralci messi in posizioni non proprio visibili e che traggono in inganno.

Veloce come pochi!
Un titolo che mette il gameoplay frenetico e veloce dei Sonic in 2d su livelli e stages a binari, realizzati con grafica poligonale, aggiungendoci boss finali enormi. Dovrebbe essere questa una formula adatta ed ottima per il rilancio di questo eroe, e, ad essere sinceri, il lavoro svolto è stato compiuto in modo appropriato ma purtroppo non perfetto. Questo Sonic Rivals si rivela essere un gioco di corse, una sfida testa a testa tra due personaggi, dove tra ostacoli da superare, sporadici nemici da uccidere ed items da usare per rallentare il nostro avversario, dovremo cercare di vincere. Un sistema di gioco che mixa il classico gameplay del porcospino blu, con un racing game, ma che delude per le mancanze e per la semplificazione di tutto. Due soli corridori, poca sfida, livelli belli da vedere ma che risultano poco divertenti da percorre ed un grado di sfida, con boss non proprio aggressivi o complicati da battere, troppo bassa; insomma un primo episodio che lascia spunti di miglioramento non indifferenti ma che per i fan della mascotte Sega può essere una boccata di ossigeno da non sottovalutare se si considerano i tempi che corrono.

Sonic, bello come non mai!
La realizzazione tecnica del gioco risulta di alto livello, non solo per il mondo colorato e ben dettagliato creato per l’occasione, ma anche per le splendide animazioni dei personaggi e per un sistema di personalizzazione (nelle sfide con gli avversari umani potrete collezionare delle carte rappresentanti vari oggetti e vestiti da usare per la customizzazione dei vari eroi) molto divertente ed originale. Gli unici problemi si hanno quando ci si ritrova impattati in un ostacolo non visibile a causa della velocità del gioco e del design dei livelli. Le musiche sono mediocri, non riuscendo a raggiungere la qualità e bellezza di quelle storiche, ed avvolte anche fastidiose; nella media, invece, gli effetti sonori.
Recensione Videogioco SONIC RIVALS scritta da RSPECIAL1 Sonic Rivals è senza dubbio un titolo che si discosta molto dalla serie originale dedicata al porcospino blu, ma che sviluppa un sistema di gioco che se ottimizzato in futuro potrebbe rivelarsi come ottimo per una serie di spin-off. Purtroppo allo stato attuale delle cose il gioco è divertente a tratti, troppo ripetitivo e semplicistico nel suo gameplay e nel livello di sfida per riuscire a meritare l’attenzione dei giocatori non propriamente fan di Sonic. La realizzazione tecnica di primo livello, controbilanciata da musiche mediocri, vanno a completare quello che risulta come uno dei migliori titoli poligonali, sebbene sempre in 2d nella struttura, dedicati all’eroe della Sega, dedicato a tutti i fan ma solo ad essi.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.