Recensione di Mondiali FIFA Sud Africa 2010

Copertina Videogioco Mondiali 2010
  • Piattaforme:

     PSP
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA
  • Distributore:

     Elecronic Arts
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 20 multiplayer online
  • Data uscita:

     30 Aprile 2010
- Il gioco ufficiale dei Mondiali
- Divertente
- Nuove interessanti aggiunte
- Difficoltà incrementata
- Buona modalità scenario
- Tecnicamente già visto e rivisto
- Modalità limitate
- Dura poco
Loading the player ...
A cura di (Darkzibo) del
Come accade ogni quattro anni, nel periodo di giugno – luglio il mondo si ferma per guardare la propria nazionale di calcio giocare i tanto attesi Mondiali. Tutti, anche coloro che non amano il calcio, sono rapiti dallo spettacolo dato da questa manifestazione, dove tutte le genti e tutte le nazioni sono messe sullo stesso piano, senza alcuna distinzione politica o di razza. Una manifestazione utopistica? No, solo un evento che fa sognare milioni di persone nel mondo.
Anche quest’anno EA, forte della licenza ufficiale FIFA, si fa carico di portare l’atmosfera Mondiale sulle console casalinghe e portatili.
L’ultimo titolo dedicato ai Mondiali 2006 ad essere recensito dal sottoscritto fu per PSP il 9 luglio 2006. Ricorda qualcosa questa data?

Un anno Mondiale
Come ogni gioco EA dedicato ai Mondiali di calcio, anche Mondiali FIFA Sud Africa 2010 comprenderà un gran numero di squadre nazionali, evitando quindi la presenza dei club. Dovendo il gioco uscire prima delle convocazioni ufficiali al fine di sfruttare al meglio il breve periodo che ci separa dall’importante manifestazione, le rose sono molto ampie e vi sarà possibile convocare anche i giocatori ‘dimenticati’ da Lippi (no, non ci sono né Cassano, né Balotelli, né Totti) oppure inserire un ottimo Ronaldinho o Cambiasso rispettivamente nel Brasile e nell’Argentina.
Le modalità, pur essendo il titolo così "ristretto", sono allettanti: partirete dalle qualificazioni mondiali, in cui seguirete la vostra nazionale preferita (o le relative ‘scommesse’ prive di campioni) fino alla fase finale tramite Mondiali FIFA Sud Africa 2010. Con Guida la tua Nazione, EA Sport ripropone praticamente una modalità professionista riadattata al portatile Sony. In questo caso avrete due scelte: creare un proprio giocatore da lanciare in Nazionale oppure selezionarne uno già esistente e farlo diventare il giocatore simbolo della squadra, nonché il capitano, tramite exploit che convinceranno l’allenatore. In questo caso guadagnerete punti se effettuerete correttamente alcune azioni come il dribbling, il passaggio, il tiro o addirittura il gol. Se porterete a buon fine queste "missioni" guadagnerete punti esperienza e potrete aumentare il valore delle vostre caratteristiche, privilegiandone alcune e lasciando perdere le altre, proprio come avviene in un gioco di ruolo.
Nella Storia delle Qualificazioni avrete la possibilità, come avviene nelle ormai sprecate modalità Scenario, di cambiare il destino di partite realmente avvenute nel turno di qualificazione al Mondiale. Le partite sono davvero molte e vi garantiranno diversi momenti di divertimento mettendo a dura prova le vostre abilità, manovrando molte squadre riportanti diverse caratteristiche.
Le modalità online, sia ad hoc che infrastruttura garantiscono altri momenti di sano divertimento, anche se sono stati riscontrati pochi utenti online a differenza di quanto accade per la console maggiori.

Passa di qua, tirala lì, semina, falcia, insacca, coltiva, pota!
Dopo questo titolo di Eliana memoria (si parla della sigla di Mai dire Gol del 1994), passiamo all’analisi di Mondiali FIFA Sud Africa 2010 sul campo virtuale di PSP. Se avete già giocato a FIFA 10, il consiglio è quello di partire dai livelli di difficoltà più elevati per avere un buon grado di sfida. Una volta in campo, uno degli elementi più interessanti si è rivelata la barra abilità. Ogni volta che effettuerete un passaggio ben fatto, o un tackle riuscito o via dicendo (un po’ come accade nella modalità Guida la tua Nazione) riempirete una barra che vi consentirà di potenziare alcuni aspetti della squadra (tramite la croce direzionale) per un breve periodo di tempo: si va dal super attacco alla super difesa, per passare dal portiere "para tutto" alla squadra totalmente potenziata. Tutto sarà nelle vostre mani e sarà vostra facoltà decidere cosa vi servirà in ogni singolo momento della partita: se vi trovaste sopra di un gol a pochi minuti dalla fine della partita rinforzerete la difesa, viceversa i vostri campioni dovranno essere totalmente dediti all’attacco. Mondiali FIFA Sud Africa 2010 è stato realizzato con l'evidente scopo di accontentare un po’ tutti e, se nei livelli più bassi il gioco si presenta accessibile a tutti, in quelli più alti la sfida diventa più impegnativa e impostata sulla tattica di squadra. Sostanzialmente non è cambiato molto rispetto al predecessore e per i più esperti sarà facile portare ‘a casa’ un risultato positivo, nonostante un livello di difficoltà comunque aumentato. Da notare ancora gli alti e bassi del portiere, che alterna momenti di estasi ‘paratoria’ con altri di vuoto totale, tant’è che persiste ancora il difetto dell’uscita dissennata una volta che vi sarete portati con la palla sul bordo laterale dell’area. Inutile dire che basterà il classico cross a centro area con il compagno libero di appoggiare a porta vuota. La difesa è ancora piuttosto decisa e il livello generale della IA sembra essere stato leggermente incrementato (escludendo, ovviamente, il portiere).
Un altro cambiamento da sottolineare rispetto a FIFA 10 è la nuova gestione dei calci da fermo. Se nel precedente titolo, come in tutti quelli presenti per PSP, bastava ruotare il giocatore con l’analogico e calibrare la forza con il pulsante dedicato al tiro, adesso le cose sono cambiate: la direzione del tiro viene presa con la croce mentre l’effetto è gestito con l’analogico. Sicuramente si tratta di una miglioria apprezzabile, anche se bisognerà abituarsi a questo nuovo sistema.

Nuovi stadi
Dal punto di vista grafico bisogna sottolineare la presenza degli stadi ove si svolgeranno i Mondiali, ricostruiti in maniera fedele con strutture imponenti. Il pubblico risulta credibile anche se sempre visto da lontano, mentre una piccola delusione deriva dai giocatori in campo. Certo non ci si aspettava un cambiamento radicale rispetto alla precedente versione di FIFA (visto anche il breve periodo di interesse che accompagnerà Mondiali FIFA Sud Africa 2010), ma almeno un restyling, dopo anni di stallo quasi completo, avrebbe dato maggior spessore anche al comparto visivo. Purtroppo vi ritroverete tra le mani una grafica trita e ritrita, con i calciatori più importanti discretamente simili alle controparti reali e quelli meno famosi con i connotati completamente inventati. Le animazioni, a parte qualche aggiunta per il portiere, sono praticamente le stesse di FIFA 10.
La colonna sonora, come ormai d'abitudine, comprende ottime musiche di artisti più o meno famosi, tutte dedicate ai Mondiali. Presente anche la bellissima Waving Flag, inno ufficiale di Sud Africa 2010.
Il commento è ancora una volta affidato alla sapiente ed appassionata voce di Fabio Caressa e Beppe Bergomi, che stavolta aggiungono qualche frase in più al proprio inventario, con riferimenti diretti ai Mondiali.
Recensione Videogioco MONDIALI FIFA SUD AFRICA 2010 scritta da DARKZIBO Il nodo da sciogliere, in chiusura d'analisi, è questo: Mondiali FIFA Sud Africa 2010 è un gioco da avere o meno ? Da un certo punto di vista, nel caso vogliate rivivere l’atmosfera magica che ogni quattro anni si respira in questo periodo, può essere una buona alternativa a FIFA 10, considerando anche alcuni piccoli miglioramenti. Dall’altro bisogna riflettere su alcuni elementi: le modalità di gioco sono sicuramente minori rispetto alla versione uscita ad ottobre, le squadre di club non sono presenti e la giocabilità resta sostanzialmente invariata, a parte qualche miglioria di cui abbiamo parlato nell’articolo. Comunque, se foste appassionati di calcio come lo scrivente, non ve lo lascerete scappare anche se il prezzo, anche scaricando il gioco da Playstation Store, è di € 39,99: un peccato, se si pensa che non c'è stata alcuna riduzione di prezzo rispetto alla versione scatolata.
Nonostante tutto, che vogliate o meno aggiungere Mondiali Fifa 2010 nella vostra collezione, sempre Forza Azzurri !
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.