Recensione di Metal Gear Ac!d 2

Copertina Videogioco M. G. Ac!d 2
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Konami
  • Distributore:

     Halifax
  • Data uscita:

     Disponibile JAP e USA / 18 Maggio PAL
- Gameplay rivisitato rispetto alla precedente edizione
- Ottima grafica e sonoro
- Azione di svolgimeno velocizzata
- Visuale a volte un pò ristretta
- 3D poco intuitivo e utile
A cura di (Andrewpex) del
Più armi, più azione e un maggior numero di tecniche disponibili, questo è Metal Gear Ac!d 2, una versione migliorata in tutto del primo capitolo, per non parlare del numero di schede di gioco disponibili che è raddoppiato. Ogni giocatore ha adesso la possibilità di inventarsi il proprio stile di gioco, luminoso, colorato e pieno di vita.

La Storia
Appena inserito l’UMD dovrete subito affrontare cinque livelli elementari di addestramento. Superati questi livelli, verrete subito portati al video iniziale, che vi preparerà ad affrontare la prima vera missione. Metal Gear Ac!d 2 ha inizio quando Snake e i suoi compagni, di ritorno in America dopo aver affrontato una missione molto dura e combattuta, non ottengono un benvenuto amichevole, ma vengono subito arrestati da un agente che afferma di essere dell’FBI. E così Snake, viene costretto a completare una missione segreta in cambio della libertà sua e dei suoi amici. La missione consiste nell’infiltrarsi in un complesso militare e raccogliere delle informazioni importanti su uno scienziato che apparentemente dispone di un nuovo sistema di armi avanzato.

Il Gioco
In Metal Gear Ac!d 2 è inoltre stata inserita una carta, chiamata occhio, che si usa normalmente come le altre, solo che quando usata trasforma la visuale del gioco in 3D. Inizialmente quest’effetto sembra bello e istintivo, ma dopo qualche minuto di gioco scoprirete che non è pratico e rende il tutto difficile da vedere. Avete comunque la possibilità di commutare la visuale da 3D a normale e viceversa in qualunque momento, in modo tale da poter scegliere come osservare il livello. Ad esempio: se volete vedere una sporgenza in 3D inserite la modalità 3D, una volta passata detta sporgenza, ritornate alla modalità normale, e così via.
In questo nuovo capitolo sono state inserite parecchie clip, che includono sequenze cinematografiche del gioco e alcuni video di modelle in bikini che giocano con le pistole di Snake.
In sostanza però, oltre all’implementazione della visuale in 3D, non è stato inserito nulla di differente al relativo predecessore, infatti, come nel precedente episodio, dovrete raccogliere le carte che potete usare nelle battaglie, per realizzare azioni in attacco e difesa.
Le battaglie avvengono dentro determinate griglie, dove ogni personaggio presente ha un determinato numero di mosse che vengono scelte a seconda delle carte disponibili in quel momento.
In tutto ci sono più di 500 carte, comprese quelle di movimento, delle armi, degli item, delle varie prese ecc ecc, poi ci sono le schede abilità (che vanno ad implementare gli aspetti del profilo del giocatore) e, infine, schede di collegamento che si attivano automaticamente quando succedono determinati eventi (ad esempio quando un avversario vi spara e automaticamente entra in funzione la carta del giubbotto antiproiettile o la carta del contrattacco).
Tutte le carte del gioco possono essere modificate a vostro piacimento, migliorandole significativamente o, a volte, cambiando totalmente il tipo di carta. Le carte si ottengono finendo un livello o comprandole in mazzi da 3 al relativo negozio. Per comprare o modificare le carte, bisogna avere dei punti, ottenibili sconfiggendo più nemici possibile durante la sessione di combattimento. Nella battaglia si possono usare due personaggi: Snake e un altro chiamato Venus, un mercenario femminile che utilizza le stesse carte di Snake. Man mano che si progredisce nel gioco, aumentano le abilità nel profilo del personaggio che si è usato, come la salute massima e l’aumento dei punti di attacco, un po’ come avviene nei GDR insomma.
Le armi in Metal Gear Ac!d 2 sono quelle tipiche della serie: chi ha giocato al precedente episodio non troverà nessun problema nel prendere in mano questo sequel, altrimenti, molto probabilmente lotterete un po’ prima di capirne il funzionamento, come ad esempio l’utilizzo dei due spazi di collegamento, dove vanno inserite due carte delle armi o il giubbotto antiproiettile per un eventuale attacco del nemico.
Le battaglie in Metal Gear Ac!d 2 offrono un’abbondante varietà d’azione. Ci sono battaglie dove dovrete semplicemente eliminare i nemici presenti, e battaglie dove dovrete fare cose un po’ più complicate come evitare di essere buttati giù da un ponticello, combattere con creature giganti come una scimmia con le braccia staccabili, o comunque battaglie dove ottenere il completamento del livello non significa solo sparare a tutto ciò che si muove, ma anche ragionare su quale carta bisogna utilizzare e quale strada è la migliore per raggiungere l’obbiettivo.
In parecchie sfide l’obbiettivo è semplicemente andare da un punto a un altro, dove sarete voi a scegliere se passare inosservati strisciando attraverso i passaggi più stretti o uccidere le guardie che incontrerete, rischiando però di far suonare l’allarme ritrovandovi così circondati da un gran numero di sgherri pronti a colpire.

Aspetto tecnico
In Metal Gear Ac!d 2, alcune battaglie vi sembreranno troppo facili, altre invece molto difficili, ma non per la difficoltà nello sconfiggere i nemici, piuttosto per la difficoltà di visuale in alcune situazioni. Questo a volte è intenzionale, come nelle missioni dove siete nella modalità "ricerca" ed il vostro spettro visivo è limitato a pochi quadrati avanti a voi. Altre volte invece, è colpa di angoli ed elementi scenario, che impediscono alla telecamera di raggiungere alcuni punti limitandovi nel proseguire.
Gli sviluppatori hanno revisionato l’aspetto grafico in confronto al precedente episodio, dallo schermo del menù di colore giallo all'aspetto stilizzato dei personaggi, per non parlare dei colori dei livelli in stile fumettoso pieno di colori pastello. Quest’ultima cosa si rivela una piacevole alternativa al semplice - e forse un po’ monotono - verde del precedente episodio.
Per quanto riguarda il sonoro, non c’è molto da dire, se non che giustamente sono state utilizzate le solite, ed ormai famose, musiche di sottofondo, coadiuvate da svariati suoni abbinati all’azione corrispondente.
Recensione Videogioco METAL GEAR AC!D 2 scritta da ANDREWPEX Per finire il gioco potrebbero occorrere dalle 15 alle 20 ore, a seconda di quante volte ripetete un livello per guadagnare punti e nuove schede. Oltre alla ripetizione della storia, potete anche giocare in modalità "arena": una piccola modalità a due giocatori.
Con più di 500 carte e una grande varietà di azioni attacco e difesa, non vi stancherete subito di giocare a Metal Gear Ac!d 2. Ac!d 2 non fa cambiamenti drastici alla formula già vista in precedenza, ma porta lo stesso stile, lo stile di un gioco di strategia divertente ma allo stesso tempo serio e credibile.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.