Recensione di Buzz!: The Ultimate Music Quiz

Copertina Videogioco Buzz
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Party game
  • Distributore:

     Sony
  • Data uscita:

     Disponibile
- Modalità di gioco sufficientemente varie
- Domande per intenditori
- Ideale per momenti di svago
- Ripetitivo e poco longevo
A cura di (Mastelli Speed) del
Buzz ritorna su PSP con una nuova serie di quiz e domande: questa volta, dopo i precedenti titoli legati ad argomenti di cultura generale e passatempi “cerebrali”, è il turno di saggiare la conoscenza musicale dei giocatori attraverso quesiti di vario tipo; questi sono i presupposti di Buzz!: The ultimate music quiz, titolo targato Curve Studios, oggetto di questa recensione.

Un po’ di post-rock con venature underground e rigurgiti alternative
Con Buzz!: The ultimate music quiz il giocatore potrà cimentarsi in sfide a base di domande riguardanti diversi argomenti del mondo della musica, sia in singolo che in compagnia. Scegliendo l’opzione single player il giocatore avrà a disposizione due scelte differenti: Quiz Rapido (una semplice serie di domande a tempo) e Scalata alla cima. Quest’ultima voce si presenta come un insieme di varie tipologie di quiz: cominciamo col citare la modalità Stereo esplosivo, dove l'utente dovrà rispondere ad una serie di domande cercando di non commettere più di tre errori. Nella modalità Chi c’è?, invece, bisognerà identificare, in un rapidissimo lasso di tempo, i cantanti raffigurati nelle varie foto presentate; a tal proposito c'è da dire che questa sfida si presenta come una delle più ardue proprio a causa del pochissimo tempo a disposizione per rispondere alle domande. Una leggera variante di questa modalità è costituita dalla sfida Trovabrano, visto che il giocatore sarà chiamato ad indovinare la canzone proposta ascoltandone l'incipit. Le modalità Sfida a tempo e Lo scalatore, invece, presentano quiz di natura più varia, proponendo domande esclusivamente testuali oppure basate sul riconoscimento di video, basi musicali e fotografie di diversi artisti. La differenza tra queste due modalità risiede più che altro nell'obiettivo da centrare: se infatti nella Sfida a tempo il giocatore avrà il solo compito di rispondere il più correttamente possibile ad una serie di quesiti a raffica, ne Lo Scalatore si dovranno affrontare quindici domande, con l'obiettivo di raggiungere il più alto numero di punti possibile; la difficoltà di questa sfida risiede nel fatto che un eventuale errore fa perdere al giocatore tutti i punti accumulati, facendolo ripartire da zero. L'opzione Mistero, infine, consiste sostanzialmente nella scelta casuale di una delle precedenti sfide citate.
Passando al multiplayer, invece, c’è da dire che il titolo si segnala per una minore (ma in ogni caso sufficiente) varietà di opzioni a disposizione: scegliendo Gioco condiviso si avrà la possibilità di organizzare sfide in wireless fino a quattro giocatori, mentre la modalità Gioco in rete darà l'opportunità di impegnarsi in quiz online attraverso il PlayStation Network anche se non sembra molto frequentato. L'opzione Round dopo round prevede invece la partecipazione in contemporanea di sei giocatori a turno sulla stessa PSP. Per ultimo, scegliendo la modalità Party Buzz, ci si potrà sfidare tra due squadre sulla stessa console: l'argomento delle domande proposte verrà scelto di volta in volta dalla squadra avversaria.

Questa la sai?
Il gioco di fregia di un discreto ammontare di domande, e soprattutto un buon numero di foto e basi musicali. Sono presenti in parte minore, ovviamente, i contributi video, tutti comunque ottima qualità. La difficoltà delle domande si attesta su buoni livelli, spaziando tra diversi argomenti; i giocatori avranno a che fare con quesiti sui grandi classici di B.B King e Cat Stevens cosi come dei Metallica, senza dimenticare la musica italiana, rappresentata da un numero sufficiente di domande aventi come oggetto svariati periodi e personaggi: sembra evidente quindi come il giocatore possa trovarsi davanti, più o meno con la stessa probabilità, ad una domanda sulle grandi hit di Adriano Pappalardo o sui ritmi folk-rock delle Bangles. Da segnalare poi la possibilità di scaricare nuovi quiz direttamente dal PlayStation Network, aumentando cosi la longevità di un prodotto che, soprattutto in singolo, trova nella durata e ripetitività i suoi limiti naturali. Proprio per ovviare a questo problema sono state previste le diverse modalità di gioco citate precedentemente, che si sono dimostrate tutte sufficientemente divertenti, sebbene il titolo sembra dare il suo meglio quando fruito da più persone contemporaneamente. In ogni caso Buzz!: The ultimate music quiz possiede una immediatezza rilevante anche in singolo e rappresenta un buon passatempo per qualche minuto di svago, considerando anche la natura spesso impegnativa delle domande. Parlando dell'aspetto grafico del gioco infine c'è da dire che lo stile tipico della serie è ripreso in pieno anche in questo capitolo, grazie al taglio televisivo della presentazione dei quiz ed al consueto tono brillante dei commenti di Buzz. A questo proposito merita un plauso la localizzazione completa, che prevede quindi non solo la traduzione in italiano di testi ed elementi su schermo, ma anche l’introduzione del parlato per quanto riguarda la lettura di alcune domande.
Recensione Videogioco BUZZ!: THE ULTIMATE MUSIC QUIZ scritta da MASTELLI SPEED Buzz!: The ultimate music quiz è un gioco valido e discretamente divertente. La natura stessa del titolo vede la sfida fra più giocatori umani (possibile sulla stessa console oppure online) come modalità principale, ma anche nell’esperienza in singolo è possibile riscontrare alcuni punti positivi; il livello delle domande è vario e rappresenta una buona sfida, mentre lo stile peculiare della serie traspare grazie anche alla localizzazione in italiano ed al taglio televisivo dato ai quiz. Il difetto più importante è da ricercarsi nella ripetitività delle domande e delle modalità di gioco: questi due elementi, soprattutto in single player, riducono la longevità complessiva di un prodotto che può essere comunque considerato come un buon passatempo, ottimo per passare momenti di svago.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.